it_IT Sport Blogo.it - Ultime notizie della sezione Sport Tue, 15 Oct 2019 16:37:09 +0000 Tue, 15 Oct 2019 16:37:09 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) https://www.blogo.it/sport 2004-2014 Blogo.it Spadafora all'UEFA: "Valutare lo spostamento della finale di Champions a Istanbul" Mon, 14 Oct 2019 17:46:40 +0000 https://www.calcioblog.it/post/775947/spadafora-uefa-finale-champions-league https://www.calcioblog.it/post/775947/spadafora-uefa-finale-champions-league Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Il Ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora si è mosso con largo anticipo, dopo l'avvio dell'offensiva turca nel nord della Siria, condannata all'unanimità dalla comunità internazionale, per chiedere alla UEFA di valutare la possibilità di spostare il luogo scelto per la finale di Champions League, che al momento si svolgerà il 30 maggio del prossimo anno ad Istanbul.

La richiesta è stata inviata tramite lettera al presidente della UEFA Aleksander Ceferin, come reso noto dallo stesso ministro:

A seguito dei gravissimi atti contro la popolazione civile curda avvenuti negli ultimi giorni, il Consiglio degli Affari esteri dell’Unione Europea è appena intervenuto ufficialmente: “L’Unione europea condanna l’azione militare della Turchia che mina seriamente la stabilità e la sicurezza di tutta la regione". Parole nette che interpretano il sentimento diffuso nell’opinione pubblica europea ed italiana. Le notizie di violazioni dei diritti umani, di crimini contro i civili e dell’uccisione di attivisti come Hevrin Khalaf hanno profondamente colpito la comunità internazionale.

Spadafora ha ricordato che da anni l'ONU promuove la “Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace” e proprio per questo svolgere una finale di tale rilievo nella capitale di un Paese che ha appena avviato un'offensiva nei confronti di un altro sarebbe in contrasto con la concezione di sport come strumento di pace.

Da qui l'appello a Ceferin:

In qualità di Ministro per lo Sport del Governo italiano, le chiedo di valutare se non sia inopportuno mantenere, ad Istanbul, la finale della Uefa Champions League in programma per il prossimo 30 maggio. [...] Consapevole delle numerose implicazioni, e rispettando l’autonomia dell’organo da Lei presieduto, mi auguro che il calcio europeo nella sua massima espressione possa, per il suo tramite, prendere la scelta più coraggiosa e dimostrare, ancora una volta, che lo sport è uno strumento di pace. Confidando in un positivo riscontro porgo cordiali saluti.

A seguito dell'offensiva turca ai danni del popolo curdo, ho deciso di scrivere una lettera al Presidente dell'UEFA sull...

Posted by Vincenzo Spadafora on Monday, October 14, 2019

PROSEGUI LA LETTURA

Spadafora all'UEFA: "Valutare lo spostamento della finale di Champions a Istanbul" é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 17:46 di Monday 14 October 2019

]]>
0
Italia-Grecia 2-0: azzurri qualificati ad Euro 2020 Sat, 12 Oct 2019 21:41:04 +0000 https://www.calcioblog.it/post/775933/italia-grecia-2-0-azzurri-qualificati-ad-euro-2020 https://www.calcioblog.it/post/775933/italia-grecia-2-0-azzurri-qualificati-ad-euro-2020 Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Missione compiuta per l'Italia di Roberto Mancini, matematicamente qualificata per la fase finale di Euro 2020. Questa sera gli azzurri hanno battuto 2-0 la Grecia, centrando così la settima vittoria consecutiva in questi gironi di qualificazione. Grazie a questa vittoria sono diventate ininfluenti le ultime 3 partite del girone contro Liechtenstein, Bosnia&Erzegovina ed Armenia.

Per l'Italia questo risultato rappresenta un record perché mai prima di oggi la nostra nazionale era riuscita a qualificarsi con 3 turni d'anticipo per una fase finale degli Europei. Va però sottolineato che della partita di questa sera si può salvare solo il risultato finale. Gli azzurri, infatti, sono stati tutt'altro che brillanti al cospetto di una Grecia chiusa riccio, scesa in campo con l'unico obiettivo di limitare i danni.

Con gli spazi chiusi l'Italia ha mostrato importanti problemi in fase di palleggio, limitandosi ad una gestione sterile del possesso. La svolta è arrivata al 62esimo minuto quando Bouchalakis ha fermato con un braccio una conclusione di Insigne, inducendo il direttore di gara a concedere un calcio di rigore che Jorginho ha trasformato spiazzando Paschalakis. Al 78esimo è arrivato il colpo del KO grazie ad un tiro dalla distanza di Bernardeschi, leggermente deviato da Giannoulis.

Il Tabellino: Italia-Grecia 2-0

(Primo tempo 0-0)

Marcatori: 18' st rig. Jorginho (I), 33' st Bernardeschi (I)

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; D'Ambrosio, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Verratti, Jorginho, Barella (42' st Zaniolo); Chiesa (39' Bernardeschi), Immobile (35' st Belotti), Insigne. A disposizione: Sirigu, Meret, Biraghi, Mancini, Cristante, Izzo, Grifo, Romagnoli, El Shaarawy. Allenatore: Mancini.

GRECIA (4-3-3): Paschalakis; Bakakis, Chatzidiakos, Siovas, Stafylidis; Zeca, Kourbelis, Bouchalakis (30' st Giannoulis); Limnios, Bakasetas (35' st Mantalos), Koulouris (22' st Donis). A disposizione: Vlachodimos, Dioudis, Lampropoulos, Fetfatzidis, Galanopoulos, Pavlidis, Vrousai, Koutris. Allenatore: Van't Schip.

Arbitro: Karasev (Russia)

Ammoniti: Chatzidiakos, Koulouris, Bouchalakis (G)

PROSEGUI LA LETTURA

Italia-Grecia 2-0: azzurri qualificati ad Euro 2020 é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 21:41 di Saturday 12 October 2019

]]>
0
Eliud Kipchoge record nella maratona: rotto il muro delle 2 ore Sat, 12 Oct 2019 10:21:04 +0000 https://www.outdoorblog.it/post/517355/eliud-kipchoge-record-nella-maratona-rotto-il-muro-delle-2-ore https://www.outdoorblog.it/post/517355/eliud-kipchoge-record-nella-maratona-rotto-il-muro-delle-2-ore Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

eliud kipchoge record maratona

Eliud Kipchoge entra nella storia: il keniano ha rotto il muro delle due ore nella maratona. Al Prater di Vienna, l’atleta della Ineos ha percorso i 42,195 km in 1h 59' 40" anche grazie al supporto di 36 “lepri”. Il record non sarà omologato dalla Iaaf, ma si tratta di un’impresa comunque leggendaria poiché fino a qualche anno fa il muro delle due ore nella maratona era considerato insuperabile.

Ad abbattere quel muro non poteva non essere lui, Eliud Kipchoge, un atleta straordinario nel suo passo e nella sua eleganza. Nella capitale austriaca c’erano oggi tutte le condizioni per vivere una giornata storica: dal circuito appositamente disegnato, passando per le condizione climatiche perfette e il supporto di un team di lepri che lo hanno supportato durante tutto il percorso alternandosi ogni 5 chilometri. Il passo è stato sostanzialmente costante con chilometri percorsi tendenzialmente in 2’ 50” tranne qualche eccezione. Insomma, è stato sin da subito chiaro che il record fosse alla portata, ma nel finale le cose sono andate addirittura meglio del previsto.

Al chilometro 41 il tempo era orientato verso un record di circa 10 secondi sotto il muro delle due ore, ma al traguardo Eliud ha chiuso ben 20 secondi sotto le due ore. Qualcuno paragona questo record già agli altri grandi passi compiuti dall’umanità, come lo sbarco sulla Luna, i 100 metri di Bolt e compagnia bella.

PROSEGUI LA LETTURA

Eliud Kipchoge record nella maratona: rotto il muro delle 2 ore é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 10:21 di Saturday 12 October 2019

]]>
0
Tennis, Masters Shanghai: strepitoso Berrettini, batte Thiem e va in semifinale Fri, 11 Oct 2019 16:00:05 +0000 https://www.outdoorblog.it/post/517352/tennis-masters-shanghai-berrettini-semifinale https://www.outdoorblog.it/post/517352/tennis-masters-shanghai-berrettini-semifinale Lucia Resta Lucia Resta

Matteo Berrettini non smette di stupire e conquista la semifinale nell'ATP Masters 1000 di Shanghai eliminando il numero 5 del mondo, l'austriaco Dominic Thiem. L'azzurro ha avuto la meglio sulla testa di serie numero 4 in due set, 7-6(8), 6-4, nel match dei quarti di finale. Il tennista romano, che è numero 13 del mondo e testa di serie numero 11, sta conducendo la sua personale lotta per qualificarsi alle ATP Finals di Londra che chiude la stagione. Thiem era reduce dalla vittoria a Pechino che gli ha garantito la presenza in terra britannica.

In semifinale Berrettini incontrerà il tedesco di origine russa Alexander Zverev, numero 6 del mondo e testa di serie numero 5 a Shanghai, che ai quarti ha fatto fuori sua maestà Roger Federer in tre set, con il risultato di 6-3, 6(7)-7(9), 6-3.

Dall'altra parte del tabellone invece, nell'altra semifinale, si scontreranno Stefanos Tsitsipas e Daniil Medvedev. Il greco 21enne ha eliminato il campione uscente Novak Djokovic rimontandolo in tre set, 3-6, 7-5, 6-3, mentre il russo ha battuto il nostro Fabio Fognini in due set, 6-3, 7-6(4). A causa di questa sconfitta Djokovic perderà il primato nella classifica ATP, cedendo il numero 1 a Rafael Nadal dal 4 novembre prossimo. Tsitsipas, che è numero 7 del mondo e testa di serie numero 6, quest'anno ha vinto contro tutti e tre i primi giocatori del ranking ATP: ha infatti battuto anche Federer agli Australian Open e Nadal a Madrid. Il greco è ora qualificato alle ATP Finals di Londra.

Matteo Berrettini in semifinale a Shanghai

PROSEGUI LA LETTURA

Tennis, Masters Shanghai: strepitoso Berrettini, batte Thiem e va in semifinale é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 16:00 di Friday 11 October 2019

]]>
0
Sampdoria, Claudio Ranieri è il nuovo allenatore Fri, 11 Oct 2019 15:13:28 +0000 https://www.calcioblog.it/post/775929/sampdoria-ranieri-allenatore https://www.calcioblog.it/post/775929/sampdoria-ranieri-allenatore Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Claudio Ranieri

La Sampdoria, che nei giorni scorsi è giunta a un accordo con Eusebio Di Francesco per la rescissione del suo contratto, ha scelto il nuovo allenatore: è Claudio Ranieri. In pratica succede quanto già visto sulla panchina della Roma con il tecnico testaccino 68enne che succede al più giovane collega. E l'esordio di Ranieri sulla panchina blucerchiata sarà proprio contro la Roma che ha lasciato a maggio scorso.

Ranieri ha firmato un contratto biennale che scade il 30 giugno 2021, per 1,2 milioni in questa stagione e 2 milioni nella prossima. Porterà con sé una parte del suo staff, quattro collaboratori. Per lui è la 18esima panchina, 17 di club e una nazionale (la Grecia).

Per l'esperto tecnico romano non sarà facile il compito che lo attende, ma sarà davvero difficile fare peggio del suo precedessore. La Samp finora, infatti, ha raccolto solo una vittoria su sette giornate e le altre sei sono tutte sconfitte (nessun pareggio). Ha la peggiore difesa della Serie A con 16 gol subito e il peggiore attacco con soli 4 gol messi a segno.

PROSEGUI LA LETTURA

Sampdoria, Claudio Ranieri è il nuovo allenatore é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 15:13 di Friday 11 October 2019

]]>
0
Insulti razzisti a Juan Jesus via Instagram: 3 anni di Daspo a tifoso della Roma Thu, 10 Oct 2019 12:32:47 +0000 https://www.calcioblog.it/post/775925/insulti-razzisti-a-juan-jesus-via-instagram-3-anni-di-daspo-a-tifoso-della-roma https://www.calcioblog.it/post/775925/insulti-razzisti-a-juan-jesus-via-instagram-3-anni-di-daspo-a-tifoso-della-roma Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

juan jesus insulti razzisti daspo tifoso

Un 36enne tifoso della Roma originario di Civitavecchia è stato denunciato dalla Digos e sottoposto a tre anni di Daspo. È questo il risultato delle indagini partite in seguito all’esposto del club giallorosso per stalking e minacce nei confronti di Juan Jesus, difensore brasiliano del club capitolino. Il 26 agosto scorso, infatti, l’uomo aveva insultato pesantemente tramite Instagram il calciatore della Roma: "Maledetto scimpanzè"; "Brutta scimmia dem**rda devi sparire da Roma"; "Stai meglio al giardino zoologico....", sono alcuni degli insulti a mezzo social del tifoso giallorosso che si celava dietro l’account "pomatinho".

Le indagini hanno consentito alla Digos di individuare chi si celasse esattamente sul profilo senza nome e cognome, come tanti ve ne sono sui social network. A gestire l’account, appunto, un 36enne che non risulta essere legato a gruppi organizzati del tifo giallorosso. Per lui una denuncia e 3 anni di Daspo.

PROSEGUI LA LETTURA

Insulti razzisti a Juan Jesus via Instagram: 3 anni di Daspo a tifoso della Roma é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 12:32 di Thursday 10 October 2019

]]>
0
Ufficiale: Pioli è il nuovo allenatore del Milan Wed, 09 Oct 2019 11:59:07 +0000 https://www.calcioblog.it/post/775909/ufficiale-pioli-e-il-nuovo-allenatore-del-milan https://www.calcioblog.it/post/775909/ufficiale-pioli-e-il-nuovo-allenatore-del-milan Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Il Milan ha fatto la sua scelta, nonostante lo scetticismo - per usare un eufemismo - dei suoi tifosi. L'accordo con Stefano Pioli è infatti diventato ufficiale; è lui l'uomo scelto dalla società per risollevare il Milan dal 13esimo posto in classifica, frutto delle 3 vittorie e 4 sconfitte arrivate con Marco Giampaolo.

Sulla panchina del Milan arriva dunque un'ex interista, che non ha lasciato un ricordo indimenticabile ai cugini meneghini nella stagione 2016-2017, quando venne chiamato per sostituire Frank de Boer nel mese di novembre. L'avventura è andata talmente male che a due giornate dalla fine della stagione Pioli venne sostituito dall'allenatore della Primavera, Stefano Vecchi, che aveva anche traghettato la squadra prima del suo arrivo.

La stagione successiva Pioli ha allenato la Fiorentina chiudendo all'ottavo posto in classifica. Anche l'anno scorso ha allenato i viola fino ad aprile, quando ha deciso di rassegnare le dimissioni per placare le contestazioni della piazza.

A Milano avrebbero accolto più volentieri un altro ex interista, Luciano Spalletti che, pare, abbia scelto di rifiutare il corteggiamento di Boban e Maldini.

Nonostante il clima non esattamente ideale, Pioli si è detto pronto a raccogliere questa sfida: "Mi preparo a questa avventura con grande entusiasmo, So di essere stato da uno dei club più grandi al mondo. Sono sicuro di potere fare un ottimo lavoro insieme a loro e alla società che ha dimostrato di credere in me".

Lo scetticismo, per lui, sarà uno stimolo: "Ho grande rispetto per i tifosi, che hanno diritto di critica. Questo per me è uno stimolo ulteriore. Dovrò lavorare in tutte le direzioni. Sulla testa, sulla disposizione in campo e sui principi che voglio trasmettere alla squadra. Saranno 10 giorni importanti per preparare la squadra alla partita col Lecce".

Sul lavoro che lo aspetta, Pioli si è detto pronto ad apportare i correttivi necessari per risollevare la squadra: "Marco è un ottimo allenatore ma ha idee diverse dalle mie. Devo essere bravo a trasferire il prima possibile le mie idee ai giocatori. Sono sicuro che partiamo da un buon livello. Sicuramente Marco ha lavorato bene. Vorrei fare giocare alla squadra un calcio che loro sentono positivo e che loro interpretino con piacere. Io devo dare loro tutto il coraggio e forza possibile per mettere in campo tutte le loro qualità".

L'obiettivo della società, nonostante il ritardo accumulato, è sempre lo stesso: "Noi dobbiamo lottare per cercare di andare in Champions. Questo è sicuro".

Per accettare questa sfida Pioli ha chiesto ed ottenuto un contratto fino all'estate 2021.

PROSEGUI LA LETTURA

Ufficiale: Pioli è il nuovo allenatore del Milan é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 11:59 di Wednesday 09 October 2019

]]>
0
Pantani, lo spacciatore a Le Iene: "Marco non è morto per la cocaina" Tue, 08 Oct 2019 20:16:17 +0000 https://www.outdoorblog.it/post/517346/pantani-lo-spacciatore-a-le-iene-marco-non-e-morto-per-la-cocaina https://www.outdoorblog.it/post/517346/pantani-lo-spacciatore-a-le-iene-marco-non-e-morto-per-la-cocaina Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

pantani iene droga

Svolta nelle indagini sulla morte di Marco Pantani. La trasmissione televisiva Le Iene, tramite l’inviato Alessandro De Giuseppe, ha raggiunto Fabio Miradossa, ovvero lo spacciatore che avrebbe venduto l’ultima dose di cocaina al ciclista. Secondo la versione ufficiale, il 14 febbraio 2004 Marco Pantani è morto in seguito ad un arresto cardiaco causato da abuso di droga e farmaci. Miradossa, però, è sicuro che non sia così: "Marco non è morto per questo, è stato ucciso".

Pantani è stato ritrovato senza vita il 14 febbraio 2004, quando aveva solo 34 anni, in una stanza dell’hotel Le Rose a Rimini. La famiglia dell’ex ciclista non si è mai arresa ritenendo poco credibile la versione ufficiale e negli anni passati sono stati diversi gli interrogativi generati da inchieste giornalistiche anche molto approfondite. Le Iene sono tra le trasmissioni più attive sulla morte dell’ex ciclista e per un ulteriore approfondimento sulla vicenda ha intervistato in esclusiva Miradossa, ovvero colui che avrebbe venduto a Pantani la dose “letale”.

"Marco non è morto per cocaina. Marco è stato ucciso. Magari chi l’ha ucciso non voleva farlo - prosegue lo spacciatore alla trasmissione Mediaset - , ma è stato ucciso. Non so perché all’epoca giudici, polizia e carabinieri non siano andati a fondo. Hanno detto che Marco era in preda del delirio per gli stupefacenti, ma io sono convinto che Marco quando è stato ucciso, quando è stato ucciso, era lucido. Marco è stato al Touring, ha consumato lì e quando è ritornato allo Chalet (il Residence Le Rose, ndr.) Marco era lucido".

Il mistero s’infittisce, prima o poi sarà davvero fatta giustizia e si conoscerà quale sia stata la vera fine di uno dei più grandi ciclisti della storia?

PROSEGUI LA LETTURA

Pantani, lo spacciatore a Le Iene: "Marco non è morto per la cocaina" é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 20:16 di Tuesday 08 October 2019

]]>
0
Milan: accordo con Pioli, ma i tifosi già lo contestano Tue, 08 Oct 2019 17:07:22 +0000 https://www.calcioblog.it/post/775905/milan-accordo-con-pioli-ma-i-tifosi-gia-lo-contestano https://www.calcioblog.it/post/775905/milan-accordo-con-pioli-ma-i-tifosi-gia-lo-contestano Mirko Nicolino Mirko Nicolino

pioli milan contestazione

Il Milan ha scelto Stefano Pioli per sostituire Marco Giampaolo, ma ai tifosi rossoneri la scelta sa di ennesima dimostrazione di ridimensionamento. In mattinata, Zvominir Boban e Paolo Maldini hanno superato definitivamente la concorrenza del Genoa, convincendo l’ex tecnico di Bologna, Fiorentina e Inter ad accettare l’incarico. Nel pomeriggio, invece, è stata trovata l’intesa per un contratto biennale sulla base di uno stipendio da 1,5 milioni di euro.

Si attende solo il comunicato ufficiale della società rossonera, ma non ci sono dubbi sul fatto che sarà Pioli a sostituire Giampaolo. La scelta è stata dettata anche dal fallimento della trattativa con Luciano Spalletti. Il tecnico toscano non ha trovato l’intesa con l’Inter, club con cui è ancora sotto contratto, per una buonuscita e a quel punto il club di via Aldo Rossi ha cambiato immediatamente strategia. La scelta è ricaduta su un allenatore che predilige il 4-3-3, modulo che dovrebbe rivalutare Suso e Calhanoglu, i due elementi maggiormente dotati tecnicamente della rosa rossonera.

#Pioliout trend topic su Twitter

Una soluzione razionale, insomma, che però non trova d’accordo i tifosi del ‘Diavolo’: un gruppetto di supporters si è presentato per esprimere il proprio disappunto davanti Casa Milan, ma è su Web che la protesta ha avuto maggiormente successo. Nel giro di pochi minuti, infatti, su Twitter l’hashtag #Pioliout è diventato trend topic. Tanti i meme ironici contro la decisione della dirigenza rossonera, che dunque vede il suo nuovo allenatore contestato prima ancora della firma ufficiale.

PROSEGUI LA LETTURA

Milan: accordo con Pioli, ma i tifosi già lo contestano é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 17:07 di Tuesday 08 October 2019

]]>
0
Milan tra Spalletti e Pioli. La Samp saluta Di Francesco Mon, 07 Oct 2019 18:28:40 +0000 https://www.calcioblog.it/post/775900/milan-spalletti-samp-addio-di-francesco https://www.calcioblog.it/post/775900/milan-spalletti-samp-addio-di-francesco Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Il campionato va in pausa per lasciare spazio alla nazionale e le squadre più in difficoltà all'inizio di questa stagione 2019-2020 ne approfittano per cambiare allenatore. La Sampdoria ha già ufficializzato l'addio a Eusebio Di Francesco, una risoluzione consensuale del contratto. Al tecnico verrà corrisposto "solo" il primo anno di stipendio (1,8 milioni netti) e rinuncerà ai due anni successivi. Un affare per la società blucerchiata che aveva stipulato con Di Francesco un triennale da 10,8 milioni lordi complessivi. Intanto l'allenatore sarà libero di trovarsi un'altra squadra per la prossima stagione. Non si sa ancora chi sarà il suo successore.

Invece in casa Milan oggi è successo il contrario. Non c'è ancora l'ufficialità dell'esonero di Marco Giampaolo, ma, nonostante la vittoria di sabato contro il Genoa, sembra orma inevitabile, anche perché la società rossonera ha già ottenuto il sì di Luciano Spalletti. L'ostacolo da superare però c'è e si chiama Inter: il tecnico toscano, infatti, è ancora sotto contratto con i nerazzurri, che gli devono 4 milioni netti fino al 2021.

Alla Beneamata converrebbe fare ai cugini il favore di lasciare libero Spalletti per scrollarsi di dosso quel contratto così oneroso. Tuttavia c'è da risolvere la questione buonuscita, che Spalletti non vorrebbe perdere mentre l'Inter le proverà tutte per non dargliela... Proprio a causa di questo problema il Milan ha pre-allertato anche Stefano Pioli, considerato una buona alternativa a Spalletti.

Luciano Spalletti - Roma Palermo

PROSEGUI LA LETTURA

Milan tra Spalletti e Pioli. La Samp saluta Di Francesco é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 18:28 di Monday 07 October 2019

]]>
0
Inter-Juventus 1-2: i bianconeri passano al comando. Risultati e classifica Sun, 06 Oct 2019 20:52:06 +0000 https://www.calcioblog.it/post/775891/inter-juventus-2-1-domenica-6-ottobre-2019-classifica https://www.calcioblog.it/post/775891/inter-juventus-2-1-domenica-6-ottobre-2019-classifica Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Tre gol tutti argentini nel posticipo della domenica sera della settima giornata di Serie A: a San Siro la Juventus ha vinto contro l'Inter dell'ex Antonio Conte, grazie ai gol di Dybala e Higuain, in mezzo c'è il rigore di Lautaro per i nerazzurri. Con questa vittoria i bianconeri tornano, da soli, in testa alla classifica della Serie A.

Nel primo tempo il ritmo è stato molto alto e il primo gol è arrivato subito, già al 4', con Dybala che, servito da Pjanic, ha calciato di sinistro sul palo lontano e Handanovic non ci è arrivato. L'argentino ha portato la Juventus in vantaggio, ma il pareggio dei padroni di casa non si è fatto attendere, perché al 17' De Ligt ha toccato la palla con il braccio su un traversone di Barella verso Lautaro. Rocchi ha assegnato il calcio di rigore e al 18' Lautaro lo ha trasformato, nonostante Szczesny avesse indovinato l'angolo. Il tiro del nerazzurro è stato forte e angolato, un rigore da manuale.

Nel secondo tempo l'Inter ha provato a offendere con Lautaro e Lukaku, troppo isolati in attacco, ma è stata la Juventus ad avere le occasioni più nette, come quella di Dybala al 56', da solo davanti ad Handanovic che prima ha respinto la palla, poi l'ha vista passare sopra la traversa. E proprio la Juve all'80' ha trovato il gol del vantaggio con Higuain: liberato in area da Betancur, l'argentino ha controllato la palla e con un rasoterra preciso non ha lasciato scampo ad Handanovic. Nel finale tanti cartellini gialli, ben quattro in cinque minuti, due per parte, segno del nervosismo nettamente aumentato in campo.

Giocate sabato 5 ottobre 2019:
Spal-Parma 1-0 [Petagna 31' (S)]
Verona-Sampdoria 2-0 [Kumbula 9' (V), Murri (aut.) 81' (S)]
Genoa-Milan 1-2 [Schöne 41' (G), Hernandez 51' (M), Kessié (rig.) 57' (M)]

Giocate domenica 6 ottobre 2019:
Fiorentina-Udinese 1-0 (Milenkovic 72' (F)]
Atalanta-Lecce 3-1 [Zapata 35' (A), Gomez 40' (A), Gosens 56' (A), Lucioni 86' (L)]
Bologna-Lazio 2-2 [Krejci 21' (B), Palacio 31' (B), Immobile 23' e 39' (L)]
Roma-Cagliari 1-1 [Pedro (rig.) 26' (C), Ceppitelli (aut.) 31' (C)]
Torino-Napoli 0-0
Inter-Juventus 1-1 [Dybala 4' (J), Martinez (rig.) 18' (I)]

Lunedì 7 ottobre 2019, ore 20:45
Brescia-Sassuolo

Classifica:
Juventus 19
Inter 18
Atalanta 16
Napoli 13
Roma 12
Lazio 11
Cagliari 11
Fiorentina 11
Torino 10
Verona 9
Bologna 9
Parma 9
Milan 9
Udinese 7
Sassuolo 6*
Brescia 6*
Spal 6
Lecce 6
Genoa 5
Sampdoria 3

*Una partita giocata in meno

PROSEGUI LA LETTURA

Inter-Juventus 1-2: i bianconeri passano al comando. Risultati e classifica é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 20:52 di Sunday 06 October 2019

]]>
0
Genoa-Milan 1-2: Reina croce e delizia per i rossoneri Sat, 05 Oct 2019 22:44:48 +0000 https://www.calcioblog.it/post/775884/genoa-milan-1-2-reina-croce-e-delizia-per-i-rossoneri https://www.calcioblog.it/post/775884/genoa-milan-1-2-reina-croce-e-delizia-per-i-rossoneri Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Dopo 3 sconfitte consecutive il Milan è tornato al successo sul campo del Genoa al termine di una partita da cardiopalma. Il risultato è cambiato al 41esimo minuto del primo tempo quando Reina si è reso protagonista di una papera clamorosa su un calcio di punizione battuto dal danese Schone; il tiro era forte, ma anche centrale, ed il portiere spagnolo - gettato nella mischia all'ultimo per un'improvvisa indisposizione di Donnarumma - se l'è lasciato sfuggire in modo decisamente goffo.

Al sesto minuto della ripresa i rossoneri hanno trovato il gol del pareggio dopo appena 6 minuti di gioco grazie al francese Hernandez, che ha beffato Radu con una conclusione sul primo palo da posizione decisamente defilata. Solo 6 minuti più tardi i rossoneri hanno anche trovato il gol del sorpasso grazie a Kessié, che ha trasformato un calcio di rigore concesso per un fallo di mano di Biraschi, espulso nell'occasione dall'arbitro.

La partita sembrava ormai in discesa per il Milan, che però non ha saputo gestire a dovere la situazione. Le cose si sono complicate ulteriormente al 34esimo della ripresa quando anche Calabria è finito sotto la doccia per doppia ammonizione. Proprio nel recupero il direttore di gara ha concesso il secondo calcio di rigore del match, punendo un'uscita avventata di Reina su Kouamé.

Proprio quando si stava per materializzare un'altra serata da incubo per i rossoneri, Reina è riuscito a riscattarsi respingendo il tiro dal dischetto di Schone, prendendosi così una bella rivincita e salvando - almeno per il momento - la panchina di Giampaolo.

Genoa-Milan 1-2: il tabellino

MARCATORI: 41' pt Schone (G), 6' st Hernandez (M), 12' st Kessie (M, su rig.).

GENOA (3-5-2): Radu; Romero, Zapata, Criscito (11' pt Biraschi); Ghiglione, Lerager (43' st Pandev), Radovanovic, Schöne, Pajac; Kouamé, Pinamonti (28' st Favilli). A disposizione: Marchetti, Jandrei; Goldaniga, Sanabria, El Yamiq, Jagiello, Cassata, Favilli, Ankersen, Saponara. Allenatore: Andreazzoli.

MILAN (4-3-3): Reina; Calabria, Duarte, Romagnoli, Hernández; Kessié, Biglia, Calhanoglu (1' st Paqueta); Suso, Piatek (1' st Leão), Bonaventura (36' st Conti). A disposizione: Donnarumma G., Donnarumma A., Reina, Gabbia, Rodríguez; Bennacer, Krunic; Borini, Castillejo, Rebic. Allenatore: Giampaolo.

ARBITRO: Mariani di Aprilia.

Ammoniti: Zapata, Schone, Lerager, Romero (G); Biglia, Paqueta (M).
Espulsi: all'11' st Biraschi (G) e al 34' st Calabria (M).

PROSEGUI LA LETTURA

Genoa-Milan 1-2: Reina croce e delizia per i rossoneri é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 22:44 di Saturday 05 October 2019

]]>
0