it_IT Home Blogo.it - Ultime notizie della sezione Home Tue, 21 Jan 2020 09:50:50 +0000 Tue, 21 Jan 2020 09:50:50 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) https://www.blogo.it/home 2004-2014 Blogo.it Gregoretti, la Lega lancia "Digiuno per Salvini" nonostante abbia chiesto lui il processo... Mon, 20 Jan 2020 23:23:47 +0000 https://www.polisblog.it/post/455172/digiuno-per-salvini https://www.polisblog.it/post/455172/digiuno-per-salvini redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Digiuno per Salvini

Matteo Salvini ha chiesto ai suoi senatori che fanno parte della Giunta per le autorizzazioni di votare contro la relazione del Presidente Maurizio Gasparri e dunque a favore dell'avvio del processo contro di lui per il caso Gregoretti. Tuttavia, per questo gesto ha bisogno di solidarietà e la chiede attraverso i social ai suoi seguaci, che possono dimostrargliela digiunando per lui, ma soprattutto dandogli i propri dati attraverso il sito a cui è indispensabile iscriversi. Infatti sul sito digiunopersalvini.it c'è scritto:

"Aderisci anche tu a un giorno di #digiunoperSalvini. Compila tutti i campi e premi 'Aderisci'. Attenzione! Riceverai un'email con un link da cliccare: solo dopo questa operazione la tua sottoscrizione sarà valida e verrà mostrata sul sito"

I dati richiesti sono: nome, cognome, regione, provincia e comune di residenza, e-mail, età e numero di cellulare. E bisogna anche dare il consenso al trattamento dei propri dati. Una volta che viene compilato il form, il proprio nome e il luogo da cui si scrive vengono pubblicati sul sito. Intanto lo stesso Matteo Salvini ha detto che domani digiunerà. Per se stesso. Che poi, visto quello che mangia di solito, male di certo non gli fa...

PROSEGUI LA LETTURA

Gregoretti, la Lega lancia "Digiuno per Salvini" nonostante abbia chiesto lui il processo... é stato pubblicato su Polisblog.it alle 23:23 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Virus misterioso, primo caso in Australia. Allerta anche a Fiumicino. Borse asiatiche giù su timori diffusione Tue, 21 Jan 2020 09:40:41 +0000 https://www.polisblog.it/post/455176/virus-misterioso-cina-in-australia-allerta-a-fiumicino https://www.polisblog.it/post/455176/virus-misterioso-cina-in-australia-allerta-a-fiumicino redazione Blogo.it redazione Blogo.it


Il virus simile alla Sars che in Cina ha fatto già quattro morti è arrivato in Australia. Abc riferisce di un uomo di ritorno dalla Cina con sintomi riconducibili al misterioso corona virus che è trasmissibile da uomo a uomo secondo la conferma arrivata dalle autorità mediche di Pechino nelle ultime ore.

La persona contagiata dalla virulenta polmonite virale è stato posto in isolamento. Pare fosse stato in viaggio nell’area di Wuhan, città della Cina centrale da oltre 11 milioni di abitanti, capoluogo della provincia di Hubei, ritenuta il focolaio del virus.

Borse Asia in calo

I timori di una diffusione del virus colpiscono anche i mercati finanziari con le maggiori borse asiatiche che chiudono in calo la seduta: da Hong Kong, maglia nera con -2,4%, a Shanghai (-1,4%), fino a Shenzhen (-1,3%), Seul (-1%), Tokyo (-0,91%) e Mumbai (-0,3%).

Passeggeri monitorati negli scali internazionali

Intanto anche in Italia è scattato l’allerta, come spiega il ministero della Salute: "La situazione è costantemente monitorata e la probabilità di introduzione del virus nell'Unione europea è considerata bassa, anche se non può essere esclusa. L’Italia (aeroporto di Roma Fiumicino) ha tre voli diretti con Wuhan e numerosi voli non diretti, il cui traffico di passeggeri dovrebbe aumentare in occasione del capodanno cinese".

Il ministero, che è in stretto contatto con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l'European Centre for Disease Prevention and Control, aggiunge che sono in vigore negli scali internazionali come Fiumicino a Malpensa le procedure sanitarie gestita dall’Usmaf Sasn per verificare casi sospetti "e il loro eventuale trasferimento in bio-contenimento all’Istituto nazionale malattie infettive L. Spallanzani di Roma".

Dal dicastero dello Salute raccomandano di posticipare i viaggi in Cina che non siano strettamente necessari e di fare il vaccino contro l’influenza stagionale almeno due settimane prima di un eventuale viaggio nella città di Wuhan.

virus cina allerta fiumicino

PROSEGUI LA LETTURA

Virus misterioso, primo caso in Australia. Allerta anche a Fiumicino. Borse asiatiche giù su timori diffusione é stato pubblicato su Polisblog.it alle 09:40 di Tuesday 21 January 2020

]]>
0
Ministra del Lavoro Catalfo: "Il Jobs Act di Renzi va ribilanciato" Mon, 20 Jan 2020 22:05:07 +0000 https://www.polisblog.it/post/455165/ministra-lavoro-catalfo-jobs-act https://www.polisblog.it/post/455165/ministra-lavoro-catalfo-jobs-act redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Nunzia Catalfo

Secondo la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, il Jobs Act, eredità del governo Renzi, va ribilanciato perché servono maggiori tutele per i lavoratori. A margine della Giornata digitale, la ministra ha detto che sulla questione del Jobs Act non ci si deve schierare, ma effettuare una analisi approfondita dei dati, perché:

"Se da una parte con gli esoneri contributivi ha trasformato molto lavori a tempo determinato in indeterminato, dall’altra ha meno tutele"

La ministra ha parlato anche delle pensioni e ha detto che il governo sta lavorando a un percorso per pensare a "una riforma della flessibilità in uscita più stabile e duratura" e ha aggiunto:

"Mi auguro che i risparmi di quota 100 restino alla previdenza per usarli per le prossime opportune proposte"

Sulle ipotesi per la flessibilità in uscita, allo scadere del piano triennale introdotto dalla Lega quando era al governo con il M5S, la ministra Catalfo ha spiegato che si sta istituendo una commissione di esperti che valuti tutte le possibili forme e ha anche aggiunto che quota 100 durerà gli anni per i quali è prevista, ossia fino alla fine del 2021. Catalfo ha anche detto che sta lavorando con il ministro per la Coesione e il Sud Provenzano per introdurre sgravi contributivi a favore delle donne e incrementare l'occupazione nel Meridione.

PROSEGUI LA LETTURA

Ministra del Lavoro Catalfo: "Il Jobs Act di Renzi va ribilanciato" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 22:05 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Caso Gregoretti, Di Maio: "Salvini è passato dal sovranismo al vittimismo" Mon, 20 Jan 2020 17:28:51 +0000 https://www.polisblog.it/post/455159/gregoretti-di-maio-salvini-vittimista https://www.polisblog.it/post/455159/gregoretti-di-maio-salvini-vittimista Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Di Maio su elezioni in Umbria

Luigi Di Maio oggi ha parlato con i giornalisti a margine di una riunione a Bruxelles e non ha potuto esimersi dalle domande sul caso Gregoretti che tiene banco da giorni e oggi è arrivato al suo clou per il voto nella giunta per le autorizzazioni. È un caso per il quale Matteo Salvini rischia di essere processato, ma il leader del MoVimento 5 Stelle, a differenza del caso Diciotti, questa volta non ci sta a essere messo in mezzo e ricorda che in quel periodo con Salvini a malapena si parlava, perché era l'ultimo mese del governo Conte 1.

Di Maio oggi ha detto che Salvini deve prendersi le sue responsabilità perché sa benissimo che quella di bloccare la nave Gregoretti con a bordo i migranti nel porto di Augusta a luglio 2019 è stata una scelta sua e sua soltanto e che quelle che sta attuando ora sono solo "tattiche" e niente di più. Il ministro ha poi spiegato:

"Siccome non poteva controllare il processo nella giunta per le autorizzazioni, e quindi avrebbe perso, perché sa che è stata una sua scelta di propaganda bloccare quella nave, non è mai stata coordinata dal governo, allora ha deciso di ribaltare il tavolo e di dire 'mi faccio processare'. Ora, secondo me, in questo momento il nostro obiettivo deve essere quello di far lavorare il Parlamento per i cittadini italiani. La magistratura si occuperà del caso Gregoretti. Per quanto mi riguarda, da vicepresidente del Consiglio mi sono autodenunciato quando abbiamo deciso di bloccare la Diciotti"

Poi Di Maio ha aggiunto:

"È stato anche aperto un fascicolo su di me poi archiviato, perché allora noi mettemmo in piedi quell'iniziativa perché a livello europeo non c'erano ancora meccanismi di redistribuzione sicuri. Quindi chiedemmo prima di attivare i meccanismi di distribuzione e poi di farli sbarcare. Un anno dopo avevamo tutte le garanzie dall'Europa che quando arrivava una nave gli altri Paesi europei prendevano in redistribuzione una buona parte di quei migranti"

Su quello che fece Salvini, Di Maio ha ricordato:

"Lui decise di bloccare da solo la nave Gregoretti, come ministro dell'Interno. Lo poteva fare per legge, ma adesso non ci venga a dire 'difendetemi, dite che lo sapevate anche voi', anche perché in quel luglio ci parlavamo ben poco, a livello di governo. Era l'ultimo mese del governo Conte uno. Su questo ognuno si prenda le sue responsabilità"

Di Maio ha poi detto che Salvini "è passato dal sovranismo al vittimismo" e che questa è la sua nuova linea politica e che dicendo che andrà a processo e scriverà "Le mie prigioni" come Silvio Pellico, fa "sorridere il resto del mondo".

PROSEGUI LA LETTURA

Caso Gregoretti, Di Maio: "Salvini è passato dal sovranismo al vittimismo" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 17:28 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Oxfam, si accentuano le diseguaglianze: in Italia l'1% è ricco quanto il 70% della popolazione Mon, 20 Jan 2020 13:50:59 +0000 https://www.polisblog.it/post/455112/oxfam-si-accentuano-le-diseguaglianze-in-italia-l1-e-ricco-quanto-il-70-della-popolazione https://www.polisblog.it/post/455112/oxfam-si-accentuano-le-diseguaglianze-in-italia-l1-e-ricco-quanto-il-70-della-popolazione Stefano Capasso Stefano Capasso

Da ormai molti anni si sente parlare con toni allarmistici delle crescenti diseguaglianze nel mondo, ma quasi nulla è stato fatto per porre un freno a questo enorme problema che comporta evidenti ricadute sociali. L'Oxfam, ong che ha come missione proprio la riduzione della povertà, ha pubblicato un nuovo report alla vigilia del World Economic Forum di Davos.

Benché la ricchezza globale abbia fatto segnare una crescita nel periodo tra il giugno 2018 e il giugno 2019, l'Oxfam ha evidenziato come questo dato non si sia tradotto in un miglioramento delle condizioni medie di vita per tutti. La ricchezza si è infatti ulteriormente concentrata al vertice della piramide.

A giugno 2019 la ricchezza della metà più povera della popolazione mondiale - circa 3,8 miliardi di persone - non arrivava a sfiorare neanche l'1% di quella globale. In questo momento nel mondo ci sono 2153 miliardari che, da soli, detengono la stessa quota di patrimonio di 4,6 miliardi di persone, che corrispondono al 60% della popolazione mondiale.

Per citare un altro esempio in grado di rendere un'idea della situazione, le 22 persone più ricche del mondo al momento detengono una ricchezza superiore a quella di tutte le donne del continente africano. Le donne in generale sono particolarmente penalizzate perché il "lavoro di cura" chee svolgono all'interno della famiglia non viene retribuito in alcun modo, benché abbia un valore nominale 3 volte superiore a quello del mercato globale di beni e servizi tecnologici. Solo il 58% delle donne nel mondo riesce ad avere un impiego e il 46% della popolazione mondiale vive con meno di 5.50 dollari al giorno.

La situazione italiana

Anche nel nostro Paese le diseguaglianze si stanno amplificando. La quota di reddito da lavoro del 10% dei lavoratori con retribuzioni elevate supera quello della metà dei lavoratori con retribuzioni più basse, che equivalgono al 25,82% del totale. Tra i più in difficoltà nel nostro Paese sono i giovani: il 30% di questi guadagna meno di 800 euro al mese e il 13% degli under-29 versa in condizioni di povertà lavorativa.

L'ascensore sociale è totalmente fermo. Il 10% più ricco della popolazione possiede oltre 6 volte la ricchezza del 50% dei connazionali più poveri. Negli ultimi 20 anni la quota di ricchezza di chi era già ricco è cresciuta del 7,6%, mentre quella della parte più povera si è ridotta del 36,6%.

Elisa Bacciotti, direttrice delle Campagna di Oxfam Italia ha commentato con amarezza lo scenario attuale: “Il rapporto è la storia di due estremi. Dei pochi che vedono le proprie fortune e il potere economico consolidarsi, e dei milioni di persone che non vedono adeguatamente ricompensati i propri sforzi e non beneficiano della crescita che da tempo è tutto fuorché inclusiva”.

PROSEGUI LA LETTURA

Oxfam, si accentuano le diseguaglianze: in Italia l'1% è ricco quanto il 70% della popolazione é stato pubblicato su Polisblog.it alle 13:50 di Monday 20 January 2020

]]>
0
A Roma il peggior traffico del mondo? Praticamente sì! Peggio solo a Bogotà Mon, 20 Jan 2020 21:11:30 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625854/traffico-roma-bogota https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625854/traffico-roma-bogota Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Traffico Roma tra i peggiori del mondo

Secondo una classifica emersa dal Global card scorecard di Inrix, analisi dei trend della mobilità e della congestione urbana in 200 città di 38 Paesi, Roma è seconda nella classifica delle metropoli in cui perdono più ore nel traffico, mentre al primo posto c'è Bogotà. Impropriamente si potrebbe dire che in queste città c'è il peggior traffico del mondo, almeno stando alla frustrazione degli automobilisti che a Roma perdono 254 ore all'anno imbottigliati nel traffico, mentre a Bogotà ne perdono addirittura 272.

Il brutto è che nella top 20 ci sono anche altre tre città italiane: Milano è settima con 226 ore, Firenze quindicesima con 195 ore, Napoli diciassettesima con 186 ore. Scorrendo la classifica troviamo poi Torino al 22° posto con 167 ore, Genova al 46° con 148 ore, Bologna al 47° con 147 ore, Bari al 71° con 133 ore e Palermo all'83° con 119 ore.

Nella top tre con Bogotà e Roma c'è sorprendentemente Dublino, terza con 246 ore, mentre Parigi è quarta quarta con la russa Rostov-on-Don e 237 ore a testa, Londra quinta con 227 ore. Dopo Milano troviamo poi, a completare la top-ten, Bordeaux, Mexico City e Mosca.

Ma che cosa si intende per "congestione urbana"? Lo spiegano gli esperti dell'Inrix che hanno stilato il rapporto:

"La congestione delle città è un fenomeno globale indiscriminato che è drammaticamente influenzato dalla popolazione, dall'economia, dalle infrastrutture e dalla proliferazione di rideshare e servizi di consegna. Implica anche costi enormi sia dal punto di vista economico che sociale"

Il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli ha così commentato i dati:

"C'è un altro inquinante che riduce la qualità della vita delle persone oltre allo smog, sono le ore perse nel traffico da ogni cittadino e Roma e Milano sono tra le città nel mondo con il maggior numero di ore perse per ogni cittadino nel traffico"

PROSEGUI LA LETTURA

A Roma il peggior traffico del mondo? Praticamente sì! Peggio solo a Bogotà é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 21:11 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Roma: operazione antidroga, coinvolta la 'ndrangheta calabrese Mon, 20 Jan 2020 08:51:18 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625830/roma-operazione-antidroga-coinvolta-la-ndrangheta-calabrese https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625830/roma-operazione-antidroga-coinvolta-la-ndrangheta-calabrese Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

roma operazione antidroga ndrangheta

Operazione antidroga da parte dei carabinieri a Roma: alle prime luci dell’alba sono finite in manette 21 persone con l’accusa di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Tra gli indagati, secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa, ci sono anche personaggi vicini alla 'ndrangheta calabrese, in particolare associati alla 'ndrina Marando di Platì.



Il sodalizio che faceva riferimento alla cosca calabrese di Platì, aveva sostanzialmente il controllo di importanti piazze di spaccio della droga nella capitale, tra cui il quartiere San Basilio, alla periferia di Roma.

PROSEGUI LA LETTURA

Roma: operazione antidroga, coinvolta la 'ndrangheta calabrese é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 08:51 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Ascolti tv lunedì 20 gennaio 2020 Tue, 21 Jan 2020 09:44:35 +0000 https://www.tvblog.it/post/1697503/ascolti-tv-lunedi-20-gennaio-2020 https://www.tvblog.it/post/1697503/ascolti-tv-lunedi-20-gennaio-2020 Giorgia Iovane Giorgia Iovane


Prime Time



  • Su Rai 1 La miniserie La Guerra è finita ha registrato 4.288.000 telespettatori, share 18.4%.

  • Su Rai 2 La serie 9-1-1 ha registrato 1.282.000 telespettatori, share 5.6%. In particolare i due episodi hanno registrato rispettivamente 1.337.000, 5% e 1.347.000, 5.67%.

  • Su Rai 3 PresaDiretta ha registrato 1.496.000 telespettatori, share 6.09%.

  • Su Canale 5 Grande Fratello Vip 4, quinta puntata, ha registrato un netto di 3.111.000 telespettatori, share 18.54%.

  • Su Italia 1 Il film I Mercenari 2 ha registrato un netto di 1.592.000 telespettatori, share 6.44%.

  • Su Rete 4 Quarta Repubblica ha registrato un netto di 1.156.000 telespettatori, share 6.17%.

  • Su La7 Eden - Un pianeta da salvare, terza puntata, ha registrato 660.000 telespettatori, share 3.1%.

  • Su Tv8 Il film Rocky II è stato visto da 453.000 telespettatori, share 2%.

  • Su Nove Little Big Italy ha registrato 450.000 telespettatori, share 1.8%.



Access Prime Time



  • Su Rai 1 Soliti Ignoti - Il ritorno ha registrato 5.542.000 telespettatori, share 20.58%

  • Su Rai 2 Tg2 Post ha registrato 980.000 telespettatori, share 3.59%.

  • Su Rai 3 Blob 1.058.000, 4.39%. Nuovi eroi 1.329.000, 5.23%. Un posto al sole 1.804.000, 6.69%.

  • Su Canale 5 Striscia la notizia ha registrato 4.980.000 telespettatori, share 18.49%.

  • Su Italia 1 CSI: Miami ha registrato 1.172.000 telespettatori, share  4.45%.

  • Su Rete 4 Stasera Italia ha registrato 1.469.000 telespettatori, share 5.69% e 1.316.000, 4.82%.

  • Su La7 Otto e mezzo ha registrato 1.894.000 telespettatori, share del 7.03%.

  • Su Tv8 Guess my age ha registrato 730.000 telespettatori, share del 2.7%.

  • Su Nove SonoLeVenti, prima puntata, 230.000, 1%. Deal with it - Stai al gioco ha registrato 316.000 telespettatori, share 1.2%.




Preserale



  • Su Rai 1 L'Eredità ha registrato nel segmento La sfida dei 7 3.725.000 telespettatori, share 21.28% e nel programma un netto di 5.467.000, 25.85%.

  • Su Rai 2 NCIS ha registrato un netto di 1.121.000 telespettatori, share 4.79%.


  • Su Canale 5 Avanti un altro! ha registrato nel segmento Avanti il primo! 3.191.000 telespettatori, share 18.77% e nel game un netto di 4.438.000, 21.64%.

  • Su Italia 1 IeneYeh ha registrato 539.000 telespettatori, share 2.4%.

  • Su Rete 4 Tempesta d'amore ha registrato nella prima parte 550.000 telespettatori, share 3.3% e nella seconda 880.000, 3.8%.

  • Su La7 Perception ha registrato 186.000 telespettatori, share 0.92%.




Daytime (Mattina)



  • Su Rai 1 UnoMattina ha totalizzato un netto di 936.000 telespettatori, share 17.81%. Storie italiane 1.094.000, 19.44% e 1.068.000, 16.07%. La prova del cuoco 1.579.000, 13.11%.

  • Su Rai 2 I Fatti Vostri ha registrato nella prima parte 403.000, 5.65% e nella seconda 959.000, 8.46%.

  • Su Rai 3 Agorà ha registrato nella presentazione 397.000, 6.71% e nel programma 510.000, 8.63%. Mi Manda Rai 3 387.000, 6.89%. Tutta salute 493.000, 7.12%. Dopo il TG Quante Storie 830.000, 5.96%. Passato e presente 645.000, 4.08%.

  • Su Canale 5 Mattino Cinque ha registrato nella prima parte 879.000 telespettatori, share 14.91% e nella seconda 796.000, 14.17%. Forum 1.659.000, 18.35%.

  • Su Italia 1 The Mentalist ha registrato 217.000 telespettatori, share 3.62% e 331.000, 4.07%.

  • Su Rete 4 Ricette all'italiana ha ottenuto 132.000 telespettatori, share 1.88%. Dopo il Tg Ricette all'italiana 202.000, 1.59%. La signora in giallo 702.000, 4.53%.

  • Su La7 Omnibus ha registrato 280.000 telespettatori, share 4.99%, nel segmento News 137.000, 3.19% e nel Dibattito 309.000, 5.19%. Coffee Break 304.000, 5.38%. L'aria che tira 447.000, 6.58%; L'aria che tira - Oggi 640.000, 5.16%.




Daytime (Pomeriggio)



  • Su Rai 1 Vieni da me 2.022.000, 13.92%. Il Paradiso delle Signore - Daily 1.875.000, 15.24%. La Vita in Diretta ha registrato 1.324.000, 11.05% nella presentazione e 1.862.000, 13.67% nel programma.

  • Su Rai 2 Detto Fatto ha registrato 703.000 telespettatori, share 5.15%.

  • Su Rai 3 Aspettando Geo 940.000, 7.98%; Geo ha registrato 1.670.000 telespettatori, share 11.96%.

  • Su Canale 5 Beautiful ha registrato 2.641.000 telespettatori, share 16.81%. Una Vita un netto di 2.740.000, 18.19%. Uomini e Donne 3.242.000, 23.58%. GF Vip 2.381.000, 20.32%. Amici 2.552.000, 21.97%. Il Segreto 2.467.000, 20.67%. Pomeriggio Cinque 2.165.000, 16.85% e 2.622.000, 17.95%.

  • Su Italia 1 I Simpson ha registrato 1.043.000 telespettatori, 6.84%, 952.000, 6.39%, 733.000, 5.22%. Il film Adele e l'enigma del Faraone un netto di 489.000, 3.97%.

  • Su Rete 4 Lo sportello di Forum ha registrato un netto di 1.088.000 telespettatori, 7.43% di share. Perry Mason un netto di 462.000, 3.46%.

  • Su La7 Tagadà ha registrato 479.000 telespettatori, share 3.66%; TagadaDoc 180.000, 1.41%. Perception 129.000, 0.82%.




Seconda serata



  • Su Rai 1 L'intervista ha registrato 467.000 telespettatori, share 5.21%.

  • Su Rai 2 Povera Patria ha registrato 305.000 telespettatori, share 3.47%.

  • Su Rai 3 Commissari - Sulle tracce del male ha registrato un netto di 860.000 telespettatori, share 5.8%.


  • Su Italia 1 Tiki Taka - Il calcio è il nostro gioco ha registrato un netto di 559.000 telespettatori, share 7.79%.






TG



  • Tg1 ore 13:30 3.338.000, 20.93%; ore 20:00 5.611.000, 23.26%.

  • Tg2 ore 13:00 2.076.000, 13.9%; ore 20:30 1.560.000, 5.99%.

  • Tg3 ore 14:30 1.570.000, 10.53%; ore 19:00 2.213.000, 11.48%.

  • Tg5 ore 13:00 3.160.000, 20.95%; ore 20:00 4.804.000, 19.62%.

  • Studio Aperto ore 12:25 1.680.000, 13.49%; ore 18:30 844.000, 5.27%.

  • Tg4 ore 12.00 291.000, 3%; ore 18:55 654.000, 3.39%.

  • Tg La7 ore 13:30 722.000, 4.57%; ore 20:00 1.399.000, 5.71%.



Dati AUDITEL™

PROSEGUI LA LETTURA

Ascolti tv lunedì 20 gennaio 2020 é stato pubblicato su Tvblog.it alle 09:44 di Tuesday 21 January 2020

]]>
0
5 Gemelle Sotto Un Tetto, duri attacchi ai Busby Mon, 20 Jan 2020 15:55:38 +0000 https://www.tvblog.it/post/1697627/5-gemelle-sotto-un-tetto-attacchi-contro-famiglia-busby https://www.tvblog.it/post/1697627/5-gemelle-sotto-un-tetto-attacchi-contro-famiglia-busby Claudia Cabrini Claudia Cabrini

Una vita sicuramente non facile quella che devono quotidianamente affrontare Adam e Danielle Busby, genitori di ben 5 gemelline e di un'altra bimba più grande, nonché principali protagonisti della serie, edita da TLC ma trasmessa anche in Italia dal canale 31 del digitale terrestre, RealTime, 5 Gemelle Sotto Un Tetto. Sì, perché la questione innegabile è certo che avere dei figli sia comunque complicato. Nonostante le gioie che questi regalano, crescere dei bambini nel migliore dei modi richiede sicuramente impegno e sacrificio, probabilmente quintuplicati nel caso della famiglia Busby, che da qualche anno a questa parte si è ritrovata a dover accudire ben cinque neonate contemporaneamente.

Danielle Busby, che ha concepito le 5 gemelline con l'aiuto di tecniche di inseminazione particolari e con la costrizione ad una dieta alimentare da quasi 5000 calorie al giorno, ha anche un Blog, nel quale ama raccontare di tutto ciò che le capiti in famiglia ogni giorno. Il suo portale online, che si rivolge nello specifico alle famiglie numerose come la sua, ma anche a chiunque ami trascorrere del tempo libero leggendo delle avventure di una famiglia sicuramente diversa dal normale, ha anche dovuto fare i conti con gli haters del web.

Notizia di poche settimane fa quella di un nuovo durissimo attacco ricevuto da Danielle e Adam Busby su Instagram, con anche minacce e critiche pesantissime su come, apparentemente, i due stiano praticando la difficile arte dell'essere genitori. Certo, la fama comporta anche questo dopotutto; essere famosi in quasi tutto il mondo ha i suoi pregi così come i suoi difetti, e a tal proposito la famiglia Busby ne sa sicuramente qualcosa.

Come raccontato dallo stesso papà Adam sul suo profilo Instagram, infatti,

"Esser sempre sotto l'occhio dei riflettori non è tutto rose e fiori come sembra. Anche per questo siamo davvero molto grati a chi nonostante tutto continua a supportarci con affetto. Ringraziamo soprattutto amici e parenti che ogni giorno decidono di non aver paura e di combattere insieme a noi quando siamo sotto attacco".

Attacchi non meglio circoscritti da Adam Busby, ma che i suoi followers, preoccupati, immediatamente definiscono come 'beceri commenti sprezzanti odio' pubblicati da profili Instagram fake probabilmente gestiti da qualche haters della famiglia.

A tal proposito, sicuramente importante la risposta - più che positiva - di tanti followers innamorati della famiglia Busby come non mai, che in più commenti e a più riprese ripetono:

"Sotto attacco? Cosa? Spero che stiate bene. Sappiate che amiamo molto sia te che Danielle e le bimbe" o ancora "Come sempre sono i soliti trolls (cioè profili che si divertono a insultare, ndr)".

Ma a chi ipotizza che si tratti di semplici 'odiatori seriali del web' Adam Busby   risponde personalmente: "Purtroppo non è solo questo. Si sta andando molto oltre e in modo ancor più grave", spiega, senza tuttavia entrare ancora una volta nel dettaglio.

A calmare i tanti fan preoccupati ci pensa poi Danielle, che sempre su Instagram cerca di spiegare quanto accaduto e scrive:

"Io sono stata duramente attaccata per essere uscita un paio di sere da sola con mio marito. Ma sappiate che è una cosa totalmente normale che facciamo da ancor prima che rimanessi incinta delle gemelle. Solo perché siamo genitori di cinque gemelle non significa che non dobbiamo uscire e divertirci insieme".

In ultimo, Danielle conclude:
"Quando condividiamo qualcosa sui nostri social media, riceviamo tantissimo odio. Vorrei soltanto mostrare alle persone che non è corretto, e anzi incoraggiarli a combattere l'odio e la negatività anche attraverso gli allenamenti (Danielle è anche fitness influencer, ndr). Penso le persone negative siano cieche e non vogliano vedere la positività da nessuna parte. Questo mi stupisce, soprattutto perché noto che online sia molto raro leggere di qualcuno che parla di quanto buona sia quella cosa".

PROSEGUI LA LETTURA

5 Gemelle Sotto Un Tetto, duri attacchi ai Busby é stato pubblicato su Tvblog.it alle 15:55 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Sanremo 2020, Amadeus accerchiato dalla politica, Fiorello lo difende Mon, 20 Jan 2020 18:03:57 +0000 https://www.tvblog.it/post/1697633/sanremo-2020-politici-contro-amadeus-junior-cally-escluso https://www.tvblog.it/post/1697633/sanremo-2020-politici-contro-amadeus-junior-cally-escluso Massimo Galanto Massimo Galanto

Accerchiato dalla politica. Dopo aver faticosamente spento (e non definitivamente, vero Michelle Hunziker?) le polemiche per le presunte frasi sessiste pronunciate in conferenza stampa ormai una settimana fa, e nel bezzo mezzo dei forfait annunciati da Salmo e Monica Bellucci, Amadeus è adesso alla prese con la levata di scudi bipartisan della politica contro Junior Cally.

Mentre il direttore artistico e conduttore della 70esima edizione di Sanremo proprio in queste ore si sta dirigendo nella cittadina ligure per iniziare il lungo percorso di preparazione al Festival, che inizierà martedì 4 febbraio, la posizione del rapper sembra complicarsi.

Praticamente tutti i partiti politici chiedono la sua esclusione dalla gara: dal M5S ("Mi sento offesa come donna e madre", Roberta Lombardi) alla Lega ("Ma cosa aspetta la Rai, cosa aspetta il servizio pubblico pagato con i soldi dei contribuenti, a cacciare via da Sanremo il rapper Junior Cally?, Roberto Calderoli), dal Pd ("Quest'anno si trasmette un brutto messaggio, che offende le donne. Tutti siamo chiamati in causa. Da Sanremo e dalla Rai ci aspettiamo passi in avanti, non passi indietro", Nicola Zingaretti) a Leu ("Solo pensare alla partecipazione di Junior Cally al Festival di Sanremo è stata un grave errore. Ora bisogna correre ai ripari ed escluderlo"), da Forza Italia ("la direzione artistica di Sanremo abbia il coraggio di estromettere dalla gara chi ha propugnato e propugna odio. Se non ciò non avverrà bisognerebbe lanciare uno sciopero del pagamento del canone", Sandra Savino) a Italia Viva ("sessismo e violenza non devono e non possono esistere in nessun luogo. Non a casa, né in Tv, né ai comizi di chi si riempie la bocca di belle parole e poi sventola bambole gonfiabili dal palco, Teresa Bellanova).

Al momento, il manager di Amadeus e deus ex machina del Festival Lucio Presta resiste e ribadisce che Junior Cally non subirà censure, ma non sono da escludere colpi di scena nelle prossime ore.

Intanto, su Instagram Fiorello prova con ironia a prendere le difese dell'amico e collega Amadeus:

Sono anonimo, voglio fare un appello ad Amadeus, conduttore del festival di Sanremo. Amadeus, ti sei messo contro tutti! Ti mancano solo gli anziani. Dì qualcosa contro gli anziani. E soprattutto dì qualcosa contro Fiorello. Perché è l'unico che è rimasto ancora con te, dì qualcosa su di lui, dammi del terrone. E così hai fatto bingo. Le donne ce l'hai tutte contro, la politica tutta, destra e sinistra, tutti quanti. Manca solo Fiorello. Attaccalo!", ironizza Fiorello prima di invocare la 'pena capitale': "E io, da anonimo, proporrò per te la pena di morte. Ci vuole la pena di morte per te, per quello che rappresenti. Sei l'uomo più cattivo d'Italia. Da che eri un santo... sessista proprio.

La chiosa è più seriosa:

Volevo dire una cosa alle 29 deputate che ti hanno accusato. Proprio nella politica cercate di fare un passo avanti, non state indietro: voglio vedere un presidente della Repubblica donna e un presidente del Consiglio donna. Non vi lamentate di Sanremo, lamentatevi del vostro settore. Allora sì che avremmo fatto un passo avanti.

PROSEGUI LA LETTURA

Sanremo 2020, Amadeus accerchiato dalla politica, Fiorello lo difende é stato pubblicato su Tvblog.it alle 18:03 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Sanremo 2020: Michelle Hunziker contro Amadeus per sessismo, interviene Selvaggia Lucarelli Mon, 20 Jan 2020 14:04:44 +0000 https://www.tvblog.it/post/1697600/sanremo-2020-michelle-hunziker-amadeus-selvaggia-lucarelli-video https://www.tvblog.it/post/1697600/sanremo-2020-michelle-hunziker-amadeus-selvaggia-lucarelli-video Ivan Buratti Ivan Buratti

Le polemiche sulla prossima edizione del Festival di Sanremo, in particolare modo quelle intorno alle parole che Amadeus ha speso in conferenza stampa per presentare le undici donne che lo affiancheranno durante la manifestazione canora, non accennano a placarsi. Dopo i cronisti, sono ora le celebrità a scendere in campo per esprimere il proprio pensiero circa le accuse di sessismo rivolte al conduttore e direttore artistico dell'evento.

Nella mattinata di oggi, con un video pubblicato sul proprio profilo Instagram, anche Michelle Hunziker ha deciso di intervenire sulla vicenda, senza risparmiare critiche all'organizzazione e al collega:

In questi giorni devo dire che ho osservato incredula come tanti ciò che sta accadendo. Ho pensato che, cavoli, sono anni che stiamo battagliando in tantissimi, con grande fatica e in tutto il mondo, per riuscire ad invertire una cultura profondamente sbagliata che riguarda il mondo delle donne. Si sta combattendo sotto moltissimi punti di vista, l’emancipazione in primis. Devo dire, per esperienza, che è davvero faticoso ogni volta avanzare, perché la vecchia e sbagliata cultura è davvero ancora profondamente radicata, difficile da estirpare. Dietro ogni piccola battaglia vinta, c’è un sacrificio fatto da donne e uomini che sono stufi di confrontarsi ancora nel 2020 con i soliti preconcetti, i quali tra l’altro portano inevitabilmente a discriminazione, violenza psicologica, fisica e, nei casi più estremi e purtroppo sempre più frequenti, al femminicidio, perché le donne vengono ancora viste come degli oggetti da possedere. Ecco, in un momento storico importante come questo, secondo me sarebbe stato veramente bello vedere che un appuntamento mediatico così importante come il Festival di Sanremo avesse una particolare sensibilità per questo tema. E invece no, quello che dovrebbe essere naturale, per chi ha in mano il Festival della Canzone Italiana, evidentemente non lo è. E proprio nel settantesimo compleanno del Festival di Sanremo non hanno prestato attenzione e sensibilità verso un tema così importante, il nostro futuro. Anche perché certe parole, dette con superficialità, possono diventare pesanti come macigni, soprattutto se dette in una conferenza stampa davanti a tutto il paese. C’è molta strada ancora da fare per invertire questa cultura viziosa e maschilista in una cultura virtuosa e paritetica, e soprattutto che diventi normalità.

Nonostante i duri giudizi, la conduttrice di Striscia La Notizia ha concluso il messaggio ottimista, con la speranza che questo gran parlare possa fungere da lezione a chi avrà il compito di far risaltare le co-conduttrici dell'evento non solo per la loro indiscutibile bellezza:
Io sono la prima a fan di Sanremo, lo sapete, e auguro a questo Festival un grandissimo successo perché è importante per tutti noi, e soprattutto allo staff di farci sognare con della bellissima musica. E per una come me che vuole sempre vedere il positivo nelle cose, magari questa è l’occasione perfetta per aggiustare il tiro e vedere valorizzare al meglio le virtù, le virtù, di queste undici donne che caricheranno il palcoscenico più importante d’Italia. Evviva Sanremo, sempre.

L'attacco di Michelle Hunziker giunge a due anni dall'omaggio al mondo femminile che la donna, da conduttrice della manifestazione, decise di realizzare sul palco dell'Ariston, non facendosi mancare aspre critiche. La gag finì infatti per essere accusata di maschilismo a causa di alcune scelte autoriali, tra cui la selezione dei brani al centro della scena.

Ad esprimere ulteriore dissenso nei confronti della condotta di Michelle Hunziker, ci ha pensato Selvaggia Lucarelli, che su Twitter è tornata invece a puntare i riflettori sull'associazione Doppia Difesa, fondata dalla conduttrice e dall'avvocato Giulia Bongiorno per sensibilizzare sul tema della discriminazione fra uomo e donna. Nel 2018 la giornalista aveva infatti realizzato un'inchiesta per capire se la Onlus offrisse realmente sostegno a vittime di abusi e discriminazioni. Impossibilitata a mettersi in contatto telefonico con l'associazione, il commento fu lapidario: "Dubbi che ci sia molto fumo e poco arrosto". Oggi, di fronte al video critico nei confronti di Amadeus, Selvaggia Lucarelli ha rinnovato la richiesta di dati e resoconti per comprendere la natura di Doppia Difesa. Una risposta chiara come conditio sine qua non per esprimere opinioni in merito all'argomento oggetto del video, in breve:


PROSEGUI LA LETTURA

Sanremo 2020: Michelle Hunziker contro Amadeus per sessismo, interviene Selvaggia Lucarelli é stato pubblicato su Tvblog.it alle 14:04 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Velvet Collection 2, gli episodi inediti su Rai Premium Mon, 20 Jan 2020 14:26:40 +0000 https://www.tvblog.it/post/1697619/velvet-collection-2-episodi-rai-premium https://www.tvblog.it/post/1697619/velvet-collection-2-episodi-rai-premium Paolo Sutera Paolo Sutera

Era sparito dal palinsesto estivo dopo solo una serata. Il motivo erano stati i bassi ascolti (1,4 milioni di telespettatori, 8,75% di share): stiamo parlando della seconda ed ultima stagione di Velvet Collection, lo spin-off di Velvet che torna in onda, ma su Rai Premium, a partire da questa sera, 20 gennaio 2020, alle 21:15. In realtà, tutta la seconda stagione è già disponibile su RaiPlay da qualche settimana.

Si riprende dalla terza puntata


Dei dieci episodi della seconda stagione, andati in onda in Spagna nel 2018, Raiuno ne aveva trasmessi due. Rai Premium, però, non li recupera, e dopo averli trasmessi la settimana scorsa, (ri)parte con il terzo, quarto e quinto episodio. Altre tre puntate andranno in onda il 27 gennaio, mentre il 3 febbraio sarà la volta del finale di stagione, con due episodi.

Se la prima stagione ha seguito il ritorno in Spagna di Ana (Paula Echevarría) dopo cinque anni a New York e l'apertura di una nuova filiale della galleria a Barcellona, la seconda mostrerà il tentativo della filiale stessa di imporsi ancora di più sul mercato della moda internazionale, con un importante committente.

La casa di moda deve infatti realizzare un abito per l'incoronazione della Regina dell'Iran, Farah Diba (Noelia Castaño). La collaborazione prevede, però, l'arrivo in Spagna dell'ambasciatore Omar Ahmadì (Andrés Velencoso), un uomo senza scrupoli, disposto a tutto per raggiungere i propri obiettivi.

Così, mentre l'azienda è in fermento per quella che si rivela essere una grande occasione, proseguono le vicende sentimentali e non dei vari personaggi, a partire da Mateo (Javier Rey), che vuole capire se con Clara (Marta Hazas) sia davvero finita ed allo stesso tempo riportarla in azienda.

Sergio (Fernando Guallar), invece, finisce per essere coinvolto nei piani dell'ambasciatore, e con lui anche il suo braccio destro, Antonio Godino (Daniel Muriel), uno dei nuovi personaggi della stagione. Raul (Asier Etxeandía), invece, è ancora ricoverato in ospedale, e le sue condizioni non sembrano migliorare.

C'è anche uno speciale natalizio


La seconda stagione di Velvet Collection, come detto, è anche l'ultima della serie tv, che è stata distribuita online dalla piattaforma di streaming Movistar+, ha spostato gran parte del cast da Madrid a Barcellona, per cercare di proseguire il racconto della serie madre trasmessa da Antena 3.

Per chiudere la serie, però, i produttori hanno annunciato la realizzazione di uno speciale natalizio, "Un Natale da ricordare", andato in onda in Spagna nel dicembre scorso e sulla cui trasmissione italiana non ci sono ancora informazioni.

Velvet Collection 2, streaming


E' possibile vedere Velvet Collection 2 in streaming sul sito ufficiale della Rai, mentre sulla sua pagina ufficiale sono disponibili tutti gli episodi.

Velvet Colletion 2, social network


Si può commentare Velvet Collection 2 su Twitter, utilizzando l'hashtag #VelvetCollection2.

PROSEGUI LA LETTURA

Velvet Collection 2, gli episodi inediti su Rai Premium é stato pubblicato su Tvblog.it alle 14:26 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Sanremo 2020, Monica Bellucci: "Non ci sarò" Mon, 20 Jan 2020 12:54:08 +0000 https://www.tvblog.it/post/1697601/sanremo-2020-monica-bellucci-non-ci-saro https://www.tvblog.it/post/1697601/sanremo-2020-monica-bellucci-non-ci-saro Massimo Galanto Massimo Galanto

Monica Bellucci dice no al Festival di Sanremo. Attraverso il suo ufficio stampa, l'attrice, infatti, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Il signor Amadeus ed io ci siamo incontrati mesi fa ipotizzando un progetto insieme. Purtroppo, per cause maggiori, non siamo riusciti nel nostro fine. Auguro un bel Festival a lui e al suo team e spero in un'altra possibilità nel futuro.

Il direttore artistico e conduttore della 70esima edizione della kermesse canora aveva annunciato la presenza dell'attrice italiana famosa in tutto il mondo, dandola per certa e collocandola nella seconda serata, quella di mercoledì 5 febbraio.

Oggi la doccia gelata per Amadeus, che così, dopo l'amico Jovanotti e Salmo (e forse Ultimo, con il quale - aveva spiegato - erano in corso trattative), deve rinunciare ad un'ospite che avrebbe dato un respiro internazionale al Festival.

Intanto, continuano le polemiche per, da una parte, le dichiarazioni dello stesso Amadeus ritenute sessiste (nelle ultime ore ha preso posizione anche Michelle Hunziker) e per, dall'altra, i testi violenti di Junior Cally, in gara tra i 24 Big.

PROSEGUI LA LETTURA

Sanremo 2020, Monica Bellucci: "Non ci sarò" é stato pubblicato su Tvblog.it alle 12:54 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Amici 19, Gaia giù di morale dopo la sfida persa con Giulia: "Forse non riesco io ad esprimermi..." Mon, 20 Jan 2020 14:21:00 +0000 https://www.soundsblog.it/post/585049/amici-19-daytime-20-gennaio-2020-gaia https://www.soundsblog.it/post/585049/amici-19-daytime-20-gennaio-2020-gaia Fabio Morasca Fabio Morasca

Nel daytime di oggi, lunedì 20 gennaio 2020, di Amici 19, andato in onda su Real Time, Gaia ha avuto un momento di sconforto dopo lo speciale di sabato scorso. Durante lo speciale, infatti, Gaia ha perso la sfida contro Giulia nel Torneo dei Migliori. L'insegnante, scelto da Gaia per la sfida, che ha dato la propria preferenza per Giulia, è stato Rudy Zerbi.

Gaia, dopo lo speciale, si è chiusa in bagno, uscendone dopo trenta minuti trascorsi in solitudine. Uscita dal bagno, Federico l'ha consolata con un abbraccio.

Con la voce rotta dalle lacrime, Gaia ha confidato a Federico di non capire perché le persone che ascoltano le sue canzoni non riescano a percepire al meglio la sua intensità:

Perdo d'intensità, passo ore in studio per ogni cosa, per far sì che le persone capiscano l'intensità che voglio comunicare. Non è solo far ballare ma anche se fosse solo per far ballare... Quando ho iniziato a sentire musica, sapevo che dovevo fare questo nella vita. Sembra che io debba stracciarmi le budella per dimostrare intensità...

Federico ha consigliato a Gaia di non pensare troppo a quello che potrebbero pensare gli altri:

Non fare l'analisi di quello che potrebbero pensare gli altri.

Gaia non riesce a capire dove stia sbagliando:

Non lo so, forse non riesco io ad esprimermi. Io ho la lettura esatta, gli altri no. Cosa devo fare? Non capisco, non capisco, non capisco cosa stia sbagliando. Ci credo un botto nei miei mezzi e nella mia musica. Non pensavo fosse così difficile.

Martina, intervenuta nella conversazione, ha ricordato a Gaia che Zerbi ha sempre avuto una preferenza per Giulia ma Gaia vuole provare a fargli cambiare idea:

Non è per Giulia. Io sono ben salda su quello che sono. Io credo di riuscire a fargli cambiare idea.

PROSEGUI LA LETTURA

Amici 19, Gaia giù di morale dopo la sfida persa con Giulia: "Forse non riesco io ad esprimermi..." é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 14:21 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Studio Ghibli: da febbraio 21 film approdano su Netflix Mon, 20 Jan 2020 22:37:53 +0000 https://www.cineblog.it/post/933801/studio-ghibli-21-film-netflix https://www.cineblog.it/post/933801/studio-ghibli-21-film-netflix Antonio M. Abate Antonio M. Abate


(Clicca sull'immagine per guardare il trailer)

Nell'ambito di un'operazione che scatterà ufficialmente il primo di febbraio, Netflix inserirà in programmazione la bellezza di ventuno film dello Studio Ghibli. Sette al mese, per tre mesi, questa la procedura. «Al giorno d’oggi esistono diversi ottimi canali per far arrivare un film al pubblico», dice Toshio Suzuki, produttore di Studio Ghibli. E aggiunge: «Abbiamo ascoltato i nostri fan e abbiamo preso la decisione di mettere a disposizione il nostro catalogo cinematografico in streaming. Ci auguriamo che in questo modo la gente di tutto il mondo possa scoprire l’universo di Studio Ghibli».

Ma Suzuki ovviamente non è l'unico ad essersi esposto a riguardo. Vincent Maraval, Chief Executive Officer di Wild Bunch, illustra schematicamente le ragioni alla base di questa scelta: «mentre cercavamo il miglior partner digitale per Studio Ghibli, che da vent’anni sono i nostri collaboratori più validi e fedeli, Netflix ci ha convinti dimostrando passione ed energia nella ricerca delle modalità ideali per la promozione globale di questo catalogo incredibile e unico, nel pieno rispetto della filosofia di Studio Ghibli».

E non mancano le dichiarazioni di Aram Yacoubian, Director of Original Animation di Netflix, evidentemente entusiasta per quello che a conti fatti rappresenta un gran colpo: «È un sogno che si avvera per Netflix e i suoi milioni di abbonati. I film d’animazione di Studio Ghibli sono leggendari e hanno incantato i fan di tutto il mondo per oltre 35 anni. Siamo felici di renderli disponibili in più lingue per i nostri spettatori in America Latina, Europa, Africa e Asia, così ancora più persone potranno apprezzare questo meraviglioso mondo animato».

Come si può notare in base a queste ultime considerazioni, restano fuori i mercati statunitense, canadese e quello giapponese. Si tratta ovviamente di una questione di diritti, che relativamente agli USA, per esempio, sono stati acquisiti da Warner Media, la quale ha già in programma di mostrarli in streaming su HBO Max. Una volta tanto non ci rimettiamo noi. Ad ogni modo, di seguito trovate lo specchietto con la programmazione prevista, corredata chiaramente dei ventuno titoli.

1 febbraio

Laputa – Castello nel cielo
Il mio vicino Totoro
Kiki – Consegne a domicilio
Pioggia di ricordi
Porco Rosso
Si sente il mare
I racconti di Terramare

1 marzo

Nausicaa della Valle del Vento
Princess Mononoke
I miei vicini Yamada
La città incantata
La ricompensa del gatto
Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento
La storia della principessa splendente

1 aprile

Pom Poko
I sospiri del mio cuore
Il castello errante di Howl
Ponyo sulla scogliera
La collina dei papaveri
Si alza il vento
Quando c’era Marnie

PROSEGUI LA LETTURA

Studio Ghibli: da febbraio 21 film approdano su Netflix é stato pubblicato su Cineblog.it alle 22:37 di Monday 20 January 2020

]]>
0
The New Mutants: nuovo trailer italiano dello spin-off degli X-Men Mon, 20 Jan 2020 20:13:21 +0000 https://www.cineblog.it/post/933795/the-new-mutants-nuovo-trailer-italiano-spin-off-x-men https://www.cineblog.it/post/933795/the-new-mutants-nuovo-trailer-italiano-spin-off-x-men Pietro Ferraro Pietro Ferraro

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

20th Century Fox ha reso disponibile un nuovo trailer di The New Mutants, lo spin-off a tinte horror del franchise degli X-Men in uscita nei cinema italiani il 2 aprile. Il film porta sullo schermo la squadra di giovani mutanti apparsa per la prima volta nei fumetti Marvel nel 1982 creata da Chris Claremont in collaborazione con Bob McLeod.

"The New Mutants" è ambientato in un ospedale isolato dove un gruppo di giovani mutanti è rinchiuso per cure psichiatriche. Quando iniziano ad avere luogo degli strani episodi, le loro nuove abilità mutanti e la loro amicizia saranno messe alla prova, mentre cercano di fuggire.

La versione cinematografica dei Nuovi Mutanti è caratterizzata da una giovane squadra di mutanti che potrebbero non essere familiari al grande pubblico, ma che i lettori dei fumetti Marvel saranno lieti di vedere sul grande schermo. Il film vede in azione la teenager russa Magik alias Illyana Rasputin interpretata da Anya Taylor-Joy (Split), la ragazza scozzese alias Rahne Sinclair interpretata da Maisie Williams (Il trono di spade), Danielle Moonstar alias Psyche interpretata da Blu Hunt (The Originals), il ragazzo brasiliano Sunspot alias Roberto da Costa interpretato da Henry Zaga (13 Reasons Why), Cannonball alias Samuel Guthrie interpretato da Charlie Heaton (Stranger Things) e la Dottoressa Cecilia Reyes interpretata da Alice Braga (Io sono leggenda).

Il film è diretto da Josh Boone (Colpa delle stelle), scritto da Josh Boone e Knate Lee e prodotto da Simon Kinberg, Karen Rosenfelt e Lauren Shuler Donner. Stan Lee e Michele Imperato Stabile sono accreditati come produttori esecutivi.

PROSEGUI LA LETTURA

The New Mutants: nuovo trailer italiano dello spin-off degli X-Men é stato pubblicato su Cineblog.it alle 20:13 di Monday 20 January 2020

]]>
0
GF Vip 2020, l'incontro tra Rita Rusic e Valeria Marini (video) Mon, 20 Jan 2020 23:06:27 +0000 https://www.gossipblog.it/post/613485/grande-fratello-vip-2020-rita-rusic-valeria-marini-chiarimento-video https://www.gossipblog.it/post/613485/grande-fratello-vip-2020-rita-rusic-valeria-marini-chiarimento-video Sebastiano Cascone Sebastiano Cascone

Nel corso della quinta puntata del 'Grande Fratello Vip', in onda lunedì 20 gennaio 2020, c'è stato l'epico scontro tra Rita Rusic e Valeria Marini. Tra due donne, entrambe legate, per diverso tempo, al produttore cinematografico Vittorio Cecchi Gori, ci sono stati diversi di incomprensioni e dichiarazioni avvelenate.

La stella del Bagaglino ha tirato fuori una serie di articoli in miniatura a testimonianza del proprio risentimento:

Ecco il confronto tra le due 'nemiche':

Marini: "Io sono molto dispiaciuta di tutto quello che hai detto perché non corrisponde alla verità. Io ho incontrato Vittorio quando. che voi eravate già separati. Questo non era una cosa non mi riguardava. Vittorio era in un momento di difficoltà, io gli sono stata vicina, l'ho anche aiutato economicamente. Tu hai sempre parlato male di me, ci sono un sacco di dichiarazioni contro d ime, dicendo delle cose non vero. Io sono felicissima che ti sia riavvicinato a Vittorio. E che gli sei stato vicino in ospedale. Nonostante tu mi hai sempre attaccato, io non ho mai detto niente su di te. Ho anche stima e simpatia, non quando parli di me. Io sono sempre dalla parte delle donne, della famiglia. Cerchiamo di ripristinare la verità"

Rusic: "Sono vittima di violenza, non posso sopportare la voce di chi uno urla. Tu vuoi chiarire le lacrime dei miei figli.".

Marini: "Io voglio bene a Vittorio, gli sono stato vicino"

Rusic: "Chiedi a Vittorio chi lo vuole bene. Tu dici menzogne. Parliamo di cose più divertenti.

Marini: "E' inaccettabile che parli male di me. L'ho sempre rispettato. Ho cercato di portare sempre tranquillità e serenità. Hai sempre detto bugie documentate da fatti. Ti devo solo insegnare ad essere più corretta con le altre donne. Ho solo fatto del bene a Vittorio e a tutte le persone che vogliono bene. Io non porto ranconre. Ti perdono. Io sono diventato famosa non per essere l'ex moglie o l'ex fidanzata di..."

Rusic: "Quanto deve durare questo inferno".

PROSEGUI LA LETTURA

GF Vip 2020, l'incontro tra Rita Rusic e Valeria Marini (video) é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 23:06 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Kikò Nalli: "Tina non è gelosa di Ambra. Ha la sua vita, il suo compagno" Mon, 20 Jan 2020 15:28:07 +0000 https://www.gossipblog.it/post/613437/kiko-nalli-tina-cipollari-ambra-lombardo-vieni-da-me https://www.gossipblog.it/post/613437/kiko-nalli-tina-cipollari-ambra-lombardo-vieni-da-me Sebastiano Cascone Sebastiano Cascone

Kikò Nalli, ospite, oggi, lunedì 20 gennaio 2020, di 'Vieni da me' di Caterina Balivo, su Rai1, ha ricordato i momenti con una delle donne più importanti della sua vita, Tina Cipollari, con cui è stato sposato dal 2005 al 2018 che l'ha reso padre di tre maschi, Mathias, Francesco e Gianluca:

Kikò: "L'ho portata a Parigi dopo 4 mesi. E, in albergo, abbiamo deciso di concepire il nostro primo figlio, Mathias. Ad un anno e mezzo dalla sua nascita, abbiamo deciso di sposarci. Sono sempre bei ricordi, emozionanti (rivedendo le immagini del matrimonio con l'ex moglie, ndb). Non mi sono mai pentito di averla sposata. Mi ha regalato le tre cose più belle al mondo. Rifarei tutto quello che ho fatto. E' bello che c'è stato un amore, che sono nati i miei figli stupendi. Noi abbiamo creato il fatto di non dividerci davanti ai bambini e ad accompagnarli nel loro percorso di vita. Abbiamo preso una casa stabile, una settimana entro io, una settimana lei. Non hanno scelto loro che i due genitori si lasciassero. Ed è giusto che loro continuino a vivere la situazione quando eravamo presenti nello stesso modo".

Da quasi un anno, l'hair stylist ha ritrovato l'amore accanto ad Ambra Lombardo conosciuta all'interno della casa del 'Grande Fratello 16':

"Ho usato, senza saperlo una tattica, 'pizzica e vattene'. Io mi sono trovato spiazzato e mi ero reso conto che ero il più grande. Che non c'erano persone con cui poter interagire. Lei, in quelle due settimane, mi ha dato cose vere. Mi ha preso, mi ha colpito e mi ha dato una tranvata. E' veramente grande. I miei figli l'hanno conosciuta questa estate. E' stata brava. Li ha portati alle giostre, gli ha raccontato le storie della 'storia'. Tina non è gelosa. Ha la sua vita. Ha il suo compagno. E' giusto che viva il suo futuro in modo tranquillo e sereno come sto facendo io".

PROSEGUI LA LETTURA

Kikò Nalli: "Tina non è gelosa di Ambra. Ha la sua vita, il suo compagno" é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 15:28 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Tutto quello che c'è da sapere su Riccardo Scamarcio Mon, 20 Jan 2020 19:16:15 +0000 https://www.gossipblog.it/post/613478/riccardo-scamarcio-chi-e-instagram-film-fidanzata https://www.gossipblog.it/post/613478/riccardo-scamarcio-chi-e-instagram-film-fidanzata Marco Salaris Marco Salaris

Riccardo Scamarcio è un celebre attore e produttore cinematografico.

E' nato a Trani il 13 novembre 1979, ha 40 anni, è del segno dello scorpione. Figlio della pittrice Irene Petrafesa e del rappresentante di alimenti Emilio Scamarcio.

Fino ai 18 anni ha vissuto ad Andria. I suoi primi passi nel mondo del cinema arrivano nel 2001 quando, dopo aver studiato al centro sperimentale di Cinematografia nella capitale, prende parte al cast della seconda stagione della miniserie Ama il tuo nemico e della serie tv Compagni di scuola, entrambi trasmessi da Rai 2.

La sua prima volta in un film arriva nel 2003 all'interno del film La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana, il suo volto viene notato da altri registi ed il primo ruolo recitato gli viene affidato da Lucio Pellegrini, regista di Ora o mai più nello stesso anno. Diventa protagonista della pellicola Prova a volare di Lorenzo Cicconi Masi, ma è il 2004 l'anno della svolta quando, grazie a Tre metri sopra il cielo, Riccardo Scamarcio diventa uno degli attori più richiamati del panorama cinematografico.

Da quel momento viene chiamato per recitare in film altrettanto importanti. Giusto per citarne alcuni: Romanzo Criminale, Manuale d'amore, Mio fratello è figlio unico, Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek, To rome with love di Woody Allen, Nessuno si salva da solo di Sergio Castellitto e tanti altri.

Nella sua carriera anche cortometraggi, produzioni proprie e partecipazioni in clip musicali come Ti scatterò una foto di Tiziano Ferro, Meraviglioso dei Negramaro, Dove cadono i fulmini di Erica Mou e Drammaturgia de Le Vibrazioni.

Nel 2006 conosce l'attrice Valeria Golino, con la quale rimarrà fidanzato per ben 10 anni fino al 2016. In un'intervista concessa ad F nell'ottobre 2018 la donna parlò della fine della relazione come una delusione cocente: "La delusione sentimentale è stata fortissima, la più grande della mia vita. D’altra parte più c’è amore e più si soffre. Tutti diamo il peggio di noi stessi in certe circostanze. Se vuoi bene a una persona, poi ti riconcili. Abbiamo passato anni bellissimi insieme e le rispettive famiglie fanno parte della nostra vita. Noi non solo non ci portiamo rancore, ma abbiamo addirittura fatto un film"

Mentre Scamarcio a Vanity Fair qualche settimana prima qualificò la fine della storia come una 'sconfitta'. "E' una cosa estremamente dolorosa dalla quale non sono ancora guarito. Le persone smettono di vedersi ma la storia continua anche senza di loro".

L'attore è stato chiamato in causa per la fine del matrimonio tra Clizia Incorvaia, concorrente del Grande Fratello VIP ed ex fidanzata del leader de Le Vibrazioni, Francesco Sarcina. Scamarcio infatti è stato testimone di nozze per la coppia, il cantante ha accusato la donna di averlo tradito con l'attore.

PROSEGUI LA LETTURA

Tutto quello che c'è da sapere su Riccardo Scamarcio é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 19:16 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Arance della Salute: appuntamento nelle piazze il 25 gennaio Mon, 20 Jan 2020 20:58:26 +0000 https://www.benessereblog.it/post/195401/arance-della-salute-2020-appuntamento-nelle-piazze-italiane-il-25-gennaio https://www.benessereblog.it/post/195401/arance-della-salute-2020-appuntamento-nelle-piazze-italiane-il-25-gennaio Valentina Rorato Valentina Rorato

Tornano sabato 25 gennaio le Arance della Salute della Fondazione Airc in oltre 3.000 piazze in tutta Italia. La formula è sempre la stessa. Con un piccolo contributo di 10 euro si potrà acquistare una reticella di 2.5 Kg di arance di Sicilia, e anche una pratica shopper da usare ogni giorno. E ciò permetterà di dare un grande contributo alla ricerca.

Inoltre, in molte piazze sarà possibile trovare anche i vasetti di ottima marmellata di arance e di miele. E quest’anno c’è una novità: in alcune piazze sarà disponibile anche l’olio extravergine di oliva nel formato in lattina da 500ml.

Tra i testimonial 2020, c’è anche Leonardo. È un ragazzo di 20 anni che vive a Roma e ha una passione per il canottaggio. Durante una gara nel 2012 si accorge improvvisamente di sentirsi stanchissimo, e quella stessa sera braccia e gambe si riempiono di puntini rossi. Un esame all’Ospedale Bambino Gesù rivela la diagnosi: leucemia linfoblastica acuta. Ha potuto sconfiggere la malattia grazie a protocolli sperimentali resi disponibili dai costanti progressi della ricerca.

Nei trent’anni trascorsi da quando le prime Arance della Salute sono arrivate nelle piazze, le ricerche sulla prevenzione primaria hanno fatto passi da gigante. La battaglia contro il cancro si combatte con uno stile di vita sano, mangiando bene, seguendo la Dieta Mediterranea, praticando sport e non fumando. E sostenendo la ricerca.

PROSEGUI LA LETTURA

Arance della Salute: appuntamento nelle piazze il 25 gennaio é stato pubblicato su Benessereblog.it alle 20:58 di Monday 20 January 2020

]]>
0
I giochi di colore di Giambattista Valli Mon, 20 Jan 2020 22:35:02 +0000 https://www.fashionblog.it/post/590287/i-giochi-di-colore-di-giambattista-valli-a-paris-haute-couture-primavera-estate-2020 https://www.fashionblog.it/post/590287/i-giochi-di-colore-di-giambattista-valli-a-paris-haute-couture-primavera-estate-2020 Ran Ran

Non chiamiamola presentazione, signore e signori, perché la maison Giambattista Valli se ne potrebbe avere a male. Nel primo giorno di Paris Haute Couture va infatti in scena una vera e propria mostra di abbigliamento, che ha come protagonista la collezione di alta moda del marchio per la primavera estate 2020. E insomma, scusate se è poco.

L'hotel parigino Shangri La si è trasformato, per una manciata di ore, in una sorta di museo, nel quale manichini longilinei e coloratissimi, hanno sorretto i voluminosi abiti da salone delle feste. Il brand parigino e il suo direttore creativo italianissimo, che ha concesso il suo estro anche a collaborazioni "popolari" con H&M, ha creato un percorso visivo d'impatto, dove i vestiti erano anche la scenografia.

Questa collezione di haute couture non si discosta dall'avvolgente e pomposo stile Giambattista Valli, con grandi e scenografiche code, plissé, rouches, drappeggi e tanto tessuto. Non manca il colore, né manca l'originalità, ma soprattutto non manca la tridimensionalità. La linea non stupisce, ma colpisce.

Eleganza
7

Originalità
7.5

Tavolozza di Colori
9

Sensualità
7

Vestibilità e taglio
7

PROSEGUI LA LETTURA

I giochi di colore di Giambattista Valli é stato pubblicato su Fashionblog.it alle 22:35 di Monday 20 January 2020

]]>
0
La vestale in oro di Dior alla Paris Haute Couture Mon, 20 Jan 2020 19:40:47 +0000 https://www.fashionblog.it/post/590261/paris-haute-couture-sfilata-dior-primavera-estate-2020 https://www.fashionblog.it/post/590261/paris-haute-couture-sfilata-dior-primavera-estate-2020 Ran Ran

Si veste di oro e di dettagli preziosi la musa Dior per la primavera estate 2020, indossando una collezione di alta moda da raffinata vestale. Alla Paris Haute Couture non c'è tempo per sgranare gli occhi per una linea, che ne arriva subito un'altra a farsi ammirare, ispirata al mondo delle sacerdotesse romane e delle dee greche, donne con un ruolo preciso, di potere e di gentilezza.

Maria Grazia Chiuri, una delle fashion designer più amate al mondo, mette in scena una collezione femminile e femminista, che sfila in una sala tappezzata di stendardi evocativi. Il Musée Rodin di Parigi mostra con orgoglio scritte del genere "Se le donne governassero il mondo, ci sarebbe la violenza?", provocazione casta, senza puntare il dito, ma molto diretta.

Parlando della collezione, la linea di alta moda per la prossima stagione calda è un tripudio di oro e tessuti preziosi, di pepli, di abiti monospalla, di tagli vaporosi e scivolati e sensuali drappeggi. La palette cromatica si sacrifica, ma la ricercatezza dei tagli sartoriali vince. Noi la premiamo.

Eleganza
9

Originalità
7.5

Tavolozza di Colori
7

Sensualità
7.5

Vestibilità e taglio
9

Gallery | Screenshot sfilata streaming

PROSEGUI LA LETTURA

La vestale in oro di Dior alla Paris Haute Couture é stato pubblicato su Fashionblog.it alle 19:40 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Scossa di terremoto di magnitudo 3.6 nel foggiano Tue, 21 Jan 2020 08:29:28 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625857/terremoto-carpino-foggia https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625857/terremoto-carpino-foggia Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it


Terremoto nel foggiano, dove una scossa di magnitudo 3.6 con epicentro a 4 chilometri da Carpino è stata registrata alle 4.24 del mattino di oggi, 21 gennaio 2020. Secondo i rilievi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il sisma ha avuto una profondità di 20 chilometri.

I comuni più vicini all'epicentro sono quelli di Ischitella e Cagnano Varano mentre la città più vicina all’epicentro con almeno 50mila abitanti è Manfredonia (21 km). La scossa è stata avvertita praticamente in tutta l’area garganica, a Vico del Gargano, Rodi Garganico, San Nicandro Garganico, San Marco in Lamis, Vieste, Peschici, Mattinata, Monte Sant’Angelo ma anche in alcuni centri dell’Alto e del Basso Tavoliere.

Molte le segnalazioni della popolazione sui social. Al momento non sono stati registrati danni a persone o cose.

terremoto-carpino foggia

PROSEGUI LA LETTURA

Scossa di terremoto di magnitudo 3.6 nel foggiano é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 08:29 di Tuesday 21 January 2020

]]>
0
Lazio, lettera ai tifosi che hanno fatto il saluto romano: "Ci dovete 50mila euro" Mon, 20 Jan 2020 18:05:34 +0000 https://www.calcioblog.it/post/776737/lazio-lettera-ai-tifosi-che-hanno-fatto-il-saluto-romano-ci-dovete-50mila-euro https://www.calcioblog.it/post/776737/lazio-lettera-ai-tifosi-che-hanno-fatto-il-saluto-romano-ci-dovete-50mila-euro Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Lotito-multe

"La invitiamo a prendere contatto con la nostra società per concordare, se lo ritiene, una modalità di risarcimento, avvertendoLa che, in difetto, si procederà alla tutela giudiziaria dei diritti lesi". Questa è la parte conclusiva della lettera che si sono visti recapitare alcuni ultrà della Lazio che hanno fatto il saluto romano nei minuti conclusivi del match di Europa League contro il Rennes, disputatosi all'Olimpico di Roma lo scorso 3 ottobre.

La condotta di alcune dozzine di tifosi non sfuggì ai commissari della UEFA, che avviarono un procedimento disciplinare conclusosi con una multa pari a 20mila euro ai danni della società e con la chiusura della Curva Nord per il match successivo contro il Celtic.

Dopo la sentenza la Lazio reagì annunciando ricorso (successivamente perso), definendo "troppo pesante" la penalizzazione decisa dalla UEFA. Contestualmente, però, il club annunciò di voler "perseguire penalmente e civilmente i responsabili di manifestazioni inaccettabili che provocano non solo gravissimi danni all’immagine ed al patrimonio della Lazio ma che penalizzano pesantemente la stragrande maggioranza di una tifoseria da sempre estranea e contraria alle intemperanze razziste di una sparuta minoranza".

Detto e fatto, perché il club sembra proprio avere l'intenzione di andare fino in fondo in questa vicenda. La lettera contenente la richiesta di risarcimento è stata infatti spedita a tutte le persone individuate e denunciate dalla Digos attraverso le telecamere di sorveglianza, come spiegato nella lettera stessa: "Dai filmati eseguiti dagli organi Uefa e dalle indagini della polizia conseguenti, è emerso che Lei si è reso responsabile dei comportamenti sanzionati che hanno arrecato un danno quantificabile in 50 mila euro. Pertanto la invitiamo a prendere contatto con la società per concordare una modalità di risarcimento".

La cifra di 50mila euro corrisponde alla multa pagata dalla società e al mancato incasso per la partita contro il Celtic, persa poi 2-1 in modo rocambolesco dalla squadra di Inzaghi. I tifosi che hanno ricevuto questa lettera sono stati anche puniti con il divieto di ingresso allo Stadio Olimpico per 3 gare della Lazio, in applicazione del 'codice del gradimento' che tutti i tifosi sono obbligati a sottoscrivere quando acquistano un abbonamento o un biglietto per una partita di calcio.

PROSEGUI LA LETTURA

Lazio, lettera ai tifosi che hanno fatto il saluto romano: "Ci dovete 50mila euro" é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 18:05 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Mestre: donna si dà fuoco davanti al Tribunale dei minori Mon, 20 Jan 2020 17:21:56 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625844/mestre-donna-si-da-fuoco-davanti-al-tribunale-dei-minori https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625844/mestre-donna-si-da-fuoco-davanti-al-tribunale-dei-minori Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

omicidio portici napoli polizia indaga

Una donna di origini marocchine si è cosparsa di liquido infiammabile e si è data fuoco davanti al Tribunale dei minori di Mestre. Con sé aveva un cartello che faceva riferimento ad una sentenza emessa due anni fa dallo stesso tribunale, che ha deciso di sottrarre la figlia alle sue cure per ragioni al momento non rese note.

Subito dopo il disperato gesto, avvenuto in mattinata, la donna è stata soccorsa in un primo momento da alcuni dipendenti del palazzo di giustizia che hanno spento le fiamme con gli estintori e poi dai sanitari del 118, che l'hanno intubata sul posto e quindi trasportata al pronto soccorso dell'Ospedale all'Angelo di Mestre. Poco dopo la donna è stata trasferita al Centro grandi ustionati dell'Azienda Ospedaliera di Padova, dove ora versa in gravi condizioni.

Sul cartello c'era scritto che il padre di sua figlia "ha violentato l'infanzia della sua bambina e ha fatto il possibile per mandare la piccola in comunità". Sul cartello c'era inoltre anche una foto di una bambina e del suo presunto padre, insieme al numero della sentenza che riguarda il suo caso. Sui fatti e su un possibile ruolo dell'uomo, residente nel trevigiano, sta indagando la polizia.

PROSEGUI LA LETTURA

Mestre: donna si dà fuoco davanti al Tribunale dei minori é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 17:21 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Perugia: 12enne in ospedale con mal di pancia, era incinta Mon, 20 Jan 2020 13:14:23 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625839/perugia-12enne-in-ospedale-con-mal-di-pancia-era-incinta https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625839/perugia-12enne-in-ospedale-con-mal-di-pancia-era-incinta Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

perugia bambina incinta

Una ragazzina romena di 12 anni sui è presentata al pronto soccorso dell’ospedale di Perugia lamentando dolori addominali: dopo gli esami medici è risultata essere incinta. La notizia viene riportata oggi da alcuni quotidiani tra cui La Nazione, che sottolineano come l’adolescente fosse arrivata in Italia sono una settimana fa ed è stata accompagnata in ospedale da un fratello.

Le testata giornalistica fiorentina riferisce che la ragazzina fosse ospite degli zii nel capoluogo umbro e dopo aver lamentato diversi mal di pancia si è convinta che fosse il caso di farsi visitare. Ai medici dell’ospedale di Perugia, inizialmente la giovanissima avrebbe negato di aver avuto rapporti sessuali, ma poi si sarebbe “sciolta” ammettendo l’esistenza di un fidanzato 14enne.

Il fratello che l’ha accompagnata presso il nosocomio umbro, ha consegnato ai medici l’esito di una visita ginecologica alla quale la ragazzina si era sottoposta a novembre nel suo Paese. Dalla stessa, infatti, non risultava alcuna gravidanza. Ora, la baby mamma è stata affidata ai medici e rimane ricoverata presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia. I medici hanno ovviamente informato della vicenda le forze dell’ordine e i servizi sociali, che non escludono l’ipotesi di abusi sulla piccola.

PROSEGUI LA LETTURA

Perugia: 12enne in ospedale con mal di pancia, era incinta é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 13:14 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Casey Stoner, all'asta una tuta per aiutare l'Australia Mon, 20 Jan 2020 20:28:43 +0000 https://www.motoblog.it/post/988211/casey-stoner-allasta-una-tuta-per-aiutare-laustralia https://www.motoblog.it/post/988211/casey-stoner-allasta-una-tuta-per-aiutare-laustralia Manuele Cecconi Manuele Cecconi

La catena di solidarietà che si è messa in moto per fronteggiare il dramma dei roghi in Australia ha contagiato anche il Mondo della MotoGP: se un paio di settimane fa era stato Jack Miller a mettere all'asta un suo casco per devolvere il ricavato ai Vigili del Fuoco che stanno combattendo gli incendi, ora anche Casey Stoner è sceso direttamente in campo per aiutare il suo paese a fronteggiare la terribile catastrofe.

Tenendo fede ad una promessa fatta qualche giorno fa il Canguro di Southport ha deciso di mettere all'asta uno dei cimeli della sua collezione privata, la tuta con cui ha trionfato nel Gran Premio d'Aragona 2010 in quella che è stata la sua ultima stagione in Ducati. Il ricavato della vendita della tuta, completa di autografo del Campione australiano e di certificato di autenticità, verrà donato all'Australian Bushfire Relief Found.

Visualizza questo post su Instagram

It’s been difficult watching the bushfires at home while on holidays in the US. It has, however, been heart-warming being overseas at this time and seeing the international support being given to our country during this terrible devastation. I am saddened by all the lives that have been impacted and the terrible impact upon our land and its animals. Spending much of my younger years in rural communities, I am closely connected to our land, and I feel this deeply. To assist in raising funds for those affected, I am for the first time auctioning a piece of my beloved MotoGP memorabilia from my private collection. My 2010 Aragon winning race suit, which I wore in my final year with Ducati and on a circuit I remain undefeated is available for you to bid on and help me to hopefully raise some significant funds to assist the Australian Bushfire Relief. To make a bid, please go to the link in my bio.

Un post condiviso da Casey Stoner (@official_cs27) in data:

"È stato difficile per me osservare gli incendi in Australia mentre mi trovavo in vacanza negli Stati Uniti" ha dichiarato Casey in un post apparso sul suo profilo Instagram "In ogni caso è stato rincuorante vedere quanto supporto a livello internazionale è stato ricevuto dal mio paese durante questi terribili incendi che hanno devastato tutto. Sono triste per tutte le vite che sono state distrutte e del terribile impatto che tutto ciò ha avuto sulla terra e sugli animali. Avendo trascorso gran parte della mia gioventù nelle comunità rurali, mi sento molto legato alla nostra terra. Sento questo in modo molto profondo".

"Ho deciso di mettere all'asta la tuta con cui ho vinto ad Aragon nel 2010" ha proseguito il due volte iridato della MotoGP "la stessa che ho indossato nel mio ultimo anno in Ducati e su un tracciato su cui sono rimasto imbattuto. Sarà disponibile all'asta per le vostre offerte e spero riuscirà a raggiungere una cifra importante”. L'asta, iniziata il 19 gennaio sul sito Pickles.com.au, proseguirà fino alla mezzanotte (ora australiana) di venerdì 24.

PROSEGUI LA LETTURA

Casey Stoner, all'asta una tuta per aiutare l'Australia é stato pubblicato su Motoblog.it alle 20:28 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Mini 60 Years Edition: la prova su strada (VIDEO) Mon, 20 Jan 2020 17:30:04 +0000 https://www.autoblog.it/post/1008538/mini-60-years-edition-la-prova-su-strada-video https://www.autoblog.it/post/1008538/mini-60-years-edition-la-prova-su-strada-video Francesco Irace Francesco Irace

Abbiamo provato su strada la nuova Mini 60 Years Edition, versione speciale che celebra i sessant'anni del marchio. È caratterizzata da una livrea del classico colore verde con le suggestive Bonnet Stripes dedicate all’anniversario. Ci sono cerchi in lega leggera da 17 pollici, mentre il logo campeggia sulla fascia del cofano a sinistra, ma anche sugli indicatori di direzione e sui battitacco del guidatore e del passeggero. All'interno dell'abitacolo troviamo finiture specifiche, volante sportivo in pelle, sedili in pelle nell’esclusivo colorazione marrone, con il logo presente anche sullo sterzo e sui poggiatesta posteriori. Completano il quadro fendinebbia a LED, indicatori di direzione bianchi e luci posteriori con il design della Union Jack, oltre al pacchetto luci per l’interno.

Per quanto riguarda invece la dotazione tecnologica, la Mini 60 Years Edition adotta il nuovo volante a tre razze multifunzione da cui si può gestire il sistema di infotainment con lo schermo centrale rotondo che richiama le vecchie strumentazioni. Può essere arricchito con vari pacchetti che prevedono la compatibilità con Apple Carplay e le nuove funzioni Mini Connected con sim integrata che offrono diversi servizi digitali: dalle previsioni meteo agli aggiornamenti delle mappe del navigatore, fino all’assistente personale che pianifica i percorsi in funzione degli appuntamenti in calendario.

La Mini 60 Year Edition è disponibile con 3 o 5 porte e con i due motori benzina: il 1.5 da 136 CV e il 2.0 da 192 CV. Le prestazioni sono da sportiva: 6,8 secondi per passare da 0 a 100km/h e 235 km/h di velocità massima. Con i consumi medi che superano i 6 litri per 100 km percorsi. Il prezzo di partenza di questa special edition è di circa 33.000 euro, con la variante oggetto della nostra prova, ricca di optional, che tocca i 40.000 euro.

PROSEGUI LA LETTURA

Mini 60 Years Edition: la prova su strada (VIDEO) é stato pubblicato su Autoblog.it alle 17:30 di Monday 20 January 2020

]]>
0
MV Agusta compie 75 anni: la storia e i successi Mon, 20 Jan 2020 16:54:13 +0000 https://www.motoblog.it/post/988181/mv-agusta-compie-75-anni-la-storia-e-i-successi-del-marchio-varesino https://www.motoblog.it/post/988181/mv-agusta-compie-75-anni-la-storia-e-i-successi-del-marchio-varesino Francesco Irace Francesco Irace

Lo scorso 19 gennaio il marchio MV Agusta ha celebrato 75 anni di vita. Che corrispondono a 75 anni di storia e di successi, con una costante rappresentata da sempre dalla voglia di vincere su ogni fronte. Dai circuiti, con il suo record imbattuto di 37 titoli mondiali, agli showroom e alle fiere di tutto il mondo, dove le sue moto sono considerate icone di stile e di arte motociclistica.

Tutto cominciò il 19 gennaio del 1945, con la nascita della Meccanica Verghera Srl a Cascina Costa, a pochi passi dall’attuale aeroporto internazionale di Malpensa. La famiglia Agusta, protagonista dell’industria aeronautica, non potendo più fabbricare aeroplani nell’immediato dopoguerra, decise di esprimere la propria passione per la velocità e per la tecnologia costruendo motociclette. La leggenda vuole che il primo modello, una 98 cc di cilindrata, dovesse chiamarsi “Vespa”, ma il nome era già stato preso, così passò alla storia semplicemente come MV98. Gli Agusta sapevano come convertire con successo i loro modelli da corsa in moto stradali per il crescente pubblico di appassionati, cominciando proprio da una versione di lusso della 98 che fece furore alla fiera di Milano del 1947. Da allora ogni nuovo modello MV Agusta ha lasciato il segno nella storia del motociclismo.

Il Conte Domenico Agusta aveva grande fiuto nello scegliere sempre i migliori piloti, molti dei quali sono diventati leggende del motociclismo: Franco Bertoni, il primo pilota MV, seguito da Arcisio Artesiani, Carlo Ubbiali “il cinese volante”, Leslie Graham, Cecil Sandford, Fortunato Libanori, John Surtees, Mike Hailwood, Gianfranco Bonera, Giacomo Agostini e Phil Read. Nei trent’anni dell’era Agusta, la storia delle loro vittorie si intreccia con quella di altrettanto leggendari modelli MV Agusta di serie. Quello tra MV Agusta e Giacomo Agostini fu il binomio più celebre della storia del motociclismo: nella sua carriera, “Ago” vinse 13 titoli mondiali, 18 campionati italiani e 10 Tourist Trophy. Venuto a mancare il conte Domenico nel 1971, e dopo l’ultima vittoria di Agostini al Nürburgring nel 1976, il destino dell’azienda sembrava segnato, quando la famiglia Castiglioni decise di cambiarne le sorti. Nel 1992 la Cagiva di Claudio Castiglioni acquisì il marchio MV Agusta e ne trasferì la produzione nei propri stabilimenti della Schiranna, sul lago di Varese, dove si trova tuttora.

Sotto la guida visionaria di Claudio Castiglioni il marchio non ha mai smesso di rappresentare la migliore tradizione motociclistica italiana, acquisendo ulteriore fama e prestigio. Castiglioni rivoluzionò l’intero comparto industriale, investendo pesantemente in ricerca e sviluppo e rinforzando la produzione. La F4, una quattro cilindri da 750 cc, fu la prima moto della nuova era, e anche la prima superbike. A tutt’oggi è considerata “la moto più bella di sempre”. Claudio inventò anche il concetto di “naked”, una novità assoluta nel mondo delle moto. Scomparso prematuramente nel 2011, fu suo figlio Giovanni a succedergli alla guida dell’azienda e a raccogliere la sfida della continua innovazione. Giovanni sviluppò attivamente e con successo legami con eccellenze mondiali come Pirelli ed il campione di Formula1 Lewis Hamilton, creando sinergie che allargassero gli orizzonti dell’azienda. Fu sempre Giovanni ad ispirare la creazione della “Brutale” e della F3, dotata del mitico 3 cilindri in linea. La F3 fu la prima a montare un albero contro-rotante, oltre a presentare molte altre innovazioni tecniche. Sotto la guida di Giovanni Castiglioni furono sviluppati altri modelli di notevole rilievo, come la Dragster e la Turismo Veloce, che segnò l’ingresso del marchio in un segmento fino ad allora inesplorato, oltre alle successive evoluzioni della F4 e della F3, sempre accolte molto favorevolmente da critica ed appassionati.

Nel 2017 l’azienda era pronta a compiere il passo successivo e crescere ulteriormente, con l’ingresso di nuovi capitali apportati dalla lussemburghese ComSar Invest, di proprietà di una famiglia di imprenditori animati da un forte spirito pionieristico e dalla passione per i motori, alla stregua degli Agusta e dei Castiglioni. Dopo un iniziale periodo di prova, nel 2019 la famiglia Sardarov acquisiva il 100% del pacchetto azionario di MV Agusta e Timur Sardarov, attuale CEO dell’azienda, ne prendeva le redini. Oggi il nuovo corso di MV Agusta è caratterizzato da una forte attenzione alla stabilità, alla qualità, alle customer relation, all’assistenza e all’allargamento della gamma di prodotto e della rete vendita. Sono stati introdotti concetti come la connettività e la digitalizzazione del prodotto. In termini di relazioni col cliente, sono stati fatti particolari sforzi nel migliorare l’attenzione e l’ascolto, dando un supporto solido e concreto ai clienti al fine di consolidare la fedeltà al marchio. Nuovi modelli, come le produzioni limitate delle serie “Oro” della Brutale 1000 RR e della Superveloce 800, un omaggio alla tradizione di velocità, design e alta ingegneria del marchio, sono stati accolti con grande entusiasmo e riconosciuti come degni rappresentanti dello spirito MV Agusta.

Nel 2019 la Superveloce 800 Serie Oro è valsa all’azienda il riconoscimento di “Eccellenza del Design Lombardo”, a testimonianza del suo DNA inconfondibilmente MV Agusta. Sardarov si è anche concentrato sulla stabilizzazione finanziaria e sulla riorganizzazione della struttura dirigenziale dell’azienda, chiamando manager di provata esperienza, nomi conosciuti e rispettati nel mondo delle moto, a costituire un dream-team dirigenziale di tutto rilievo, probabilmente la miglior squadra manageriale del settore. Questa strategia è contenuta nel piano quinquennale recentemente presentato, che punta ad una crescita sia organica sia strutturale, con l’obiettivo di portare i volumi annuali di vendita a 25,000 unità nei prossimi cinque anni con oltre 20 nuovi modelli. L’apertura a nuovi segmenti, in particolare quello di un pubblico più giovane, è previsto anche attraverso il lancio di una nuova gamma entry-level, così come il ritorno a cilindrate più piccole, come la 350 cc, per la conquista di nuovi mercati, come quello asiatico. A tale scopo è stato recentemente siglato un importante accordo col colosso cinese Loncin per la produzione e la distribuzione di questi nuovi modelli di gamma media. Ricerca e sviluppo si confermano pilastri fondamentali della strategia del marchio: tecnologia d’avanguardia e design mozzafiato rimangono l’inconfondibile marchio di fabbrica di MV Agusta.

 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

MV Agusta compie 75 anni: la storia e i successi é stato pubblicato su Motoblog.it alle 16:54 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Ford: in arrivo la versione Hybrid per S-Max e Galaxy Mon, 20 Jan 2020 16:01:31 +0000 https://www.autoblog.it/post/1008517/ford-in-arrivo-la-versione-hybrid-per-s-max-e-galaxy https://www.autoblog.it/post/1008517/ford-in-arrivo-la-versione-hybrid-per-s-max-e-galaxy Dario Montrone Dario Montrone


Dopo la nuova Kuga, la versione Hybrid a propulsione ibrida sarà disponibile anche per le monovolume Ford S-Max e Ford Galaxy che, come la terza generazione della SUV compatta, adotteranno il motore a benzina 2.5 a ciclo Atkinson, il propulsore elettrico, il generatore dedicato e la batteria agli ioni di litio, più il cambio automatico PowerSplit.

In arrivo nel corso del 2021, i modelli Ford S-Max Hybrid e Ford Galaxy Hybrid erogheranno, complessivamente, la potenza di 200 CV e la coppia massima di 210 Nm, mentre il valore delle emissioni di CO2 ammonterà a 140 g/km. Inoltre, la declinazione ibrida delle due monovolume comprenderà anche la frenata rigenerativa, l'interfaccia Smart Gauge per il monitoraggio del consumo di carburante e batteria, nonché la funzione Brake Coach per la frenata graduale.

La Ford S-Max Hybrid sarà disponibile nelle configurazioni dell'abitacolo a cinque o sette posti, con il bagagliaio da 2.200 litri di capienza massima. La Ford Galaxy Hybrid, invece, sarà proposta solo con l'abitacolo a sette posti e il bagagliaio da 2.340 litri di capacità massima. Nonostante il calo dei consensi nei confronti delle monovolume, lo scorso la Ford S-Max ha registrato circa il 9% in più delle vendite sul mercato europeo rispetto al 2018.

Le monovolume Ford S-Max Hybrid e Ford Galaxy Hybrid saranno assemblati nell'impianto spagnolo di Valencia che, dal mese di settembre del 2020, produrrà anche le batterie agli ioni di litio per tutti i modelli a propulsione ibrida dell'Ovale Blu, grazie all'investimento di ben 24 milioni di euro da parte del gruppo automobilistico statunitense.

PROSEGUI LA LETTURA

Ford: in arrivo la versione Hybrid per S-Max e Galaxy é stato pubblicato su Autoblog.it alle 16:01 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Samsung Galaxy S20, specifiche dei tre smartphone Mon, 20 Jan 2020 15:56:12 +0000 https://www.mobileblog.it/post/201849/samsung-galaxy-s20-specifiche-tre-smartphone https://www.mobileblog.it/post/201849/samsung-galaxy-s20-specifiche-tre-smartphone Luca Colantuoni Luca Colantuoni

Samsung Galaxy S20 Ultra render

Continuano ad arrivare nuove informazioni sulla serie Galaxy S20 che Samsung annuncerà il prossimo 11 febbraio durante l'evento Unpacked 2020 organizzato a San Francisco. Il sito MySmartPrice ha pubblicato le specifiche complete dei Galaxy S20, S20+ e S20 Ultra, mentre il noto concept designer Ben Geskin ha condiviso su Twitter un render del modello Ultra che svela il possibile design del modulo fotografico posteriore.

Sul Galaxy S20 Ultra sono circolate le indiscrezioni più dettagliate. Questo dovrebbe essere l'unico modello con fotocamera frontale da 40 megapixel, posteriore principale da 108 megapixel e teleobiettivo da 48 megapixel con zoom ottico 10x (struttura a periscopio). Altre specifiche sono: schermo Dynamic AMOLED da 6,9 pollici (3200x1440 pixel a 120 Hz), processore Exynos 990 (versione europea), 12 GB di RAM, 128/512 GB di storage, slot microSD, fotocamere posteriori con sensori da 12 megapixel (ultra grandangolo) e ToF, batteria da 5.000 mAh.

Per il Galaxy S20+ si prevedono invece un display da 6,7 pollici, batteria da 4.500 mAh, fotocamere posteriori da 12, 64 e 12 megapixel (standard, tele con zoom ottico 3x e ultra grandangolo). Identiche caratteristiche per il Galaxy S20, ad eccezione dello schermo da 6,2 pollici e della batteria da 4.000 mAh. Il modulo fotografico del Galaxy S20 Ultra dovrebbe essere bicolore, come si vede nell'immagine.

Il sistema operativo sarà certamente Android 10 con interfaccia One UI 2.0. Altre specifiche comuni sono gli altoparlanti stereo AKG con supporto Dolby Atmos e la certificazione IP68. Sicuramente assente il jack audio da 3,5 millimetri. L'arrivo sul mercato è previsto per inizio marzo.

PROSEGUI LA LETTURA

Samsung Galaxy S20, specifiche dei tre smartphone é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 15:56 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Cosa sono i Slofie? Lo spiegano gli spot Apple Mon, 20 Jan 2020 09:50:44 +0000 https://www.melablog.it/post/223691/slofie-apple https://www.melablog.it/post/223691/slofie-apple Giacomo Martiradonna Giacomo Martiradonna



Aggiornamento del 20 gennaio 2020: aggiunti i due video in cima al post

"A 120 fotogrammi al secondo," spiega Apple, "tutto sembra più speciale, anche un ciao con la mano o una chioma scompigliata dal vento. E con la nuova fotocamera TrueDepth da 12MP puoi dare ancora più spazio ai tuoi selfie: non devi fare altro che ruotare l’iPhone in orizzontale per zoomare all’indietro e allargare la scena, in automatico." È, per farla breve, un modo per rallentare i selfie e creare quell'effetto super-vip che serve a evidenziare stile, portamento e figaggine.

E per spiegare meglio di cosa si tratta (e magari renderli virali), il marketing di Cupertino ha creato una serie di video esplicativi molto divertenti e addirittura ispiranti. Come dire, grazie ad iPhone e alle tecnologie messe a punto da Apple, alla fin fine per ottenere bei risultati serve solo un po' di fantasia. Buona visione.

PROSEGUI LA LETTURA

Cosa sono i Slofie? Lo spiegano gli spot Apple é stato pubblicato su Melablog.it alle 09:50 di Monday 20 January 2020

]]>
0