it_IT Home Blogo.it - Ultime notizie della sezione Home Fri, 22 Nov 2019 11:05:40 +0000 Fri, 22 Nov 2019 11:05:40 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) https://www.blogo.it/home 2004-2014 Blogo.it Mes: vertice a Palazzo Chigi, Salvini attacca il premier Conte Fri, 22 Nov 2019 11:24:14 +0000 https://www.polisblog.it/post/451227/mes-vertice-a-palazzo-chigi-salvini-attacca-il-premier-conte https://www.polisblog.it/post/451227/mes-vertice-a-palazzo-chigi-salvini-attacca-il-premier-conte redazione Blogo.it redazione Blogo.it

mes palazzo chigi salvini conte

Vertice sul Mes, il fondo europeo salva Stati, stamane a Palazzo Chigi. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha presieduto la riunione alla quale hanno preso parte anche i ministri Luigi Di Maio, Enzo Amendola, Roberto Gualtieri, Federico D'Incà e Luigi Marattin in rappresentanza di Italia Viva. A rappresentare il PD, il ministro Dario Franceschini, mentre per Leu è arrivato a Palazzo Chigi Stefano Fassina.

La maggioranza di governo va verso il sì alla revisione del Meccanismo europeo di stabilità, ma la Lega non ci sta e con il suo leader Matteo Salvini torna ad attaccare principalmente il premier Conte. Ospite di Uno Mattina, trasmissione in onda su Rai 1, Salvini ha dichiarato che il Mes è "un trattato che rischia di far saltare i risparmi degli italiani, è un modo di fare terrorismo, sarebbe un trattato folle, un organismo privato decide di quanto tagliare i fondi delle banche per salvare le banche tedesche".

Salvini: "Conte bugiardo o smemorato"

Parlando del cambio di atteggiamento da parte del presidente del Consiglio dopo il passaggio dal governo gialloverde a quello giallorosso, il leader del Carroccio aggiunge: "Non vorrei che Conte, o chi per lui, avesse preso un impegno per salvare la poltrona. Se così fosse sarebbe alto tradimento, che viene punito con il carcere". Infine, un appello allo stesso Conte per un faccia a faccia in pubblico: "Abbiamo sempre detto no. Sono pronto a un confronto con Conte su questo, se viene qui fa la figura del bugiardo o dello smemorato, sono pronto quando vuole", ha concluso Salvini.

PROSEGUI LA LETTURA

Mes: vertice a Palazzo Chigi, Salvini attacca il premier Conte é stato pubblicato su Polisblog.it alle 11:24 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Liliana Segre: "Sono esausta, ma pronta a guidare Commissione contro odio" Fri, 22 Nov 2019 10:33:04 +0000 https://www.polisblog.it/post/451224/liliana-segre-sono-esausta-ma-pronta-a-guidare-commissione-contro-odio https://www.polisblog.it/post/451224/liliana-segre-sono-esausta-ma-pronta-a-guidare-commissione-contro-odio redazione Blogo.it redazione Blogo.it

liliana segre commissione odio

Liliana Segre esterna tutto il suo disagio per quanto le sta accadendo attorno in una lunga intervista concessa oggi al Corriere della Sera. Sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, la senatrice a vita sta vivendo un periodo di massima esposizione mediatica, polemiche e anche insulti di ogni sorta. Evidentemente la storia non ci ha insegnato nulla e i fantasmi del passato di tanto in tanto riaffiorano. "Sono esausta - dichiara Liliana Segre - . Troppa esposizione, troppo odio, troppe polemiche, troppa popolarità, troppo tutto. Alla mia età mi trovo a condurre un’esistenza che non avrei mai immaginato".

La senatrice a vita ha proposta una Commissione parlamentare contro l’odio e se le chiedessero di presiederla, nonostante l’età e gli altri limiti che potrebbero frapporsi, non direbbe di no. "Se me la propongono, sono pronta a dire di sì - continua - Sono stata in dubbio e certo il calendario degli anni non va indietro. Ma io credo in questa Commissione, dunque spero di reggere".

Segre: "In Rete dilaga l'odio"

L’obiettivo della Commissione proposta dalla Segre non ha scopi censori, bensì vuole studiare l’odio e le sue declinazioni nell’era dei social network. "La Commissione che ho proposto non può giudicare né censurare nessuno e non può cambiare le leggi. Si tratta - insiste la senatrice a vita - di studiare un fenomeno di un problema per cui tutti, anche gli esponenti dell'opposizione, quando parlano a telecamere spente, si dichiarano allarmati. L'odio in rete dilaga. La convinzione di agire in una zona franca e nell'anonimato, sta producendo un imbarbarimento, una sorta di bullismo su larga scala, che le leggi esistenti non riescono a contenere".

Di recente, Liliana Segre ha ottenuto diversi attestati di solidarietà, cittadinanze onorarie e quant’altro: alcune iniziative sembrano meramente strumentali, ma la diretta interessata vuole propendere per la buona fede di chi le sta manifestando solidarietà. "Mi dicono che alcune iniziative hanno risvolti strumentali. Io non me ne curo, presumo la buona fede. Così fin qui le ho accolte onorata, preoccupandomi solo - per non apparire maleducata - di avvisare che, alla mia età, non posso andare a ricevere gli attestati. Però - sottolinea ancora - anche questo sta diventando un nuovo terreno di battaglia di cui farei a meno".

L'incontro riservato con Salvini

Quanto all’incontro con Matteo Salvini, che in un primo momento aveva smentito, Liliana Segre ammette: "Abbiamo scelto la riservatezza per evitare strumentalizzazioni politiche".

PROSEGUI LA LETTURA

Liliana Segre: "Sono esausta, ma pronta a guidare Commissione contro odio" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 10:33 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Ponte Morandi: sensori fuori uso dal 2015 Thu, 21 Nov 2019 17:45:46 +0000 https://www.polisblog.it/post/451202/ponte-morandi-sensori-fuori-uso-dal-2015-ecco-cosa-era-successo https://www.polisblog.it/post/451202/ponte-morandi-sensori-fuori-uso-dal-2015-ecco-cosa-era-successo redazione Blogo.it redazione Blogo.it

ponte morandi sensori

Gli investigatori che si stanno occupando del crollo del ponte Morandi di Genova, hanno scoperto che i sensori che si occupavano del monitoraggio strutturale non funzionavano dal 2015. Sulla base dei dati forniti da questo impianto, ad esempio, venne realizzato nel 2014 il documento di "programmazione del rischio" in cui era scritto che la struttura era a rischio crollo. Secondo quanto emerso dalle indagini, i sensori di monitoraggio strutturale non funzionavano più, perché l’impianto era stato tranciato durante i lavori effettuati sulla carreggiata e non sono più stati sostituiti.

Il rifacimento del sistema era previsto nel progetto di retrofitting, ovvero i lavori previsti per il rafforzamento delle pile 9 e 10, che però non sono mai partiti, perché nel frattempo il ponte è venuto giù causando 43 morti.

Ponte Morandi: monitoraggio parziale dei rischi

Insomma, dal 2015 il documento di programmazione del rischio veniva redatto solo con le prove riflettometriche, che probabilmente non era sufficiente a fornire un quadro completo delle condizioni reali del ponte Morandi. A questo punto, si chiedono ancora gli inquirenti, perché il rischio crollo non era stato preso in considerazione visto che i sensori non erano più in funzione e il sistema di monitoraggio era solamente parziale? La risposta, ipotizzano, è che il gestore volesse risparmiare sui costi ed una chiusura totale, ma anche solo parziale, della struttura potesse influenzare negativamente le trattative per l’ingresso nell’azienda di nuovi soci. Tedeschi e cinesi su tutti.

PROSEGUI LA LETTURA

Ponte Morandi: sensori fuori uso dal 2015 é stato pubblicato su Polisblog.it alle 17:45 di Thursday 21 November 2019

]]>
0
Carlo Calenda lancia il nuovo partito, Azione. E somiglia tanto a Forza Italia... Thu, 21 Nov 2019 09:00:11 +0000 https://www.polisblog.it/post/451179/calenda-azione-partito-forza-italia https://www.polisblog.it/post/451179/calenda-azione-partito-forza-italia redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Carlo Calenda contro la flat tax

Carlo Calenda lo aveva promesso: il 21 novembre presenterò il mio nuovo partito. Neanche il tempo di svegliarci e, attraverso Twitter e Il Messaggero, a cui l'ex ministro dello Sviluppo Economico ha rilasciato un'intervista, sappiamo subito qual è il nome scelto. Si chiama Azione, una parola che, in politica, è stata usata mille volte, fin dai tempi di Mazzini e Garibaldi.

La presentazione ufficiale sarà fatta oggi presso la sala della Stampa estera e sabato 30 novembre al teatro Eliseo, ma intanto, sul sito azione.it si può leggere già una sorta di manifesto, che ricorda tanto quello della Forza Italia della prima ora.

Il passaggio più evidente è il richiamo alla lezione di Don Luigi Sturzo. Nel sito di Azione, infatti, si legge:

"AZIONE non è un nome casuale o scelto per ragioni di marketing. Le nostre radici culturali e politiche sono quelle del liberalismo sociale e del popolarismo di Sturzo. La necessità di sintesi tra queste grandi culture è oggi ancora più evidente"

Silvio Berlusconi già 25 anni fa riconosceva in Sturzo la sua principale fonte di ispirazione, valore che ha cercato di non tradire, tanto che solo pochi mesi fa il Cav ribadiva:

"Don Sturzo è stato una delle figure di riferimento, uno dei maestri ai quali ci siamo costantemente richiamati nell’azione politica di Forza Italia. Sturzo credeva negli ordinamenti sovranazionali, ma anche nelle autonomie locali. Non credeva in un miope sovranismo, ma neppure in un super Stato centralizzatore che annullasse le differenze, le specificità, le diverse identità locali. Io sono convinto dell’attualità di questa visione, e me ne considero il fondatore"

Il parere di Calenda, invece, è che Forza Italia oggi si sia appiattita sul sovranismo tanto amato da Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Infatti, a chi gli chiede se Azione non sia, effettivamente, un Forza Italia 2.0, l'europarlamentare risponde:

"La nostra, ispirata anche al liberalismo sociale di Sturzo, vuole arrivare a creare uno Stato forte ma solo nel suo perimetro e cittadini liberi di svolgere le loro attività senza avere lo Stato ad asfissiarle"

E aggiunge:

"Siamo contro i riformisti che si sono rammolliti. E che si aggregano ai populisti e ai sovranisti. Questo vale sia per Pd e Italia Viva, che si sono messi al seguito dei 5 stelle, sia per Forza Italia ormai al rimorchio di Salvini. La subalternità dei presunti riformisti è uno dei problemi che affossano il nostro Paese. I sostenitori della democrazia liberale devono essere tosti e coraggiosi"

Un'altra somiglianza con Forza Italia è la vicinanza al mondo dell'imprenditoria. Calenda, cercando di spiegare che il suo non è l'ennesimo partito personale, dice:

"Macché personale! Nel nostro movimento ci sono imprenditori: da Alberto Baban, ex presidente dei piccoli industriali, a Cimmino di Yamamay; professionisti e professori come Walter Ricciardi, massimo esperto di sanità, e Stefano Allevi che è un grande studioso dell'immigrazione; amministratori locali capaci come Francesco Italia, sindaco di Siracusa, o il sindaco di Cinisi, Palazzolo, o Valentina Grippo, consigliere regionale nel Lazio; giovani che hanno animato liste civiche in tutta l'Italia e via così. Ci saranno alcuni esponenti di Più Europa, come il generale Camporini, l'ex presidente della commissione Affari Costituzionali, Mazziotti, e persone come la storica Emma Fattorini che pur stando ancora nella direzione del Pd ci darà una mano insieme a tanti altri. Lei lo chiama partito personale e invece è un movimento di mobilitazione. Possiamo già contare sulla rete di Siamo Europei e in più: 200 comitati e 150mila iscritti"

L'impressione, però, è che Azione per i più sarà solo il "partito di Calenda", così come Italia Viva è il partito di Renzi, ennesima conferma della totale disintegrazione dell'area moderata. L'intento è di opporsi all'area sovranista, il risultato potrebbe essere l'esatto opposto: spianare definitivamente la strada ai sovranisti.

PROSEGUI LA LETTURA

Carlo Calenda lancia il nuovo partito, Azione. E somiglia tanto a Forza Italia... é stato pubblicato su Polisblog.it alle 09:00 di Thursday 21 November 2019

]]>
0
Perugia: arrestata maestra d’asilo, maltrattate due bimbe Fri, 22 Nov 2019 09:49:26 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/624198/perugia-arrestata-maestra-dasilo-maltrattate-due-bimbe https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/624198/perugia-arrestata-maestra-dasilo-maltrattate-due-bimbe Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

perugia maltrattamenti asilo

Maltrattamenti ai danni di due bimbe di un anno e mezzo: arrestata e posta ai domiciliari una maestra d’asilo in provincia di Perugia. Secondo quanto risultato dalle indagini, le due bambine sarebbero state maltrattate, strattonate e costrette ad ingerire cibo contro la loro volontà. E non è tutto, perché quando non rispettavano le regole, le bimbe erano costrette in punizione in bagno. I maltrattamenti confermati anche dalle telecamere installate all’interno della scuola dopo l’avvio delle indagini.

Secondo quanto riferiscono gli inquirenti, nel mese di ottobre sono stati cinque gli episodi di maltrattamenti registrati. "Apri la bocca, zitta, smettila, sennò ti mando al bagno con la porta chiusa e ti metto sulla seggiolina", le parole della maestra ad una bimba che si rifiutava di mangiare la frutta durante l’ora di pranzo. Un’altra bimba, invece, veniva costretta con violenza a deglutire il cibo. Secondo l’accusa, inoltre, la maestra schiaffeggiava le bimbe e le costringeva ad andare realmente in bagno per scontare le punizioni.

PROSEGUI LA LETTURA

Perugia: arrestata maestra d’asilo, maltrattate due bimbe é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 09:49 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Milano: incendio in un sottotetto, due morti Fri, 22 Nov 2019 08:57:48 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/624194/milano-incendio-in-un-sottotetto-due-morti https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/624194/milano-incendio-in-un-sottotetto-due-morti Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

milano incendio sottotetto

Tragedia a Milano, in zona Navigli: due persone sono morte nell’incendio di un sottotetto divampato nella notte, intorno alle tre e mezza. Dopo essere riusciti a domare le fiamme, i pompieri si sono trovati davanti due copri, quello di un uomo di 29 anni e di una donna di 27. Una terza persona, un parente della donna, è uscita indenne e non ha avuto nemmeno bisogno di ricorrere alle cure dei sanitari.

Le fiamme, secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, sarebbero divampate intorno alle 3:30, mentre la coppia stava dormendo nel sottotetto di una palazzina in alzaia Naviglio Grande 156. Sorpresa nel sonno, dunque, la coppia è deceduta sia per le ustioni sia per intossicazione. Illesa la 59enne che era in casa con loro, le autorità hanno avviato tutti gli accertamenti del caso. Ignote ancora le cause dell’incendio.

PROSEGUI LA LETTURA

Milano: incendio in un sottotetto, due morti é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 08:57 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Open Arms salva 73 migranti: a bordo persone con ferite da arma da fuoco Thu, 21 Nov 2019 12:07:24 +0000 https://www.polisblog.it/post/451184/open-arms-73-migranti-bambini-e-feriti https://www.polisblog.it/post/451184/open-arms-73-migranti-bambini-e-feriti redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Open Arms salva migranti feriti

La Open Arms ha salvato altri 73 migranti a circa 50 miglia a Nord di Zawiya. Ci sono tra loro anche quattro donne con due bambini molto piccoli di 3 e 4 anni e 24 minorenni. Quando la nave della Ong spagnola è intervenuta, l'imbarcazione su cui si trovavano i migranti stava imbarcando acqua.

I volontari a bordo della Open Arms hanno riferito che tra le persone salvate ce ne sono alcune che hanno ferite da arma da fuoco non curate e gravi shock traumatici.

Intanto nelle ultime 48 ore la guardia costiera libica ha intercettato altri due gommoni e un altro è stato intercettato dalla guardia costiera tunisina che ha riportato indietro più di 200 persone. C'è anche un dubbio su un possibile naufragio che sarebbe stato segnalato ad Alarm Phone da un pescatore e che avrebbe causato 67 morti e 30 superstiti, tuttavia non ci sono ancora conferme ufficiali.

PROSEGUI LA LETTURA

Open Arms salva 73 migranti: a bordo persone con ferite da arma da fuoco é stato pubblicato su Polisblog.it alle 12:07 di Thursday 21 November 2019

]]>
0
L'Isola di Pietro 3, anticipazioni ultima puntata Fri, 22 Nov 2019 09:00:30 +0000 https://www.tvblog.it/post/1687209/l-isola-di-pietro-ultima-puntata-anticipazioni https://www.tvblog.it/post/1687209/l-isola-di-pietro-ultima-puntata-anticipazioni Paolino Paolino

E' arrivato il momento di scoprire chi ha ucciso Chiara (Anna Godina), rivelando segreti e colpi di scena. Nell'ultima puntata de L'Isola di Pietro 3, in onda questa sera, 22 novembre 2019, alle 21:25 su Canale 5, saranno numerosi i risvolti che dovranno affrontare i protagonisti, soprattutto Pietro (Gianni Morandi), Elena (Chiara Baschetti) e Caterina (Alma Noce).

L'Isola di Pietro 3, l'ultima puntata


Nell'ultima puntata, mentre Elena e Diego (Erasmo Genzini) indagano su una felpa fuori posto che potrebbe fornire nuovi indizi, Valerio (Francesco Arca), dopo aver colpito Elena nell'archivio, cerca di depistare il lavoro della collega.

Caterina, invece, dopo aver capito che Leonardo (Raniero Monaco di Lapio) non fa per lei, cerca di riavvicinarsi a Diego, ma quest'ultimo vuole iniziare una relazione con Margherita (Arianna Montefiori), per garantire una famiglia ad Anna. Pietro dovrà cercare di far ragionare entrambi.

Monica (Francesca Chillemi) confessa l'omicidio di Chiara, ma c'è qualcosa che non convince la Polizia, come se stesse nascondendo qualcuno. Le indagini mettono alla prova anche Elena e Valerio: quest'ultimo pensa anche ad un trasferimento.

L'Isola di Pietro 3, social network


E' possibile commentare L'Isola di Pietro 3 sulla pagina ufficiale di Facebook e su Twitter, usando l'hashtag #LIsolaDiPietro3.

L'Isola di Pietro 3, streaming


Si può vedere L'Isola di Pietro 3 in streaming sul sito ufficiale di Mediaset e sull'app per smart tv, tablet e smartphone, mentre da domani si potrà vedere nella sezione On Demand.

PROSEGUI LA LETTURA

L'Isola di Pietro 3, anticipazioni ultima puntata é stato pubblicato su Tvblog.it alle 09:00 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Ascolti tv giovedì 21 novembre 2019 Fri, 22 Nov 2019 09:44:42 +0000 https://www.tvblog.it/post/1686746/ascolti-tv-giovedi-21-novembre-2019 https://www.tvblog.it/post/1686746/ascolti-tv-giovedi-21-novembre-2019 Marco Salaris Marco Salaris



Prime Time



  • Su Rai 1 Il film Miracoli dal cielo ha registrato 3.921.000 telespettatori, share 17.6%.

  • Su Rai 2 Il film Life - Non oltrepassare il limite ha registrato 956.000 telespettatori, share 4%.

  • Su Rai 3 Stati Generali, prima puntata, ha registrato 1.467.000 telespettatori, share 6.9%.

  • Su Canale 5 Adrian, terza puntata, ha registrato 3.354.000 telespettatori, share 14.1% nel segmento Questa è la storia, nel cartone 1.485.000 ed il 9.63%.

  • Su Italia 1 Il film Transporter 3 ha registrato 1.492.000 telespettatori, share 6.4%.

  • Su Rete 4 Dritto e rovescio ha registrato 1.161.000 telespettatori, share 6.63%.

  • Su La7 Piazzapulita ha registrato 1.012.000 telespettatori, share 5.8%.

  • Su Tv8 Il film Notte prima degli esami ha registrato 432.000 telespettatori, share 1.9%.

  • Su Nove Clandestino ha registrato 403.000 telespettatori, share 1.7%.




Access Prime Time



  • Su Rai 1 Soliti Ignoti - Il ritorno ha registrato 5.463.000 telespettatori, share 21.2%.

  • Su Rai 2 Tg2 Post ha registrato 709.000 telespettatori, share 2.7%.

  • Su Rai 3 Blob 1.126.000, 4.92%. That's Amore 1.148.000, 4.7%. Un posto al sole 1.890.000, 7.4%.

  • Su Canale 5 Striscia la notizia ha registrato 4.695.000 telespettatori, share 18.2%.

  • Su Italia 1 CSI: Miami ha registrato 1.260.000 telespettatori, share 4.98%.

  • Su Rete 4 Stasera Italia ha registrato 1.407.000 telespettatori, share 5.64% e 1.296.000, 5.01%.

  • Su La7 Otto e mezzo ha registrato 1.927.000 telespettatori, share del 7.49%.

  • Su Tv8 Guess my age ha registrato 645.000 telespettatori, share del 2.5%.

  • Su Nove Deal with It - Stai al gioco ha registrato 657.000 telespettatori, share 2.6%.




Preserale



  • Su Rai 1 L'Eredità ha registrato La sfida dei 7 3.302.000 telespettatori, share 19.85% e nel programma un netto di 4.974.000, 24.76%.

  • Su Rai 2 NCIS ha registrato un netto di 1.019.000 telespettatori, share 4.54%.


  • Su Canale 5 Conto alla rovescia ha registrato nella presentazione 2.456.000 telespettatori, share 15.29% e nel game un netto di 3.903.000, 19.84%.

  • Su Italia 1 CSI: Miami ha registrato 714.000 telespettatori, share 3.32%.

  • Su Rete 4 Tempesta d'amore ha registrato 839.000 telespettatori, share 3.82%.

  • Su La7 Josephine Ange Gardien ha registrato 337.000 telespettatori, share 2%.




Daytime (Mattina)



  • Su Rai 1 UnoMattina ha totalizzato un netto di 883.000 telespettatori, share 16.78%. Storie Italiane 1.072.000, 20.68% e 1.049.000, 16.72%. Tg1 - Diretta Santa Messa da Bangkok 1.122.000, 9.87%.

  • Su Rai 2 Radio 2 Social Club ha registrato 148.000 telespettatori, share 2.69%. I fatti vostri nella prima parte 366.000, 5.32% e nella seconda 941.000, 8.73%.

  • Su Rai 3 Agorà ha registrato nella presentazione 525.000, 8.61% e nel programma 558.000, 9.95%. Mi manda Rai 3 382.000, 7.37%. Tutta Salute 382.000, 5.84%. Dopo il TG Quante Storie 790.000, 6.10%. Passato e presente 634.000, 4.32%.

  • Su Canale 5 Mattino Cinque ha registrato nella prima parte 824.000, 14.82% e nella seconda 754.000, 14.63%. Forum ha registrato 1.480.000 telespettatori, share 17.41%.

  • Su Italia 1 Cotto e Mangiato - Il menù ha registrato 433.000 telespettatori, share 4.70%.

  • Su Rete 4 Ricette all'italiana ha ottenuto 161.000 telespettatori, share 2.42%. Dopo il Tg Ricette all'italiana 291.000, 2.50%. La signora in giallo 619.000, 4.31%.

  • Su La7 Omnibus ha registrato 248.000 telespettatori, share 4.39%, nel segmento News 157.000, 3.51% e nel Dibattito 260.000, 4.47%. Coffee Break 270.000, 5.22%. L'Aria che tira 404.000, 6.28%; L'Aria che tira - Oggi 664.000, 5.73%.




Daytime (Pomeriggio)



  • Su Rai 1 Vieni da me 1.798.000, 12.93%. Il Paradiso delle Signore Daily 1.674.000, 14.58%. La vita in diretta nella presentazione ha registrato 1.531.000, 13.31% e nel programma 1.928.000, 14.62%.

  • Su Rai 2 Detto Fatto ha registrato 695.000 telespettatori, share 5.30%.

  • Su Rai 3 Aspettando Geo 964.000, 8.49%; Geo ha registrato 1.931.000 telespettatori, share 14.11%.

  • Su Canale 5 Beautiful 2.706.000, 18.07%. Una Vita ha registrato 2.451.000 telespettatori, share 16.55%. Uomini e donne 2.307.000, 17.95% e nel Finale 2.240.000, 19.75%. Il Segreto 2.352.000, 20.69%. Pomeriggio Cinque nella prima parte 2.311.000, 18.59% e nella seconda 2.486.000, 17.68%.

  • Su Italia 1 I Simpson ha registrato 900.000 telespettatori, 6.02%, 1.051.000, 7.04% e 1.078.000, 7.47. La serie Magnum P.I. un netto di 387.000, 3.26%.

  • Su Rete 4 Lo sportello di Forum ha registrato un netto di 1.153.000 telespettatori, 8.17% di share. Il film Nevada Smith un netto di 558.000, 4.27%.

  • Su La7 Tagadà 424.000, 3.43%. Atlantide Files ha registrato 150.000 telespettatori, share 1.23%.




Seconda serata



  • Su Rai 1 Porta a Porta ha registrato 1.000.000 telespettatori, share 11%.

  • Su Rai 2 Battute? ha registrato 356.000 telespettatori, share 2.19%. Stracult Live Show 194.000, 2.59%.

  • Su Rai 3 Tg3 Linea Notte ha registrato un netto di 478.000 telespettatori, share 6.13%.


  • Su Italia 1 Ciao Pa' adotta un angelo ha registrato un netto di 390.000 telespettatori, share 4.33%.






TG



  • Tg1 ore 13:30 2.831.000, 18.97%; ore 20:00 5.054.000, 21.88%.

  • Tg2 ore 13:00 2.094.000, 15.04%; ore 20:30 1.430.000, 5.70%.

  • Tg3 ore 14:30 1.620.000, 11%; ore 19:00 2.193.000, 11.82%.

  • Tg5 ore 13:00 3.028.000, 21.57%; ore 20:00 4.779.000, 20.34%.

  • Studio Aperto ore 12:25 1.554.000, 13.51%; ore 18:30 859.000, 5.59%.

  • Tg4 ore 12.00 376.000, 4.17%; ore 18:55 709.000, 3.9%.

  • Tg La7 ore 13:30 661.000, 4.42%; ore 20:00 1.338.000, 5.69%.




Ascolti X Factor


La quinta puntata live di X Factor 13 ha registrato su Sky Uno 806.000 telespettatori, share del 3.34%.


Dati AUDITEL™

PROSEGUI LA LETTURA

Ascolti tv giovedì 21 novembre 2019 é stato pubblicato su Tvblog.it alle 09:44 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Tali e Quali: la puntata speciale in diretta dalle ore 21:25 Fri, 22 Nov 2019 08:48:28 +0000 https://www.tvblog.it/post/1687191/tali-e-quali-22-novembre-2019-diretta https://www.tvblog.it/post/1687191/tali-e-quali-22-novembre-2019-diretta Fabio Morasca Fabio Morasca

Tali e Quali è il talent show dedicato alle imitazioni di cantanti famosi, spin-off di Tale e Quale Show, condotto da Carlo Conti, con la partecipazione di Loretta Goggi, Giorgio Panariello e Vincenzo Salemme nel ruolo di giurati, in onda su Rai 1.

Tali e Quali: le anticipazioni

La nona edizione di Tale e Quale Show si chiuderà questa sera, venerdì 22 novembre 2019, con una puntata speciale riservata alle persone comuni, intitolata Tali e Quali.

I concorrenti saranno i migliori imitatori "non professionisti", scelti tra quelli che hanno inviato i loro video al sito ufficiale di Tale e Quale Show o alla redazione del programma.

I concorrenti si esibiranno davanti alla giuria di quest'edizione (Loretta Goggi, Giorgio Panariello e Vincenzo Salemme), arricchita, per l'occasione, da altri 3 giudici (Antonella Clerici, Gigi D'Alessio e Vanessa Incontrada).

Il vincitore porterà a casa la targa-ricordo di Tali e Quali - Campione 2019.

I 12 protagonisti saranno i seguenti: Adonà Mamo, che farà rivivere il mito di Maria Callas, Alberto Pastorelli, che vestirà i panni di Riccardo Cocciante, Armando Cesarano, che imiterà Renato Zero, Claudio Sacco, che se la vedrà con l'imitazione di Marco Masini, Cristian Pighi, che imiterà Francesco Renga, Fabio Cacace, che si esibirà con l'imitazione dei Bee Gees, Leonardo Blanchard, che assumerà l'identità di Giuliano Sangiorgi, Letizia Olivieri, che si esibirà con il ricordo di Amy Winehouse, Rita Palange, che si immedesimerà in Gianna Nannini, Stella Grillo, che si trasformerà in Barbra Streisand, Valentina Caturelli, che diventerà Alexia, e Veronica Perseo, che vestirà i panni di Lady Gaga.

Tali e Quali: dove vederlo

La puntata speciale di Tali e Quali andrà in onda questa sera, a partire dalle ore 21:25, su Rai 1 .

La puntata sarà disponibile anche in streaming su Rai Play.

Il giorno dopo, la puntata sarà visibile per intero sempre sul sito Rai Play, nella sezione Guida Tv/Replay.

Tali e Quali: Second Screen

Tali e Quali è presente sul web con il sito ufficiale di Tale e Quale Show.

Lo show condotto da Carlo Conti si può trovare anche su Facebook con la pagina ufficiale di Tale e Quale Show.

Tali e Quali si può trovare anche su Twitter con l'account ufficiale di Tale e Quale Show@taleequaleshow. L'hashtag ufficiale con il quale è possibile commentare la puntata è #taliequali.

Tale e Quale Show ha anche un profilo ufficiale su Instagram.

Per chi vuole seguire il programma in liveblogging, infine, la puntata speciale di Tali e Quali sarà disponibile in tempo reale su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:25.

PROSEGUI LA LETTURA

Tali e Quali: la puntata speciale in diretta dalle ore 21:25 é stato pubblicato su Tvblog.it alle 08:48 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Mario Giordano Show, anche in trasferta. A Dritto e rovescio il giornalista prende la sedia e se ne va (Video) Fri, 22 Nov 2019 03:49:45 +0000 https://www.tvblog.it/post/1687330/dritto-e-rovescio-mario-giordano-sedia https://www.tvblog.it/post/1687330/dritto-e-rovescio-mario-giordano-sedia Massimo Falcioni Massimo Falcioni

E’ sempre Mario Giordano Show, anche in trasferta. Il conduttore di Fuori dal coro va ospite a Dritto e rovescio e lo spettacolo è ugualmente garantito.

Smorfie, risatine, testa china e mani sui capelli, a cui si aggiunge pure un finto abbandono dello studio con tanto di sedia “in spalla”.

E’ il metodo Giordano, inaugurato oltre un anno fa. Grazie a dei semplici cartelli il giornalista piemontese varò la strategia del ‘disturbo silenzioso’. Il giochino, semplice quanto efficace, prevede il tentativo di rimanere al centro della scena quando a parlare è il proprio avversario. Certo, c’è bisogno della complicità della regia, ma di fronte a determinati colpi di teatro risulta difficile buttare l’occhio altrove.


E così, durante uno scontro con Davide Faraone sul tema delle tasse, Giordano non si limita a sbuffare. Va ‘oltre’, rompe gli schemi, arrivando a generare il paradossale superamento del personaggio reale sulla propria imitazione.

Giordano è un personaggio surreale, fa simpatia proprio per questo”, è il secco commento di Faraone. L’esponente di Italia Viva mostra un sorriso forzato, consapevole che la platealità del gesto sorpasserà qualunque altra riflessione, sovrastandola e annientandola.

Passano pochi minuti e Giordano si ripete. In studio entrano alcuni rappresentanti del 'movimento delle sardine' e lui si fa inquadrare mentre accarezza un gattino di peluche. Giordano lo sventola, lo lancia in aria, lo dona agli interlocutori di opinione opposta.

Mario ormai è un format. Non lo guardi per sentire cosa dirà - perché in fondo lo sai già - bensì per vedere cos’altro si inventerà.

PROSEGUI LA LETTURA

Mario Giordano Show, anche in trasferta. A Dritto e rovescio il giornalista prende la sedia e se ne va (Video) é stato pubblicato su Tvblog.it alle 03:49 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Adrian, Adriano Celentano porta la morte in prima serata Fri, 22 Nov 2019 00:06:35 +0000 https://www.tvblog.it/post/1687281/adrian-adriano-celentano-monologo-morte-terza-puntata https://www.tvblog.it/post/1687281/adrian-adriano-celentano-monologo-morte-terza-puntata Fabio Morasca Fabio Morasca

Sfoderata l'artiglieria pesante senza riscuotere l'atteso successo (anche se la puntata della scorsa settimana, riuscitissima, con Maria De Filippi e Gianni Morandi, avrebbe meritato un risultato Auditel più felice), Adriano Celentano, forse per la prima volta da quando è iniziata la tormentata avventura televisiva di Adrian, ha ricoperto il ruolo di attore protagonista assoluto, senza manifestare, per la prima volta, quella vistosa necessità di "appoggiarsi" agli ospiti per portarsi a casa il risultato.

Non solo Adriano Celentano si è preso la scena praticamente per tutta la durata della terza puntata dello show Adrian Live - Questa è la storia... ma, mostrandosi coerente con quell'attitudine che l'ha portato a fare un po' quello che gli pareva nel corso di questo show, ha anche portato temi indigesti per uno show di prime-time, uno fra tutti, il tema-tabù per eccellenza, la morte.

La domanda che Adriano Celentano, ironicamente, ha posto sette giorni fa ("Celentano deve cantare e basta o può anche parlare?"), diventa, quindi, puramente retorica: il Molleggiato, oltre alle esibizioni musicali che provocano puntualmente e giustamente le urla di giubilo degli spettatori presenti, non rinuncia, e non può rinunciare, alla sua necessità di predicare.

Il monologo di questa sera, visto anche l'argomento, mai come questa sera, può essere definito un sermone, un'orazione sacra: Adriano Celentano, parlando dell'aldilà, ipotizza l'esistenza di un "dopo" e consiglia il pentimento a coloro che si stanno comportando male, con riferimento esplicito alla criminalità organizzata, durante il "minuto" che ci è stato concesso di trascorrere su questa Terra perché quel "minuto", ossia la Vita, scorre in fretta:

Morire per sempre, essere eternamente morti senza possibilità di risveglio, o morire solo per un minuto? Non ho dubbi che anche voi scegliereste la seconda opzione...
Quel minuto, lo stiamo vivendo adesso... Sto parlando soprattutto di quelli che uccidono, che stuprano... Sto parlando di Mafia, di 'Ndrangheta, di Camorra... Quel minuto, anche se durasse 200 anni, passa in un secondo...
Se non riuscissero a pentirsi entro quel minuto, allora sarebbero guai... Perché moriremmo per sempre. E non è detto che in quel "per sempre", non ci sia la sofferenza... Come un tormento dell'anima per il male che abbiamo fatto.

L'Inferno, sostanzialmente.

Intervistato da Andrea Scanzi, Gianni Riotta e Pigi Battista nel blocco finale della terza puntata, Celentano ha svelato dove trova il coraggio di portare in tv certi temi:

Il coraggio di parlare di certe cose, me lo danno loro. Non lo farei, se non facessero il casino che fanno quando canto!

E la morte è ritornata prepotente anche nella risposta riguardante la paura degli aerei che gli ha impedito di conquistare il successo internazione e di visitare il mondo:

Vedrò tutto insieme, dopo...

Nonostante la morte non sia proprio il tema più adatto per rilassarsi dinanzi ad uno show televisivo, visto che l'argomento provoca più ansia che relax, questo Celentano qui resta di gran lunga migliore rispetto a quello che ricorre a banalità strappa-applausi, coerenti a certa politica attuale:

Gli stadi di proprietà? Mancano i soldi per fare la sanità, la Flat Tax e si pensano agli stadi...

PROSEGUI LA LETTURA

Adrian, Adriano Celentano porta la morte in prima serata é stato pubblicato su Tvblog.it alle 00:06 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Il Castello delle Cerimonie, il matrimonio di Massimo e Rosa (Anteprima video) Fri, 22 Nov 2019 08:00:16 +0000 https://www.tvblog.it/post/1687154/il-castello-delle-cerimonie-2019-matrimonio-massimo-rosa-anteprima-video https://www.tvblog.it/post/1687154/il-castello-delle-cerimonie-2019-matrimonio-massimo-rosa-anteprima-video Giorgia Iovane Giorgia Iovane

Dopo le nozze caste di Antonella e Antonio, Il Castello delle Cerimonie festeggia  -questa sera, venerdì 22 novembre, alle 22.40 sul canale 31 del DTT - il matrimonio di Massimo e Rosa: due eventi che la Sonrisa ha ospitato nello stesso giorno e che Real Time, con la B&B film, ha registrato in contemporanea, come ci ha raccontato il regista e produttore Raffaele Brunetti.

Due feste decisanente impegnative, con una combo antipasti + cantanti mai vista (forse) prima neanche all'ombra degli stucchi 'sonrisiani' della festa di Antonella e Antonio e allestimenti in ferro battuto realizzati a mano dallo sposo, che ha riempito il giardino dello 'Chaetau' di cuori dedicati alla sua sposa e ha realizzato una Tour Eiffel per benedire la torta, per reggere il tableau mariage, per segnare i posti. A dirla tutta ha provato a costruirne anche una di circa 20 mt da mettere in giardino ("Per un fabbro è facile farla", dice), ma il maltempo gliel'ha abbattuta. Tutto questo amore per Parigi nasce dal fatto che la coppia ha scelto la Ville Lumière per l'anteprima delle nozze (alias, il servizio fotografico che precede il matrimonio) e da lì non ne hanno più potuto fare a meno.

Nove anni di fidanzamento dopo un 'colpo di fulmine' capitato mentre con le rispettive auto facevano il giro della piazza di Palma Campania, quindi il passo decisivo: eccezionalmente la puntata segue la scelta dell'abito dello sposo, che peraltro ha scelto di annunciare le nozze con la sua amata Rosa con tanto di 6x3 affisso per le strade della sua città. E la città ha ricambiato con ben 5 banchetti di brindisi e aperitivo organizzati dagli amici per le vie di Palma dopo la cerimonia. Per dare un'idea della giornata, basta tener conto che gli sposi sono arrivati al Castello intorno alle 16.30 per dare inizio al pranzo. Non sono mancati cantanti (con la sceneggiata di Francesco Merola e non solo) e ballerine brasiliane, mentre Donna Imma, sempre sul pezzo, ha fatto agli sposi gli auguri per 100 anni di felicità anche in francese.

Ma c'è di più. Potrà sembrar strano, ma nella puntata di questa sera, venerdì 22 novembre, si celebra anche una 'prima volta' per il Castello: non ci riferiamo all'arrivo in elicottero della coppia di sposi, un must per molti, ma alla pioggia di petali che da quello stesso elicottero ha accompagnato l'ingresso degli sposi, prima dell'ormai tradizionale volo di colombe. Quando si dice non rinunciare a nulla.

Anche sul fronte familiare c'è tempo per un fuori programma romantico e di alta classe per Donna Imma e Matteo: una fuga a Capri, isola amata da Don Antonio e buen ritiro della famiglia Polese. Ma le sorprese non mancano e il matrimonio di Massimiliano e Rosa si candida a entrare nella top five delle 8 stagioni del docu-antro-reality di Real Time. E' una di quelle puntate nelle quali fai fatica a stare dietro a tutto, fino in fondo.

PROSEGUI LA LETTURA

Il Castello delle Cerimonie, il matrimonio di Massimo e Rosa (Anteprima video) é stato pubblicato su Tvblog.it alle 08:00 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Capo Plaza, Ho fatto strada è il nuovo singolo (Testo e Audio) Fri, 22 Nov 2019 00:38:42 +0000 https://www.soundsblog.it/post/582646/capo-plaza-ho-fatto-strada-testo-video-significato-canzone https://www.soundsblog.it/post/582646/capo-plaza-ho-fatto-strada-testo-video-significato-canzone Fabio Morasca Fabio Morasca

Da venerdì 22 novembre 2019, è disponibile negli store digitali e sulle piattaforme streaming, il nuovo singolo di Capo Plaza che si intitola Ho fatto strada.

Il nuovo singolo del rapper salernitano, prodotto da AVA, stando al comunicato ufficiale, vuole dare voce "ad una generazione alla costante ricerca di una via d'uscita da una realtà che non concede privilegi". Con questa nuova canzone, Capo Plaza "rivive i sentimenti di un bambino che ha vissuto in quelle strade che non gli hanno mai concesso una vita facile ma che lo hanno spinto a diventare ambizioso e desideroso di proseguire quel successo che ora ha grazie alla sua determinazione".

Capo Plaza è reduce da una serie di collaborazioni (Lazza, TY1, Shiva, Night Skinny, Machete Empire Records e Philip Plane), anche internazionali (Snik, Noizy, Ninho, A Boogie Wit Da Hoodie e Aya Nakamura).

Di seguito, trovate il testo di Ho fatto strada; cliccando sulla foto in alto, invece, potete ascoltare la canzone.

Capo Plaza - Ho fatto strada: il testo

Grazie alla strada, ho fatto strada
Soltanto la pistola e lacrime scendere da questi occhi
La strada giusta o sbagliata
O ti perdi in una busta oppure prendi tutto e ammazzi
Pla-Pla-Pla-Pla-Pla-Plaza
Fai una foto, o una chiamata, ma non chiedon' come sto
'Sta vita è bella e pure amara
L'asfalto scotta, sì è il Sahara
Vieni nella giungla urbana.

Sono in gara
Questi cosa fanno per la fama
Sono in para
Sto pensando a fare nuova grana
E un flashback in 'ste sere
Il suono delle sirene
Spero che finisce bene,
Parlo in slang, non comprendi
Non parlo con questi vermi
Dici di no, non vedermi,
O mio Dio, lo sappiamo io e l'amico mio,
O mio Dio, per la strada, per la strada.

Grazie alla strada, ho fatto strada
Soltanto la pistola e lacrime scendere da questi occhi
La strada giusta o sbagliata
O ti perdi in una busta oppure prendi tutto e ammazzi
Pla-Pla-Pla-Pla-Pla-Plaza
Fai una foto, o una chiamata, ma non chiedon' come sto
'Sta vita è bella e pure amara
L'asfalto scotta, sì è il Sahara
Vieni nella giungla urbana.

Qualcosa non quadra
Non mi fermo fino a quando non ho quadri in casa
Corriamo sopra un Abarth, derapa
Grazie alla strada ho fatto strada
Io non credo a nada,
Fuck la polì', fumo lei
Sono su una panca ancora
Se hai problemi vieni, ehi
Fuck la polì', free the guys
Non ci avrete mai, occhi giappo, samurai.

Ho preso quello che volevo
Ora il limite non è più il cielo,
Ho amici in meno
Ma ringrazio per quello che ho adesso.

Grazie alla strada, ho fatto strada
Soltanto la pistola e lacrime scendere da questi occhi
La strada giusta o sbagliata
O ti perdi in una busta oppure prendi tutto e ammazzi
Pla-Pla-Pla-Pla-Pla-Plaza
Fai una foto, o una chiamata, ma non chiedon' come sto
'Sta vita è bella e pure amara
L'asfalto scotta, sì è il Sahara
Vieni nella giungla urbana.

PROSEGUI LA LETTURA

Capo Plaza, Ho fatto strada è il nuovo singolo (Testo e Audio) é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 00:38 di Friday 22 November 2019

]]>
0
King Leopold’s Ghost, Ben Affleck regista e Martin Scorsese produttore Fri, 22 Nov 2019 10:01:45 +0000 https://www.cineblog.it/post/926766/king-leopolds-ghost-ben-affleck-regista-martin-scorsese-produttore https://www.cineblog.it/post/926766/king-leopolds-ghost-ben-affleck-regista-martin-scorsese-produttore Federico Boni Federico Boni

A 3 anni dal deludente La legge della notte, Ben Affleck, premio Oscar con Argo e con lo script di Will Hunting, torna dietro la macchina da presa grazie all'adattamento di King Leopold’s Ghost: Story of Greed, Terror, and Heroism in Colonial Africa, best seller di Adam Hochschild. Parola di Deadline.

Martin Scorsese produrrà la pellicola, sceneggiata da Farhad Safinia (Apocalypto). King Leopold’s Ghost porterà al cinema uno degli eventi più tragici e devastanti della storia dell'uomo, costato la vita a 8 milioni di congolesi. Torneremo ai tempi (fine '800) di Leopoldo II del Belgio, che diede vita ad un vero e proprio saccheggio sanguinario in Congo, inizialmente con l'esportazione di avorio, poi forzando la popolazione locale a trarre gomma dalle piante. Interi villaggi vennero requisiti per farne luoghi di deposito e lavorazione della gomma stessa, causando la morte di circa 8/10 milioni di congolesi su un totale di 25 milioni. Questa guerra tra Leopoldo II e i congolesi si tramutò in un'improbabile alleanza tra un missionario americano, un giornalista inglese e una spia irlandese, che diedero vita ad uno dei primi movimenti per i diritti civili di sempre.

Affleck è al lavoro su questo progetto da anni. Aveva pensato anche ad una possibile serie tv, ma alla fine King Leopold’s Ghost diventerà cinema.

Fonte: Comingsoon.net

PROSEGUI LA LETTURA

King Leopold’s Ghost, Ben Affleck regista e Martin Scorsese produttore é stato pubblicato su Cineblog.it alle 10:01 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Antebellum: trailer del film horror con Janelle Monae Fri, 22 Nov 2019 08:39:38 +0000 https://www.cineblog.it/post/926745/antebellum-trailer-janelle-monae-horror https://www.cineblog.it/post/926745/antebellum-trailer-janelle-monae-horror Pietro Ferraro Pietro Ferraro

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Lionsgate ha reso disponibile un primo trailer di Antebellum, un nuovo film horror con protagonista la pluripremiata attrice e musicista Janelle Monae. Il film arriva dai produttori dei thriller-horror Scappa - Get Out e Noi - Us.

Il teaser inizia con l'audio di una chiamata al 911, che viene riprodotta su una donna che corre attraverso un campo inseguita da uomini a cavallo, l'ambientazione rievoca il sud degli Stati Uniti durante i giorni precedenti alla guerra civile. Janelle Monae osserva in silenzio mentre questa scena si svolge davanti ai suoi occhi. Passiamo quindi al giorno d'oggi in cui vediamo un personaggio sempre interpretato da Monae (sono la stessa persona?). Lo slogan che accompagna il trailer recita: "Se ti sceglie, niente può salvarti".

"Antebellum", secondo la breve sinossi del film, è incentrato su Veronica Henley (Janelle Monae) che "si ritrova intrappolata in una realtà orribile e deve scoprire un mistero sconvolgente prima che sia troppo tardi".

Il film è diretto dal duo di filmmakers "Bush+Renz" composto da Gerard Bush e Christopher Renz. I crediti del duo, al loro primo lungometraggio cinematografico, include campagne pubblicitarie e il video musicale "Kill Jay-Z" del rapper 4:44.

Janelle Monae, oltre alla sua carriera musicale di grande successo, ha recitato in Moonlight, Il diritto di contare, Benvenuti a Marwen e doppiato personaggi in Rio 2, Pupazzi alla riscossa - Uglydolls e il remake live-action di Lilli e il vagabondo.

Il resto del cast comprende Marque Richardson II, Eric Lange, Jack Huston, Kiersey Clemons, Tongayi Chirisa, Gabourey Sidibe, Rob Aramayo, Lily Cowles e Jena Malone. "Antebellum" uscirà nei cinema il 24 aprile 2020.

 

 

Fonte: Collider

 

PROSEGUI LA LETTURA

Antebellum: trailer del film horror con Janelle Monae é stato pubblicato su Cineblog.it alle 08:39 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Tina Cipollari presenta il nuovo fidanzato Vincenzo Ferrara Fri, 22 Nov 2019 09:52:01 +0000 https://www.gossipblog.it/post/610146/tina-cipollari-fidanzato-vincenzo-ferrara https://www.gossipblog.it/post/610146/tina-cipollari-fidanzato-vincenzo-ferrara Marcello Filograsso Marcello Filograsso

Intervistata dal settimanale Nuovo, la vamp di Uomini e Donne Tina Cipollari ha presentato il fidanzato Vincenzo Ferrara, imprenditore nel campo della ristorazione, al quale è legata da qualche mese dopo il matrimonio con Kikò Nalli durato ben tredici anni.

Ha dichiarato Tina:

“Mi sono innamorata prima della sua anima e poi del suo aspetto. Mi ha saputo conquistare col carattere e la personalità”.

La Cipollari descrive così il nuovo compagno:
“Vincenzo è il mio contrario così ci, compensiamo. È paziente e pacato, non litiga mai e difficilmente si arrabbia. Quando si trova di fronte a un problema, cerca di superarlo con la sua positività. Insomma, è una persona che sorride spesso e questo ha contribuito a farmi innamorare di lui”.

Le nozze invece sembrano davvero premature:
“Come tutte le coppie innamorate anche a noi capita di parlare di nozze. Ma sinceramente adesso non è il momento giusto, perché non avremmo il tempo per organizzarle. Se ne discute però non c'è nulla di concreto: non perché non ci sia la volontà, ma perché si tratta di una scelta importante. Sono reduce da un matrimonio, quello con Chicco, durato tredici anni e, prima di rimettermi nella stessa situazione, vorrei pensarci bene”.

Foto: account Instagram Tina Cipollari

PROSEGUI LA LETTURA

Tina Cipollari presenta il nuovo fidanzato Vincenzo Ferrara é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 09:52 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Matrimonio segreto per Cristiano Ronaldo? Thu, 21 Nov 2019 09:35:51 +0000 https://www.gossipblog.it/post/610129/cristiano-ronaldo-georgina-rodriguez-matrimonio-segreto https://www.gossipblog.it/post/610129/cristiano-ronaldo-georgina-rodriguez-matrimonio-segreto Marcello Filograsso Marcello Filograsso

Secondo il settimanale Novella 2000, il calciatore portoghese Cristiano Ronaldo sarebbe convolato a nozze segretamente con la modella Georgina Rodriguez.

La cerimonia sarebbe stata blindatissima, ma la notizia è comunque trapelata nonostante fosse stata raccomandata molta riservatezza. La conferma sarebbe arrivata da una fonte vicina alla coppia:

"Avevo capito tutto già dal 29 agosto scorso: quel giorno Cristiano è andato a Madeira dai suoi legali e ha cambiato il testamento per tutelare anche Georgina. Prima di allora tutto il suo patrimonio sarebbe stato gestito da sua madre, mentre quel giorno cambiò alcune disposizioni e inserì Georgina".

Alcuni sostengono tuttavia che il matrimonio sia stato solo organizzato, in attesa delle celebrazioni a breve. A pianificare tutto, sarebbe stato l'amico e miliardario marocchino Badr Hari, campione di kickboxing.

 

Foto: account Instagram Cristiano Ronaldo

PROSEGUI LA LETTURA

Matrimonio segreto per Cristiano Ronaldo? é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 09:35 di Thursday 21 November 2019

]]>
0
Meghan Markle denuncia due tabloid britannici Thu, 21 Nov 2019 10:31:17 +0000 https://www.gossipblog.it/post/610135/meghan-markle-denuncia-due-tabloid-britannici https://www.gossipblog.it/post/610135/meghan-markle-denuncia-due-tabloid-britannici Marcello Filograsso Marcello Filograsso

Nel corso del tour in Africa di Meghan Markle e del principe Harry, si è sparsa la voce che i duchi di Sussex abbiano deciso di sporgere denuncia nei confronti di diverse testate britanniche, tra le quali il Daily Mail e il Mail on Sunday.

Stando ai legali di Meghan, i tabloid britannici avrebbero detto cose false in merito ai  di ristrutturazione al Frogmore Cottage. Le testate hanno scritto che i due avrebbero istallato una vasca da bagno in rame del valore di cinquemila sterline, speso cinquecentomila sterline allo scopo di  insonorizzare la loro abitazione, realizzato una palestra per lo yoga, piantato un aranceto e costruito un campo da tennis, oltre ad aggiungere un’altra ala alla casa. È stato riportato infine che i lavori di ristrutturazione siano stati totalmente  a spese dei contribuenti.

Nei documenti, Meghan e i suoi avvocati dichiarano che i dettagli relativi al Frogmore Cottage siano completamente falsi: non esiste traccia dell’aranceto, la palestra per lo yoga, la vasca in rame e via discorrendo. Ma non solo, si parla anche della lettera che Meghan scrisse al padre.

L’ex attrice americana sostiene che parti della missiva siano state omesse, allo scopo di dipingerla in maniera negativa. Nelle parti rimosse verrebbe fuori  come la duchessa si preoccupi di un presunto sfruttamento mediatico dei tabloid nei confronti del genitore.

Harry e Meghan stanno pagando gli avvocati a spese loro: in caso di vittoria, devolveranno i proventi di eventuali danni a un’organizzazione impegnata nella lotta al bullismo.

PROSEGUI LA LETTURA

Meghan Markle denuncia due tabloid britannici é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 10:31 di Thursday 21 November 2019

]]>
0
Come vestirsi quando piove Fri, 22 Nov 2019 09:48:07 +0000 https://www.fashionblog.it/post/589180/come-vestirsi-quando-piove-2 https://www.fashionblog.it/post/589180/come-vestirsi-quando-piove-2 Valentina Rorato Valentina Rorato

La pioggia può essere un vero problema quando hai necessità di avere un outfit curato e al tempo stesso non cadere nella trappola del pulcino bagnato. Come vestirsi? Considera che di solito non sono giornate freddissime, a meno che non ci sia vento. Quindi non devi esagerare con il peso o con gli strati, perché bagnarsi per la pioggia e sudare è una combinazione micidiale per la salute e per l’estetica.

Se hai deciso di indossare i pantaloni, evita i modelli molto lunghi o palazzo, perché si bagnano più facilmente. Meglio qualcosa di aderente e magari sopra la caviglia o che puoi infilare negli stivali. Sono in questo caso molto comode le gonne, soprattutto se arrivano al ginocchio e le abbini a stivali dal tacco basso (anche anfibi) ankle o un po’ più alti.

Non è la giornata giusta per i modelli metal o con il plissé. Cosa indossare sopra? Quello che vuoi. Una camicetta, una maglioncino, una maglietta con una giacca o un cardigan. La cosa che conta è il capospalla. Nelle mezze stagioni va benissimo un trench (con o senza imbottitura in base alle temperature), altrimenti opta per un piumino o comunque un capo impermeabile.

Ricorda poi che oltre all’ombrello, l’accessorio chiave è il capello. Ci sono quelli cerati modello pescatore, estremamente pratici, ma nulla ti vieta di indossare quello che desideri.

PROSEGUI LA LETTURA

Come vestirsi quando piove é stato pubblicato su Fashionblog.it alle 09:48 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Cifosi nei bambini, i sintomi da riconoscere Thu, 21 Nov 2019 09:15:20 +0000 https://www.bebeblog.it/post/222276/cifosi-nei-bambini-i-sintomi-da-riconoscere https://www.bebeblog.it/post/222276/cifosi-nei-bambini-i-sintomi-da-riconoscere SerenaVasta SerenaVasta

Cifosi nei bambini

Negli ultimi anni i problemi alla schiena nei bambini sono aumentati vertiginosamente e questo perché passano sempre meno tempo all’aria aperta e a giocare e sempre di più davanti al computer o con smartphone e tablet in mano, con le testoline curve sullo schermo. Oggi parliamo della cifosi nei bambini, dei sintomi e di cosa fare per prevenirla.

Quando si parla di cifosi come patologia in realtà si sta facendo un errore perché la cifosi è il termine che indica la normale curvatura delle vertebre toraciche, ormai però l’accezione patologica è di uso comune e quindi i termini corretti come cifosi patologica e ipercifosi quasi non si nominano più. La cifosi quindi di per se non è una patologia e questo è importante saperlo perché, se doveste trovarlo in un referto sapete che non c’è nulla di cui preoccuparsi.

La cifosi diventa patologica quando la curva delle vertebre si accentua al punto da creare problemi di postura e dolore. I sintomi della cifosi patologica nei bambini sono innanzitutto una postura scorretta e la schiena incurvata. Con il passare del tempo questi sintomi evolvono in dolore e rigidità alla schiena, indolenzimento diffuso a carino della colonna e affaticamento, cioè stanchezza a stare in piedi o seduti o nella stessa posizione.

Per curare e prevenire la cifosi patologica bisogna stare dritti con la schiena, evitare di passare troppe ore seduti e soprattutto fare movimento, fare sport, correre all’aria aperta e, in generale, avere una vita attiva. Se i bambini manifestano i primi sintomi di cifosi e in generale di problemi alla schiena, possono fare uno sport e fare la ginnastica posturale o correttiva per imparare a stare dritti.

PROSEGUI LA LETTURA

Cifosi nei bambini, i sintomi da riconoscere é stato pubblicato su Bebeblog.it alle 09:15 di Thursday 21 November 2019

]]>
0
Giubbotti per cani, quali modelli scegliere Wed, 20 Nov 2019 18:12:25 +0000 https://www.petsblog.it/post/170157/giubbotti-per-cani https://www.petsblog.it/post/170157/giubbotti-per-cani Patrizia Chimera Patrizia Chimera

Giubbotti per cani

Giubbotti per cani, come scegliere il modello migliore? Ci sono dei casi in cui abbiamo bisogno di coprire, dal freddo o dalle intemperie, il nostro amato Fido. In altri casi, invece, è solo un vezzo, una scelta del proprietario che vuole vestire il proprio amato cagnolino, magari in linea con gli abiti che indossano gli amici umani che si prendono cura di lui.

I giubbotti per cani possono essere utili in caso di cani a pelo corto o anziani o magari malati, che per le passeggiate hanno bisogno di stare al caldo. Se vivete in una zona fredda e dove piove spesso, un giubbotto impermeabile è proprio quello che ci vuole. Così come nei cuccioli che hanno bisogno magari di maggiore protezione quando vanno a passeggio nella stagione invernale.

Come scegliere il giubbotto per cani migliore per le esigenze di Fido? L'estetica viene dopo, prima preoccupiamoci del suo benessere e del suo comfort. Ecco alcune cose da tenere in considerazione:


  • Scegliere bene in base alla razza del cane e alle sue dimensioni, per poter permettere a Fido di muoversi in libertà.

  • Meglio optare per prodotti in materiali naturali e morbidi, magari in cotone o con interno in caldo pile o pelo.

  • Esistono anche modelli in materiali tecnici, magari ideali per le condizioni meteo più avverse.

  • Attenzione a scegliere modelli che siano in grado di proteggere i cani dalla pioggia e dal vento.

  • Per la neve, poi, esistono prodotti pensati in maniera specifica.

  • Provate prima il giubbotto al vostro cane, così saprete se è perfetto per le sue esigenze e se ci sta comodo. Se comprate online, il reso gratuito può fare al caso vostro.


Foto Pixabay

PROSEGUI LA LETTURA

Giubbotti per cani, quali modelli scegliere é stato pubblicato su Petsblog.it alle 18:12 di Wednesday 20 November 2019

]]>
0
Maturità 2020, Fioramonti: "Aboliremo le buste" Thu, 21 Nov 2019 18:42:58 +0000 https://www.polisblog.it/post/451215/maturita-2020-il-ministro-fioramonti-aboliremo-le-buste https://www.polisblog.it/post/451215/maturita-2020-il-ministro-fioramonti-aboliremo-le-buste redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti (M5S)

Addio alle famose buste per la maturità del 2020. A confermarlo in anteprima a Skuola.net è stato il Ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti, che proprio oggi ha firmato una circolare per una serie di cambiamenti per il prossimo esame di maturità.

Non vogliamo che l'esame di Stato sia un motivo di stress. Questo non fa bene a nessuno. Gli studenti devono andare all'esame fieri della propria preparazione. Non vogliamo trabocchetti.

Una delle soluzioni, secondo il ministro, è proprio dire addio alle buste che contengono le prove e che generalmente vengono aperte la mattina dell'esame:

La commissione manterrà una serie di materiali che serviranno a far partire l'esame. Ma, anziché sorteggiarlo come in una lotteria si sapranno prima quali saranno gli argomenti scelti. Che verranno proposti agli studenti per far iniziare l'orale. Quei materiali saranno a disposizione degli studenti prima dell'inizio dei colloqui.

Niente più lotteria, quindi, ma una maggiore trasparenza che dovrebbe ridurre lo stato di ansia negli studenti: "Non voglio che l'esame di Stato diventi una corsa al massacro. Gli studenti devono sapere che l'unica cosa che serve è la preparazione. L'esame di Stato è momento di confronto e valutazione e non una roulette. Non siamo al Casinò".

PROSEGUI LA LETTURA

Maturità 2020, Fioramonti: "Aboliremo le buste" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:42 di Thursday 21 November 2019

]]>
0
I contraccettivi ormonali aumentano il rischio di depressione e suicidio? Fri, 22 Nov 2019 09:00:46 +0000 https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/592719/contraccettivi-ormonali-rischi-depressione-suicidio https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/592719/contraccettivi-ormonali-rischi-depressione-suicidio Maria Vasta Maria Vasta

contraccettivi ormonali

I contraccettivi ormonali potrebbero aumentare il rischio di suicidio? A lanciare l’allarme sono i membri dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco), che attraverso una nota hanno recentemente spiegato che questi tipi di contraccettivi possono avere importanti effetti collaterali, fra i quali vi sono anche disturbi gravi come depressione e comportamenti suicidari.

È questo ciò che sottolineano gli esperti in una lettera inviata ai medici, dove si esortano gli specialisti a tenere in considerazione questi potenziali effetti collaterali quando si trovano di fronte a delle pazienti che assumono dei contraccettivi ormonali. La nota non si riferisce naturalmente solo alla pillola anticoncezionale, ma anche al cerotto, all’anello vaginale, alla spirale e così via.

In tal senso, si è anche deciso di aggiornare le informazioni su questi prodotti con le nuove avvertenze.

Contraccettivi ormonali e rischio depressione


La decisione di sottolineare il rischio di depressione e suicidio associato all’utilizzo dei contraccettivi ormonali arriva in seguito a una valutazione sulla sicurezza eseguita in Europa in merito ai rischi connessi all’utilizzo di tali prodotti, ed in particolar modo in merito al comportamento suicidario e al rischio di suicidio associati a depressione.

L’Aifa ribadisce dunque che le pazienti devono essere assolutamente informate, e che devono essere esortate a contattare il proprio medico qualora dovessero notare dei cambiamenti dell’umore o sintomi depressivi, anche se tali disturbi dovessero presentarsi poco dopo l’inizio del trattamento.

via | Ansa
Foto da Pixabay

PROSEGUI LA LETTURA

I contraccettivi ormonali aumentano il rischio di depressione e suicidio? é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 09:00 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Prezzi dei farmaci: Italia quarta al mondo Fri, 22 Nov 2019 08:21:18 +0000 https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/592732/prezzi-farmaci-italia-classifica-mondiale https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/592732/prezzi-farmaci-italia-classifica-mondiale Patrizia Chimera Patrizia Chimera

Prezzi dei farmaci

Quanto sono alti i prezzi dei farmaci in Italia? Decisamente alti, visto che il nostro paese è il quarto paese al mondo per il costo dei medicinali. La lista del Medicine Price Index 2019 ogni anno stila l'elenco dei costi dei medicinali in giro per il mondo, calcolando i paesi in cui curarsi costa di più.

La classifica è stata stilata da Medbelle, fornitore di servizi sanitari digitali britannico, confrontando i prezzi d 13 farmaci collegabili ad altrettante malattie: ci sono farmaci contro il colesterolo, gli antibiotici, medicinali per l'artrite o per l'asma, ma anche gli immunosoppressori. Nella classifica sono stati considerati sia i prezzi del medicinale di "marca", sia i farmaci equivalenti e generici. Nel realizzare la classifica Medbelle ha uniformato il dosaggio per poter comparare i prezzi. E ne è venuta fuori la lista finale.

Al primo posto della classifica troviamo gli Stati Uniti, dove i farmaci hanno un costo che può essere superiore anche del 306% rispetto al prezzo considerato di media in 50 paesi del mondo presi in analisi nella classifica del Medicine Price Index 2019. Secondo gradino del podio per la Germania, con costi più alti del 125%, mentre la medaglia di bronzo va agli Emirati Arabi Uniti, con prezzi più alti del 122% rispetto alla media.

Subito fuori dal podio spunta l'Italia. Nel nostro paese i farmaci hanno un costo più alto del 90% rispetto alla media. Ci seguono in questo elenco Danimarca, Qatar, Spagna, Olanda, Israele e Islanda.

E gli ultimi in classifica chi sono? La Thailandia è il luogo dove i farmaci costano di meno (93,93% rispetto alla media). Seguono il Kenya (-93,76%), la Malesia (90,80%) e l'Indonesia (-90,23), l'India (-73%), il Sudafrica (53%), la Russia (51,92%), la Turchia (-41,57%), l'Egitto (38,67%) e la Corea del Sud (33,98%).

Foto Pixabay

PROSEGUI LA LETTURA

Prezzi dei farmaci: Italia quarta al mondo é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 08:21 di Friday 22 November 2019

]]>
0
Alfa Romeo Giulia Model Year 2020 Fri, 22 Nov 2019 09:22:26 +0000 https://www.autoblog.it/post/1003881/alfa-romeo-giulia-al-volante-della-gamma-model-year-2020 https://www.autoblog.it/post/1003881/alfa-romeo-giulia-al-volante-della-gamma-model-year-2020 Dario Montrone Dario Montrone


Oltre alla Stelvio, anche la berlina media Alfa Romeo Giulia è stata aggiornata con la nuova gamma Model Year 2020, in vista del prossimo anno. Il rinnovamento riguarda soprattutto l'abitacolo, con l'introduzione del nuovo quadro strumenti in TFT da 7,0 pollici, affiancato dal rinnovato sistema multimediale Alfa Connect che prevede il display Multi Touch da 8,8 pollici a widget ampiamente personalizzabile.

Disponibile sul mercato italiano dall'inizio del 2020, la nuova Alfa Romeo Giulia Model Year 2020 sarà proposta con il motore a benzina 2.0 TB da 200 CV di potenza, affiancato dal propulsore diesel 2.2 TD nelle versioni da 136 CV, 160 CV e 190 CV di potenza, tutte abbinate sia alla trazione posteriore Q2 che al cambio automatico AT ad otto rapporti. Non manca la configurazione Q4 a trazione integrale, ma solo con le motorizzazioni 2.0 TB a benzina da 280 CV di potenza e 2.2 TD a gasolio da 190 CV o 210 CV di potenza.

Tutte le novità



Oltre ai suddetti aggiornamenti, l'abitacolo della berlina Alfa Romeo Giulia Model Year 2020 è caratterizzato dal nuovo tunnel centrale, con la leva del cambio ridisegnata e la presenza del Rotary. Inoltre, nel corso del prossimo anno, saranno disponibili i servizi di Alfa Connected Services, come My Assistance per le chiamate di emergenza e assistenza, My Remote per il controllo a distanza di alcune funzioni, My Car per il monitoraggio dello stato della vettura, My Car per il navigatore satellitare anche con info su traffico e meteo, My Wi-Fi per la connessione fino ad otto dispositivi a bordo, My Theft Assistance per localizzare l'auto in caso di tentato furto e My Fleet Manager per la gestione della flotta dei clienti business.

Tuttavia, la maggiore novità riguarda il pacchetto ADAS che, grazie ai dispositivi di sicurezza Lane Keeping Assist, Active Blind Spot Assist, Active Cruise Control, Traffic Sign Recognition, Intelligent Speed Control, Traffic Jam Assistance, Highway Assist e Driver Attention Assist, prevede la guida autonoma di Livello 2.

La nuova gamma


La nuova Alfa Romeo Giulia Model Year 2020 ha la gamma declinata in cinque livelli di allestimento: base, con cerchi in lega da 16 pollici di diametro, quadro strumenti in TFT da 7,0 pollici, sistema multimediale Alfa Connect con il display Multi Touch da 8,8 pollici, Cruise Control, Autonomous Emergercy Brake e Lane Departure Warning; Super, con cerchi in lega da 17 pollici, fari allo xenon, sensori di parcheggio posteriori, Apple Car Play e Google Android Auto; Sprint, con finiture Dark Miron, inserti in alluminio e volante sportivo in pelle; Ti, con pacchetto ADAS di Livello 2, cerchi in lega da 18 pollici, inserti in radica, interni in pelle, sedili riscaldabili regolabili elettricamente, divanetto posteriore frazionabile, cornici cromate e pedaliera in alluminio; Veloce, con pacchetto ADAS di Livello 2, sedili sportivi in pelle dedicati, dettagli in Dark Miron e cerchi in lega Performance da 19 pollici con pneumatici runflat differenziati.

Per la clientela professionale, la berlina Alfa Romeo Giulia Model Year 2020 è disponibile nella declinazione Business dotata di navigatore satellitare, Active Cruise Control e Keyless Entry, nonché nella configurazione Executive con i cerchi in lega da 18 pollici di diametro, gli interni in pelle, i dispositivi ADAS di Livello 1 e il pacchetto Pack Parking Assistance completo di retrocamera e sensori di parcheggio anteriori.

Per quanto riguarda la gamma cromatica, la nuova Alfa Romeo Giulia Model Year 2020 è proposta anche con i nuovi colori Nero della linea Solid e Verde Visconti della linea Metal, affiancati dalle colorazioni Bianco Trofeo e Rosso Competizione della linea Competizione con la vernice tristrato, nonché dalle inedite tinte Ocra GT Junior e Rosso 6C Villa d'Este della linea Old Timer che sarà commercializzata dalla metà del prossimo anno.

Come va su strada