Basket, playoff Serie A: Cantù fa il colpo a Sassari, anche Roma in semifinale

I brianzoli espugnano il PalaSerradimigni in gara 7, dopo una partita bellissima e con un finale al cardiopalma, vittoria più netta per i capitolini su Reggio Emilia.

E’ Roma-Cantù la semifinale della parte bassa del tabellone del campionato. La grande impresa è firmata dalla Lenovo, capace di espugnare il PalaSerradimigni nella decisiva gara 7 (95-97) e di eliminare Sassari per 4-3. Una gara prima dominata e poi risolta con un finale al cardiopalma, con il 2/2 dalla lunetta di Joe Ragland ed il doppio errore dall’arco di Vanuzzo e Sacchetti, quest’ultimo sulla sirena conclusiva del match.

La formazione brianzola mette subito il match sui binari giusti, perché la partenza è sprint: Ragland e Luenen sono infallibili, va a segno anche Aradori e gli ospiti sono a +17 (10-27) nel primo quarto. E’ Travis Diener a dare la scossa ai padroni di casa, che iniziano a trovare il canestro con continuità, riuscendo a disinnescare gli uomini di Trinchieri. Arriva anche il -3, ma Cantù è sempre bravissima a rispondere con l’esperienza di Mazzarino.

C’è anche un ottimo impatto di Scekic e la squadra ospite continua a comandare il confronto, piazzando la fuga importante a cavallo tra il terzo ed il quarto periodo: Leunen e Aradori valgono il +15 a 7′ dalla fine. Sembra chiusa, ma i brianzoli pensano troppo a controllare, Sassari trova un paio di canestri e fa scaldare l’ambiente, arrivando clamorosamente sul 90-90 con la tripla di Travis Diener. Volata al cardiopalma, Vanuzzo e Sacchetti portano avanti i sardi, Aradori e Ragland rispondono. Fino agli ultimi due tentativi falliti dall’arco, per la festa canturina.

Dura solo un tempo, invece, l’equilibrio nell’altra gara 7 della serata. L’Acea supera per 72-59 la Trenkwalder Reggio Emilia e vola in semifinale, dove avrà anche il fattore campo. Come detto, il break decisivo arriva nel terzo periodo, quando i capitolini piazzano un parziale di 16-3 e prendono un netto vantaggio, mai più recuperato dagli ospiti. Gani Lawal e Gigi Datome sono i migliori in campo, agli emiliani non basta un super Cinciarini (23 punti). Gara 1 si giocherà venerdì nella Capitale.

Domani, invece, si completerà la semifinale della parte alta del tabellone. Varese è già qualificata ed attende la vincitrice di Milano-Siena. Le due squadre si sfideranno al Forum di Assago in gara 7.

Foto sito Sassari