Cerveteri, sospetta un tradimento e uccide la moglie a coltellate

L’omicidio è avvenuto ieri sera in un fondo agricolo nel comune laziale, davanti alla roulotte in cui i due vivevano insieme al figlio di 5 anni.


Ancora un femminicidio, ancora un caso di omicidio in famiglia compiuto da un uomo geloso della propria moglie che si è trasformato in bestia assassina. E’ accaduto a Cerveteri, alle porte di Roma, dove un cittadino romeno di 34 anni ha ammazzato a coltellate la moglie, sua connazionale, al termine di una violenta lite.

L’omicidio è avvenuto ieri sera in un fondo agricolo nel comune laziale, davanti alla roulotte in cui i due vivevano insieme al figlio di 5 anni. L’uomo sospettava che la moglie lo stesse tradendo e l’ha confrontata.

Dalla semplice discussione al raptus omicida il passo è stato breve. L’uomo, incurante del fatto che figlio stesse assistendo alla scena, si è avventato sulla moglie e l’ha uccisa a coltellate.

Poi, resosi conto di quanto appena fatto, ha allertato i carabinieri e si è lasciato arrestare senza opporre resistenza e consegnando l’arma del delitto.