Duplice omicidio a Quarto Oggiaro: una vittima è il fratello dell’ex boss Tatone

Due morti ammazzati in strada Milano, a Quarto Oggiaro. Uno è Emanuele Tatone fratello del boss Michele, l’altra vittima è Paolo Simone. La doppia esecuzione intorno all’una di oggi.

Duplice omicidio a Milano dove oggi pomeriggio intorno alle 15 sono stati trovati nella zona di Quarto Oggiaro i cadaveri di Emanuele Tatone, 52 anni, e di Paolo Simone, 54. I due uomini sono stati uccisi a colpi di pistola.

Tatone, originario di Caserta e fratello del pluripregiudicato Nicola, non è considerato elemento di spicco della malavita locale, ma suo fratello in passato sì. Nicola Tatone fu arrestato dalla polizia nel 2009 con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti che gli costò poi una condanna a 24 anni di carcere.

Come ricorda La Repubblica i fratelli Tatone sono i figli di mamma Rosa, altrimenti detta nonna eroina, perché ritenuta una delle capostipiti dello spaccio di droga a Milano.

I due cadaveri sono stati trovati a diversi metri di distanza l’uno dall’altro, in via Michele Lessona. Un passante poco prima aveva chiamato la polizia dopo aver notato un corpo a terra, al bordo della strada.

Entrambe le vittime erano tossicomani secondo la polizia. Tatone aveva precedenti per rapine e aggressioni e pure la fedina penale di Paolo Simone non era candida ma anche lui non è considerato un criminale di rilievo. Le indagini sono condotte dalla Squadra mobile, gli investigatori cercano di capire innanzitutto in che rapporti fossero le vittime.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

I Video di Blogo.it