Roma, Ignazio Marino non ha paura di rischiare: “Fori Imperiali pedonalizzati ad agosto”

Il neo-sindaco di Roma dedicherà un giorno a settimana alle periferie.

Dopo la schiacciante vittoria ai danni del sindaco uscente Gianni Alemanno, al ballottaggio nelle ultime elezioni amministrative, il nuovo primo cittadino di Roma, Ignazio Marino, ha rilasciato una serie di interviste a radio e televisioni, per svelare i suoi progetti per la capitale, dai provvedimenti urgenti fino a decisioni più affascinanti ma non meno radicali, che non mancheranno di dividere i cittadini in favorevoli e contrari.

Ignazio Marino non ha voluto nascondere la sua volontà di rischiare, già nel primo giorno dopo la vittoria su Alemanno, annunciando la realizzazione di un progetto riguardanti i Fori Imperiali. Queste sono state le sue principali dichiarazioni a riguardo, rilasciate alla trasmissione radio Un giorno da Pecora:

Pedonalizzerò i Fori imperiali e pensavo di farlo il 15 di agosto. Sicuramente mi direte che sarà questo il mio primo errore! Il 14 agosto farò l’ultimo giro con la mia Panda rossa su via dei Fori imperiali, dopodiché ci tornerò in bicicletta.

Sembra proprio essere la bicicletta, l'”arma” di Marino per riavvicinare i cittadini alla politica, considerando anche il forte astensionismo che ha caratterizzato queste amministrative:

Andrò in bici in Campidoglio, una bici rossa. Riesco a fare la salita, sono allenato perché vado dalla mamma in bicicletta e devo fare una salita per arrivare a casa sua.

Sempre per quanto riguarda il rapporto diretto con i cittadini, Marino ha annunciato che dedicherà un giorno alle periferie, ogni settimana, per tastare da vicino i problemi quotidiani della popolazione:

Andrò nelle periferie una volta alla settimana: quel giorno voglio passarlo fuori dal Palazzo per incontrare le persone, raccogliere criticità, problemi e insieme cercare di individuare le soluzioni. Roma ha la necessità di ritrovare un’anima, uno spirito di comunità.

Il neo-sindaco di Roma ha anche parlato del rapporto che si instaurerà con il premier Enrico Letta:

Quella di Letta è stata una delle prime telefonate che ho ricevuto. Mi ha detto dovremo lavorare insieme, l’ho percepito come un segnale positivo, Roma ha bisogno di molto denaro.

Infine, un ringraziamento ai cittadini:

Grazie ai romani e alle romane. Io ce la metterò tutta, la nostra città tornerà a sognare e sperare. Grazie a chi ha deciso di voltare pagina e a tutte le persone straordinarie che ho incontrato nel corso di questa campagna. Sento fortemente la responsabilità che la città mi consegna. Ce la metterò tutta, con grande umiltà. Il mio obiettivo è far tornare Roma al ruolo internazionale che le spetta. Abbiamo liberato Roma. La nostra città tornerà a sognare e a sperare. Ce la faremo insieme.

Foto | © Getty Images

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →