A S. Margherita Ligure donna trovata morta dai figli, uccisa a coltellate

La vittima è una donna sudamericana di 42 anni. Ferito gravemente il suo nuovo compagno.

Patricia Mendoza, una donna di 42 anni con tre figli, è stata ritrovata morta, uccisa a coltellate. Proveniente dall’Ecuador, lavorava come badante e da un anno era entrata in un appartamento assegnatole dal Comune di Santa Margherita, in via Martiri del Turchino, in un caseggiato popolare alle spalle del cimitero della cittadina ligure.

Proprio in quell’appartamento la donna è stata trovata dai suoi figli, i due che vivevano con lei di 7 e 11 anni, mentre il maggiore, di 17 anni, un anno fa era tornato in Ecuador a vivere con il padre da cui Patricia era separata.

I due bambini hanno prima provato a chiamarla al telefono, poi, vedendo che non rispondeva, dopo la scuola si sono precipitati a casa, ma non riuscivano a entrare perché era tutto chiuso e nessuno apriva la porta. Allora il maschietto è entrato da una porta-finestra laterale e così ha fatto la terribile scoperta. I vicini hanno sentito le urla dei bambini, ma non hanno udito null’altro nelle ore precedenti.

Patricia è stata uccisa a coltellate e accanto a lei c’era il suo nuovo compagno, un 62enne suo connazionale che era arrivato dagli Stati Uniti tre mesi fa e che si fa chiamare “l’americano”. L’ipotesi più accreditata è che sia stato proprio lui a uccidere Patricia e poi a tentare di suicidarsi, perché è difficile pensare che sia entrata una terza persona, visto che le porte erano chiuse a chiave dall’interno. L’uomo è stato ricoverato in condizioni disperate all’ospedale di Lavagna, ha ferite gravi alla gola e all’addome.