Basket, playoff Serie A: Roma e Sassari vincono e si portano sul 3-2

I capitolini si impongono su Reggio Emilia con un grande secondo tempo, i sardi dominano contro Cantù e vincono con oltre 20 punti di scarto.

Il fattore campo domina nelle due gare 5 di venerdì, per i playoff 2013. L’Acea Roma gioca un grande secondo tempo, supera per 74-69 la Trenkwalder Reggio Emilia e si porta avanti per 3-2 nella serie. Un successo di squadra per i capitolini con quattro uomini in doppia cifra (Bobby Jones 16 punti, Gigi Datome e Phil Goss 15) e la freddezza nel momento conclusivo, dall’altra parte prova nervosa per Taylor (4/16 dal campo), non basta un buon Cinciarini.

Partita equilibratissima per due quarti e mezzo, con gli ospiti precisi dall’arco e la coppia Datome-Goss per i padroni di casa. La tensione si alza, subito dopo l’intervallo, e ne paga le conseguenze la Reggiana: prima l’antisportivo a Bell, poi il tecnico a Taylor e Roma ne approfitta per prendere il primo vantaggio importante (55-46). Il distacco di dilata ad inizio ultimo periodo, con due triple di Goss e Jones, la Trenkwalder prova a riavvicinarsi, ma D’Ercole e Datome (premiato prima della gara per l’MVP del campionato) trovano i canestri per chiudere i conti.

Non c’è partita, invece, al PalaSerradimigni. Il Banco di Sardegna Sassari domina la Lenovo Cantù (81-58) e si riporta in vantaggio per 3-2 nel quarto di finale. I padroni di casa scappano sin dal primo quarto, andando in doppia cifra di vantaggio già al 12′ (24-11) con un ottimo Gordon, approfittando di una serata da dimenticare al tiro per gli ospiti, soprattutto oltre l’arco dei 6.75 (3/20). Il solo Tyus riesce a dare un contributo ai brianzoli, riportandoli fino al -7, anche per un tecnico ad Easley.

E’ solo un momento di difficoltà, però, perché gli uomini di Sacchetti stringono le maglie difensive nel terzo periodo, volano in contropiede in attacco e spaccano in due il confronto. Già protagonista in gara 2, ancora una volta è Manuel Vanuzzo a trovare i canestri decisivi: due triple in fila e +16 (50-34 al 25′). Nella bolgia del palazzo sardo, il Banco raggiunge il +20 prima dell’ultimo intervallo e controlla agevolmente nel periodo finale. Domenica le gare 6 a Reggio Emilia e Cantù.

Sabato sera sono in programma le gara 5 della parte alta del tabellone: Varese può chiudere i conti con Venezia (3-1 la serie), mentre Milano e Siena giocano a Desio con il quarto di finale sul 2-2.

Foto sito Sassari