Senigallia, Luigi Taurino sgozzato in strada: arrestato anche Myrteza Arifaj

I carabinieri di Ancona hanno arrestato anche il terzo uomo ricercato per l’omicidio di Luigi Taurino, ucciso ad ottobre a Passo Ripe con una coltellata alla gola.


Si è ufficialmente chiuso il cerchio intorno all’omicidio di Luigi Taurino, il commerciante di 35 anni ucciso il 20 ottobre scorso a Passo Ripe, in provincia di Ancona, con una coltellata alla gola. Il terzo uomo, ricercato da mesi, è stato fermato in Albania nel corso di un’operazione condotta dai carabinieri di Ancona in collaborazione con le strutture italiane e albanesi dell’Interpol.

Si tratta di Myrteza Arifaj, fratello di Suela Arifaj e amico di Marku Jatmir, i due cittadini albanesi già in carcere per quell’omicidio. I due, rispettivamente di 23 e 24 anni, sono stati interrogati poche settimane fa in sede di incidente probatorio ed hanno indicato proprio Myrteza come esecutore materiale del delitto.

Sarebbe stato il 34enne albanese, giunto in Italia qualche giorno prima di quel fatidico 20 ottobre, ad uccidere Taurino con una coltellata alla gola per vendicare la presunte offese subite dalla sorella da parte del commerciante.

I due complici, questa è la loro versione dei fatti, si sarebbero limitati ad un ruolo di supporto, ma la vera dinamica dei fatti non è ancora stata accertata del tutto. Di certo la testimonianza di Myrteza sarà fondamentale.

Il presunto assassino è ancora detenuto in Albania e dovrebbe essere trasferito in Italia al massimo entro tre mesi. Al momento l’accusa che gli viene contestata è concorso in omicidio.

Via | Cronache Maceratesi

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd