Camorra, latitanza del boss Nicola Panaro: 14 arrestati tra cui un sacerdote

Il prete finito nell’inchiesta avrebbe scritto diverse lettere di incoraggiamento al boss del clan dei Casalesi. Arrestato anche un impiegato dell’anagrafe di San Cipriano d’Aversa.

di remar

C’è anche un sacerdote tra le 14 persone arrestate oggi dai carabinieri di Casal di Principe (Caserta) con l’accusa di aver favorito la latitanza del boss dei Casalesi Nicola Panaro, alla macchia per 7 anni e catturato il 14 aprile del 2010.

Questa mattina, dopo tre anni di indagini, è finito in manette il gruppo dei presunti fiancheggiatori di Panaro, compreso un impiegato dell’anagrafe di San Cipriano d’Aversa (CE) che avrebbe rilasciato falsi documenti d’identità al boss e alla moglie in occasione della loro vacanza a Montecarlo.

Le accuse mosse a vario titolo agli indagati vanno dalla ricettazione alla procurata inosservanza di pena, dall’intestazione fittizia di beni all’alterazione di documenti d’identità. Reati aggravati dall’aver favorito un’organizzazione di camorra.

Mentre Panaro era ricercato, il prete finito nell’inchiesta gli avrebbe scritto diverse lettere in cui gli assicurava le sue preghiere “ogni giorno” e si diceva disponibile a fare qualsiasi cosa per il boss. All’epoca il sacerdote era parroco di una chiesa dell’agro aversano.

Nelle carte arrivate sul tavolo del gip di Napoli, che ha autorizzato gli arresti, intercettazioni telefoniche e ambientali, servizi di pedinamento e i verbali con le rivelazioni dei collaboratori di giustizia.

Il boss durante la sua latitanza si muoveva praticamente indisturbato in Italia e all’estero: secondo gli inquirenti della Dda partenopea Panaro periodicamente incontrava anche i suoi familiari presso una villa con piscina a San Nicola Arcella, sulla costa tirrenica cosentina.

Contestualmente agli arresti la guardia di finanza di Aversa (CE) ha eseguito il sequestro di immobili, quote societarie, terreni, auto e moto, tutti beni riconducibili agli indagati.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

I Video di Blogo

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →