Venezia, gesta del mastice addosso alla moglie e le dà fuoco: caccia all’uomo

La coppia stava discutendo animatamente per motivi ancora da chiarire quando l’uomo ha preso il contenitore con la colla industriale e l’ha scaraventato contro la consorte.

E’ ancora latitante l’imprenditore di 47 anni che domenica sera, durante un litigio con la moglie, ha gettato del mastice industriale in faccia alla donna e le ha dato fuoco, riducendola in fin di vita.

Lui si è dato prontamente alla fuga, mentre la donna è stata soccorsa dai sanitari del Suem e trasportata all’ospedale di Dolo per le prime cure e infine trasferita in gravi condizioni al centro Grandi Ustionati di Padova, dove è ancora ricoverata. I medici non hanno sciolto la prognosi, ma sembra che la 35enne non sia in pericolo di vita.

Oscuri i motivi di tanta follia. L’aggressione è avvenuta domenica pomeriggio in un laboratorio calzaturiero di Vigonovo, in provincia di Venezia. La coppia stava discutendo animatamente per motivi ancora da chiarire quando l’uomo ha preso il contenitore con la colla industriale e l’ha scaraventato contro la consorte, poi le ha dato fuoco di fronte agli occhi increduli dei parenti.

L’uomo è fuggito a piedi mentre i parenti della donna allertavano i soccorsi. Le ricerche da parte dei carabinieri della stazione locale e quelli della compagnia di Chioggia sono ancora in corso: è accusato di tentato omicidio.

I Video di Blogo