Padova: appalti pubblici, 8 arresti per corruzione

Tra gli arrestati dipendenti e amministratori pubblici, un tenente colonnello e tre imprenditori: tutti i nomi.

Otto persone sono state arrestate questa mattina a Padova nell’ambito di un’inchiesta, denominata Pantano, su una presunta corruzione per ottenere appalti pubblici.

I destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare sono 5 tra amministratori, dipendenti e funzionari pubblici e 3 imprenditori, a vario titolo accusati di reati contro la pubblica amministrazione.

Carabinieri e guardia di finanza hanno indagato per due anni scoperchiando un calderone fatto, secondo le risultanze investigative, di appalti pubblici in odor di mazzette, regali e agevolazioni.

Tra i nomi degli arrestati, posti ai domiciliari, figurano quelli di Aldo Luciano Marcon, presidente di Ater Venezia, di Nazario Borina, funzionario della Provincia di Padova, di Massimiliano Berto, del tenente colonnello Roberto Lasalvia. E ancora quello di Simonetta Liviero, impiegata dell’ufficio edilizia del Comune di Padova. In carcere sono invece finiti gli imprenditori Manuel Marcon, Roberto Unizzi e Andrea Caporello.

Gli indagati sarebbero in tutto una trentina e secondo quanto scrive l’AGI fra loro ci sarebbero anche l’ex deputato Pdl Filippo Ascierto e il sindaco di Villafranca Padovana, Luciano Salvò.

I Video di Blogo

Video, proteste a Milano: il piccolo (ma rumoroso) corteo in Corso Buenos Aires