Militare italiano ucciso in Afghanistan: la salma di La Rosa è a Ciampino

Ad attendere il 33enne militare italiano c’era il presidente del Consiglio Enrico Letta.

E’ rientrata in Italia la salma di Giuseppe La Rosa, il capitano dei Bersaglieri ucciso sabato scorso in Afghanistan. Il C-130 dell’Aeronautica militare è atterrato alle 9.35 circa sulla pista dell’aeroporto di Roma Ciampino. Ad attendere il 33enne militare italiano c’era il presidente del Consiglio Enrico Letta.

Con lui anche il ministro della Difesa Mario Mauro e i sottosegretari Roberta Pinotti e Gioacchino Alfano, oltre ai vertici militari, con il capo di Stato Maggiore della Difesa, l’Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, e il generale di C.A. dell’Esercito, Claudio Graziano. Era presente, all’atterraggio dell’aereo, anche il nuovo capo della polizia, Alessandro Pansa, per rendere i giusti onori a La Rosa.

Dalle istituzioni ai familiari. A Ciampino c’erano il papà Biagio, la mamma Concetta, la sorella Anna, i fratelli Antonio e Claudio e due zii. La salma è stata portata all’Istituto di medicinale legale; da qui, andrà all’ospedale militare del Celio dove verrà allestita la camera ardente. I funerali solenni si svolgeranno alle 18 alla basilica di Santa Maria degli Angeli.

Dopo la cerimonia funebre, Giuseppe La Rosa proseguirà il suo ultimo viaggio fino a Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese, dove domani si terranno funerali privati. Il presidente del Consiglio Letta, in un tweet, ha scritto: “All’aeroporto di Ciampino al 31esimo stormo per rendere gli onori alla salma del capitano Giuseppe La Rosa”.

Foto | © Getty Images

I Video di Blogo