Internazionali d’Italia 2013: la Vinci si aggiudica il derby con la Burnett, anche la Errani agli ottavi

Partita sofferta per Sara Errani contro la giovane americana McHale.

Le Cichi procedono il loro cammino negli ottavi di finale degli Internazionali Bnl d’Italia 2013. Entrambe hanno superato il secondo turno.

Roberta Vinci si è aggiudicata stamattina il derby tutto azzurro con Nastassja Burnett che ha liquidato in un’ora e 26 minuti con un risultato di 6-1, 6-4, proprio come si attendevano i pronostici.
Alla vigilia del match la tarantina aveva fatto i complimenti all’avversaria di oggi, dicendo che è già pronta a raccogliere l’eredità sua e delle altre giocatrici azzurre over 30.

Ieri la Vinci ha avuto la meglio 6-7(2), 7-5, 6-4 sulla russa Elena Vesnina in un match molto duro, mentre la Burnett lunedì al primo turno ha eliminato a sorpresa la Cornet 6-2, 6-2.
Ora Roberta troverà la romena Simona Halep che che ha eliminato in rimonta la numero 4 del mondo Agnieszka Radwanska.

Quella di stamattina per Roberta Vinci è stata la sesta vittoria in totale agli Internazionali d’Italia: dal 1999 al 2004 si è fermata alle qualificazioni, poi nel 2005 ha vinto contro la Chadkova, l’anno dopo ha battuto la Arvidsson, nel 2008 la Kanepi e nel 2010 la Kleybanova, quest’anno è già a quota due risultati positivi e spera nel tris contro la Halep, numero 64 al mondo. Finora l’azzurra ha incontrato la romena tre volte e conduce con due vittorie a fronte di una sola sconfitta arrivata a Barcellona l’anno scorso per 6-1, 6-3. Roberta ha vinto con la Halep a Parigi sia l’anno scorso (6-4, 6-4) sia quest’anno (6-0, 6-3).

La partita d’esordio di Sara Errani sul Pietrangeli è stata più difficile di quanto ci si aspettasse contro Christina McHale che al primo turno ha fatto fuori Karin Knapp 7-5, 6-2. Solo il primo set tra l’emiliana e la statunitense è durato un’ora e alla fine Sara è riuscita a vincerlo 7-5. Nel secondo sul 5-2 l’azzurra ha avuto quattro match point, ma la McHale ha recuperato, è andata sul 3-5, ha annullato un altro match point sul 5-4 per Sara e alla fine ha vinto il secondo set 7-5. Finalmente nel terzo la Errani ha fatto di tutto per chiudere più in fretta del set precedenti e ci è riuscita imponendosi 6-2 e staccando il pass per il turno successivo.

Agli ottavi la Errani incontra Maria Kirilenko che ha battuto l’americana Varvara Lepchenko 6-3, 6-1. Contro la russa Sara ha vinto quattro volte rimediando una sola sconfitta, nel 2011, a New Haven (7-5, 7-5). Le vittorie della emiliana sono state nel 2008 a Miami 6-4, 4-6, 7-6(2), lo stesso anno a Portoroz, in Slovenia, 6-1, 7-5, quest’anno a Sidney 6-1, 6-1. Finora Errani e Kirilenko si sono affrontate sempre e solo sul cemento, questa è la prima volta sulla terra.

Ora Errani e Vinci insieme in doppio iniziano il cammino per la difesa del titolo di doppio conquistato l’anno scorso: stasera incontrano la coppia composta da Kristina Mladenovic e Galina Voskoboeva che nel turno precedente hanno eliminato Natalie Grandin e Vladimira Uhlirova 6-1, 6-2.

Oggi in doppio gioca anche Francesca Schiavone con Samantha Stosur contro la coppia costituita dalla statunitense Bethanie Mattek-Sands e l’indiana Sania Mirza. Chi vince affronta la vincente della sfida in cui sono coinvolte le Cichi.

Ultime notizie su Internazionali d’Italia - Tennis Roma

Tutto su Internazionali d’Italia - Tennis Roma →