Arrestati capi ultras del Bari accusati di minacce ai giocatori

Calcioscommesse, arrestati 3 capi ultras del Bari: avrebbero minacciato alcuni giocatori per perdere di proposito delle partite.

di remar


Giocatori del Bari minacciati affinché perdessero almeno tre partite di campionato. Con questa accusa sono stati arrestati stamattina dai carabinieri alcuni capi ultras del Bari nell’ambito di un filone delle indagini sul Calcioscommesse. Gli ultras finiti in manette – su ordine del gip del tribunale di Bari – sono accusati in concorso di violenza privata aggravata ai danni di calciatori dell’ A.S. Bari.

I fatti oggetto di inchiesta riguardano il campionato 2010/2011 quando il Bari era in serie A ma ultimo in classifica e ormai quasi retrocesso. I capi ultras arrestati a quel punto avrebbero tentato di imporre ad alcuni giocatori di perdere le successive partite e per essere più convincenti avrebbero preso a schiaffi un calciatore.

Secondo quanto riferisce Il Mattino gli arrestati sono Alberto Savarese, cui sono stati concessi ai domiciliari, Raffaele Lo Iacono e Roberto Sblendorio.

Foto | ©TMNews