Italiani “asini”. Ma il “Trota” Bossi … vola

In Italia un quindicenne su cinque è analfabeta. A dirlo è la Commissione europea, che ha istituito un gruppo d’esperti sull’alfabetizzazione presieduto dalla principessa Laurentien dei Paesi Bassi. Non bastasse, a fare compagnia ai giovani “asini” sono anche “numerosi adulti” «privi delle capacità fondamentali di lettura e di scrittura, il che rende loro più ardua

In Italia un quindicenne su cinque è analfabeta. A dirlo è la Commissione europea, che ha istituito un gruppo d’esperti sull’alfabetizzazione presieduto dalla principessa Laurentien dei Paesi Bassi.

Non bastasse, a fare compagnia ai giovani “asini” sono anche “numerosi adulti” «privi delle capacità fondamentali di lettura e di scrittura, il che rende loro più ardua la ricerca di un lavoro e li pone a rischio di esclusione sociale», afferma una nota della commissione.

Ma la medaglia ha sempre due facce e anche i ciuchi non sono tutti uguali: ci sono anche asini che … volano. Una conferma? Renzo Bossi ha presentato per la prima volta, e con successo, al Pirellone di Milano, una proposta di legge regionale, relativa all’educazione.

Il provvedimento, infatti, ha ricevuto un’approvazione bipartisan da parte del consiglio regionale della Lombardia: 62 voti a favore, un astenuto e nessuno contrario. Il provvedimento, nato dall’abbinamento di due distinti progetti di legge già presentati da Idv e Sel stanzia, per il primo anno, 500mila euro al fine di promuovere, soprattutto in scuole e università, iniziative e manifestazioni per insegnare ai più giovani il rispetto della legge.

Finalmente, dalla politica, una nota positiva. A tener banco non c’è solo il Ruby-gate. Stavolta, il Trota, davvero bravo!