Napoli: scomparso Francesco Sabatino, figlio dell’ex boss del rione Sanità

Lunedì una telefonata avvisa i carabinieri della presenza di un cadavere in uno degli edifici occupati abusivamente nel rione San Gaetano, ma quando i militari arrivano del corpo non c’è traccia.

di remar

Il 35enne Francesco Sabatino – figlio di Ettore, ex boss del rione Sanità di Napoli oggi collaboratore di giustizia – da ieri risulta ufficialmente scomparso. I familiari hanno presentato formale denuncia alle forze dell’ordine.

Èd è un giallo nel giallo quello che dovranno risolvere gli investigatori. Tutto inizia lunedì scorso quando una telefonata anonima avvisa i carabinieri della presenza di un cadavere in uno uno degli edifici occupati abusivamente nel rione San Gaetano, nel quartiere di Miano.

Solo che quando i militari arrivano sul posto, del cadavere non c’è traccia. Un caso di lupara bianca? Una vendetta trasversale contro il figlio del pentito Ettore Sabatino? In attesa dei risultati degli esami sul sangue trovato in un circolo ricreativo abusivo di via Teano, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi compresa quella della fuga volontaria a seguito di un evento imprevisto e drammatico.

Intanto le ricerche dello scomparso avrebbero già travalicato in con fini nazionali per arrivare in Germania: a Dortmund Francesco ed Ettore Sabatino hanno vissuto a lungo lasciando Napoli nel 2009 dopo che era scoppiata la guerra di camorra tra i clan Lo Russo e Sabatino.

Un’altra pista seguita dai carabinieri ipotizza un regolamento di conti: un omicidio deciso dai vertici dei Lo Russo, per affermare il controllo sulle piazze di spaccio di Miano e della Sanità.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →