Ruvo di Puglia, rapina finisce in tragedia: ucciso il salumiere Giuseppe Di Terlizzi

Giuseppe Di Terlizzi è rimasto ucciso la notte scorsa nel corso di una rapina nella sua salumeria: i quattro malviventi sono ancora ricercati dalle autorità.


Ancora un omicidio a seguito di una rapina, un padre di famiglia ucciso con un colpo di pistola alla testa per un bottino di appena 300 euro. E’ accaduto la notte scorsa a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, nella salumeria gestita dall’uomo, Giuseppe Di Terlizzi, 40 anni.

Secondo una prima ricostruzione, quattro malviventi si sarebbero introdotti nel locale in tarda serata, mentre Di Terlizzi, spostato e padre di due figli di 9 e 5 anni, era ancora impegnato a riordinare. I banditi, a volto coperto, hanno intimato all’uomo di consegnar loro l’incasso della giornata, ma lui si è opposto ed uno di loro ha aperto il fuoco.

Un proiettile ha raggiunto l’uomo in testa, uccidendolo sul colpo, mentre i malviventi sono fuggiti a piedi riuscendo, almeno per ora, a far perdere le proprie tracce. L’arma del delitto, una pistola di piccolo calibro, è già stata recuperata e sarà sottoposta quanto prima all’esame balistico.

Le indagini sono ancora in corso. Si stanno analizzando i filmati delle telecamere di sicurezza installate all’interno del locale e quelle poste nelle vie adiacenti alla salumeria.

Via | Bari Today

I Video di Blogo