Delianuova, rapina in supermercato: morti il titolare Giuseppe Strano e un bandito

Tragica vigilia di Pasqua a Delianuova: in una tentata rapina sono morti il proprietario del supermarket Trovatutto e un bandito.

di remar


Vigilia di Pasqua insanguinata a Delianuova, nel reggino, dove una tentata rapina si è conclusa in tragedia, con due morti. Giuseppe Strano, 48 anni, titolare con il fratello del supermarket “Trovatutto” è stato ucciso durante una colluttazione scoppiata nel suo supermercato con due, forse tre rapinatori.

I malviventi intorno all’orario di chiusura sono entrati con il volto coperto nell’esercizio commerciale dove c’erano ancora due dipendenti, la figlia e il fratello di Strano. I rapinatori hanno intimato a Strano di consegnare l’incasso, l’uomo avrebbe accennato a una reazione: nei concitati secondi seguenti, il 48enne è stato raggiunto da tre proiettili partiti dalla calibro 7.65 di uno dei rapinatori.

Strano, nonostante ferito, sarebbe riuscito a impossessarsi della pistola e ad aprire il fuoco contro i banditi, poi dileguatisi a bordo di un’auto dopo aver sfilato il portafogli di tasca al titolare del supermercato. Uno dei rapinatori è però rimasto ferito a morte secondo la ricostruzione degli investigatori che hanno trovato il cadavere di un giovane sui 20 anni abbandonato sul ciglio di una strada periferica di Delianuova.

I suoi complici se ne sarebbero sbarazzati prima di sparire nel nulla, le sue generalità non si conoscono ancora. Le indagini sono in mano ai carabinieri.

Foto | ©TMNews