Federalismo o “porcellum” tributario?

Il Ruby-gate tiene banco ma Umberto Bossi non si lascia sviare dal nuovo uragano che ha investito il premier e segue con il cuore il mano quel che succede in Parlamento nella commissione sul federalismo. Ma pare proprio che anche su questo fronte ci sia poco da gioire. Il consenso tanto ricercato dalla Lega sulla

Il Ruby-gate tiene banco ma Umberto Bossi non si lascia sviare dal nuovo uragano che ha investito il premier e segue con il cuore il mano quel che succede in Parlamento nella commissione sul federalismo.

Ma pare proprio che anche su questo fronte ci sia poco da gioire. Il consenso tanto ricercato dalla Lega sulla bozza presentata dalla maggioranza è di là da venire.

“L’unica novità positiva – dicono all’Udc – è che compare la parola ‘famiglia’. Ma di qui a ritenere condivisibile la bozza sul federalismo municipale c’è un abisso.

“Ci siamo trovati di fronte a un pasticcio”. precisano dal Pd. E aggiungono: “Attendiamo il testo scritto e la relazione tecnica, ma l’impressione è che di federalista, in questo provvedimento, ci sia solo il titolo”.

In altre parole si dice apertamente che si è di fronte a una sorta di ‘Porcellum’ tributario”. Che governo! Fra “porcelle” e “porcellum”!