Bari: ubriaco minaccia moglie e figlio con un coltello, arrestato

La donna è riuscita a rifugiarsi insieme al figlio di tre anni presso l’abitazione della madre.

di remar

Quella che poteva essere l’ennesima tragedia tra le mura domestiche è stata evitata dai carabinieri a Bari dopo che ieri sera uomo di 43 anni era tornato a casa ubriaco, arrivando a brandire un grosso coltello da cucina contro sua moglie e il figlio di appena tre anni.

La donna è riuscita a prendere il bimbo e a fuggire per trovare rifugio presso l’abitazione della madre, poco distante.

Da lì sono stati avvisati i militari dell’Arma del capoluogo pugliese che precipitatisi sul posto hanno arrestato l’uomo mentre madre e figlio venivano trasportati al pronto soccorso dell’ospedale cittadino per delle medicazioni. Per la donna la prognosi è di 3 giorni, il piccolo ha riportato contusioni giudicate guaribili in una settimana.

Il 43enne finito in manette è una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. Era ancora in preda ai fumi dell’alcool quando è stato bloccato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile che gli hanno sequestrato il coltello con cui ha minacciato moglie e figlio.

Dopo l’udienza di convalida del fermo il gip ha concesso all’uomo gli arresti domiciliari, che dovrà scontare presso l’abitazione dei suoi familiari a Modugno (Bari).

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

I Video di Blogo