Trieste: sgominata banda di narcotrafficanti, sequestrati 235 kg di droga

Gestivano un traffico di droga dal potenziale valore di venti milioni di euro l’anno, con ramificazioni in tutto il nord Italia. La Guardia di Finanza di Trieste, dopo lunghi mesi di indagine e appostamenti è riuscita a concludere l’operazione Bled arrestando ventitrè persone coinvolte a vario titolo nel traffico e sequestrando un totale di duecentotrentacinque

di elvezio

Gestivano un traffico di droga dal potenziale valore di venti milioni di euro l’anno, con ramificazioni in tutto il nord Italia. La Guardia di Finanza di Trieste, dopo lunghi mesi di indagine e appostamenti è riuscita a concludere l’operazione Bled arrestando ventitrè persone coinvolte a vario titolo nel traffico e sequestrando un totale di duecentotrentacinque chili fra hascisc e cocaina.

La banda, composta per la maggior parte da marocchini che usavano corrieri italiani, era in grado di commerciare sul suolo italiano circa due tonnellate di hascisc, per un valore complessivo di oltre venti milioni di euro. Punto di svolta dell’intera indagine è stata l’infiltrazione di un agente fra gli spacciatori di Trieste: l’uomo è riuscito a conquistare la fiducia dei malviventi riuscendo nel tempo ad arrivare ai vertici dell’organizzazione.

Sequestri e arresti in tutta Italia con molte province coinvolte: Piacenza, Ravenna, Lodi, Macerata, Imperia, Ravenna, Bologna, Padova e Vicenza. Per tutti gli arrestati l’accusa è di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti.

Fonte: Adnkronos