Droga sull’asse Napoli-Catania: latitante arrestato a Secondigliano in casa della sorella

Luigi De Martino si nascondeva in casa della sorella in una zona in cui a dettare legge è il clan Di Lauro.

di remar

Fine della latitanza per Luigi De Martino, 37enne destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 21 maggio scorso dal gip di Catania su richiesta della locale Dda per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti aggravata dal metodo mafioso.

L’uomo è accusato di traffico di cocaina sull’asse Campania-Sicilia in collaborazione con un gruppo criminale catanese. I proventi illeciti derivanti dall’attività di traffico e spaccio dello stupefacente servivano anche a finanziare il clan mafioso dei Cappello-Carateddi.

De Martino è stato arrestato ieri dai carabinieri a Napoli, nel quartiere di Secondigliano. Il latitante si nascondeva in casa della sorella (stava pranzando al momento dell’irruzione) in una zona in cui a dettare legge sulle piazze di spaccio è il clan di camorra Di Lauro.

De Martino secondo gli inquirenti era un importante elemento della frangia campana di una associazione a delinquere dedita al trasferimento di coca da Napoli a Catania. L’uomo è stato tradotto nel carcere di Secondigliano, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

© Foto TM News – Tutti i diritti riservati

I Video di Blogo

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →