Ping Pong: botte (e risposte) della giornata politica

Leggi e commenta la Top News. Berlusconi-Veltroni: primo incontro di 35 minuti. Ok il dialogo sulle riforme. Status quo su Rai e Ici. Posizioni distanti su Alitalia. Antonio Di Pietro: “Il dialogo è sempre utile. Ma noi siamo molto scettici. Qui non sono assolutamente chiari né l’oggetto del confronto, né gli obiettivi. Veltroni rischia di

Leggi e commenta la Top News. Berlusconi-Veltroni: primo incontro di 35 minuti. Ok il dialogo sulle riforme. Status quo su Rai e Ici. Posizioni distanti su Alitalia. Antonio Di Pietro: “Il dialogo è sempre utile. Ma noi siamo molto scettici. Qui non sono assolutamente chiari né l’oggetto del confronto, né gli obiettivi. Veltroni rischia di cadere nella trappola del Cavaliere. Il conto salato lo pagheranno gli italiani”.

Nostro commento. Primo passo utile per affrontare i problemi del Paese o prova d’inciucio per “fregare” gli italiani? No agli incontri “segreti”! Fare chiarezza sul pacchetto sicurezza: Napolitano è cauto, la vice premier spagnola accusa l’Italia di razzismo e la Ue dice che Schengen non si tocca. Di che hanno discusso Berlusconi e Veltroni? Del conflitto d’interesse? O della frase detta dal Premier pochi minuti prima dell’incontro con il capo del Pd: “Io salvo l’Italia dai comunisti!”.

Silvio Berlusconi: “Dell’incontro dico solo che è stato un atto dovuto grazie al nuovo clima politico è sono fiducioso che darà frutti per le riforme. Nel merito non parlo”.

Walter Veltroni: “Considero l’incontro con il Premier un fatto del tutto nuovo e positivo. Io ho ribadito che va portato avanti il pacchetto della scorsa legislatura (ma Prodi non era tutto da buttare? ndr) ”. Quindi meno parlamentari, una sola Camera che fa leggi, tempi certi per il Governo per l’approvazione dei decreti e delle leggi”.

Maurizio Gasparri: “Incontro Berlusconi-Veltroni positivo. E’ una svolta dopo 15 anni di muro contro muro”.

Antonio Bassolino: “Capisco il dramma di una madre cui viene strappata una figlia ma sono contrario agli incendi, al cacciare le persone, ai manifesti sui muri. Contro le violenze ci vogliono barriere di civiltà. Che dice Veltroni dopo il meeting con il Premier?” .

Massimo Donadi: “E’ inquietante per l’Idv e per gli italiani che sui grandi temi si discuta in privato fra due persone e non in Parlamento. Non si sa niente delle scelte strategiche del Governo. Chissà se adesso Veltroni è informato”.

Gugliemo Epifani: “Si dice che il Premier e il leader del Pd abbiano anche discusso di salari e pensioni. Bene. Ma su certi temi ci si confronta con i sindacati, non si parla a quattrocchi”.

Roberto Villetti: “ L’incontro? Veltroni continua a commettere errori cadendo dalla padella sulla brace. Quella di Walter e del Pd è una pessima opposizione. Anzi, l’opposizione non esiste. E’ Berlusconi che detta legge”.