Berlusconi vince di 3 voti. E adesso?

Abbiamo appena terminato di seguire il voto di fiducia con una lunga diretta. Berlusconi l’ha spuntata ancora una volta, 314-311 grazie soprattutto alla spaccatura tra i finiani. E adesso? La maggioranza di tre voti ha puro valore simbolico, ma non consente assolutamente di governare a lungo termine. Bossi comincerà immediatamente a fare pressioni per andare

di luca17


Abbiamo appena terminato di seguire il voto di fiducia con una lunga diretta. Berlusconi l’ha spuntata ancora una volta, 314-311 grazie soprattutto alla spaccatura tra i finiani.

E adesso? La maggioranza di tre voti ha puro valore simbolico, ma non consente assolutamente di governare a lungo termine. Bossi comincerà immediatamente a fare pressioni per andare al voto anticipato ma non è affatto detto che questa volta il Cavaliere gli dia ascolto.

In realtà Berlusconi, conoscendolo, vedrà questa come una vittoria personale e si dichiarerà convinto di convincere altri deputati moderati a sostenerlo, approfittando del’inevitabile diaspora di Futuro e Libertà.

Ed è proprio Fini infatti il perdente di questa tornata politica, come si è visto anche dai toni accesi presenti oggi in aula. Sarà difficile per lui ricomporre le fila di un partito totalmente privo di identità e che si riconosce esclusivamente nell’anti-berlusconismo.

Allo stato quindi direi che le probabilità di dimissioni non vanno oltre il 30%. Molto dipenderà dagli sviluppi interni all’Fli in cui ricordiamo che il moderato Moffa ha accettato di votare la sfiducia solo in cambio di dimissioni del capogruppo Italo Bocchino.

In altre parole, è caos.

Ultime notizie su Crisi di governo

Tutto su Crisi di governo →