Aversa, estorsioni: 11 arresti nel clan dei Casalesi

Caserta: blitz dei carabinieri contro i Casalesi, fazione Schiavone. Accertate infiltrazioni camorristiche nel mercato ortofrutticolo di Aversa.

di remar

Blitz anticamorra dei carabinieri del Reparto territoriale di Aversa (Caserta) che questa mattina hanno stretto le manette ai polsi di 11 persone eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli a carico di presunti affiliati al clan dei Casalesi, fazione Schiavone.

Il gruppo, attivo nell’agro aversano, è accusato di associazione mafiosa ed estorsione, con l’aggravante del metodo mafioso. Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia della procura della Repubblica di Napoli, erano iniziate a ottobre dell’anno scorso e si sono avvalse di intercettazioni telefoniche.

Gli investigatori ritengono di aver ricostruito l’organigramma di un nuovo sodalizio criminale nato dalle ceneri del gruppo misto Venosa-Reccia.

I presunti affiliati finiti in carcere oggi gestivano secondo l’accusa il racket delle estorsioni nei comuni casertani di Aversa, Trentola Ducenta, Casaluce, Casal di Principe, Teverola, Marcianise e Lusciano. Ognuno nel proprio territorio di competenza.

Gli inquirenti fin qui avevano iscritto nel registro degli indagati altre 23 persone accusate di far parte dello stesso gruppo e di aver compiuto i medesimi reati. Accertate anche infiltrazioni camorristiche nel mercato ortofrutticolo di Aversa.

© Foto TMNews – Tutti i diritti riservati

I Video di Blogo

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →