Madeleine McCann, torna la speranza: le autorità portoghesi riprendono in mano il caso

Le autorità portoghesi hanno ripreso in mano il caso della scomparsa della piccola Madeleine McCann, da anni archiviato come cold case. Che ci sia una nuova pista?


Si riaccendono le speranze per la famiglia McCann: il caso della piccola Madeleine, scomparsa da Praia da Luz, in Portogallo, il 3 maggio del 2007, è stato ripreso in mano da un nuovo team di investigatori portoghesi.

La sua scomparsa viene da tempo considerata un cold case dalle autorità locali – diversi investigatori privati, nel corso degli anni, si sono messi sulle tracce della bimba, così come Scotland Yard – ma ora qualcosa ha ripreso a muoversi.

Niente di ufficiale, il caso non è stato ancora riaperto, ma una squadra della Policia Judiciaria portoghese ha ripreso in mano da qualche settimana tutti i documenti dell’indagine originaria, quella condotta dalla polizia locale, alla ricerca di qualche particolare sfuggito in precedenza.

Non è chiaro il motivo di questa mossa, ma la famiglia della bimba spera che a convincere gli inquirenti a rivedere le indagini sia stata l’acquisizione di nuovi dettagli, magari indizi forniti da testimoni o persone informate sui fatti. Ne sapremo di più nel corso delle prossime settimane.

Madeleine, lo ricordiamo, aveva 4 anni quando scomparve nel nulla. Nel corso degli anni gli inquirenti hanno ricevuto e vagliato centinaia e centinaia di segnalazioni di avvistamenti, da Dubai alla Svezia, tutti rivelatesi buchi nell’acqua.

Via | Telegraph

I Video di Blogo

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →