Svizzera, psicoterapeuta uccisa da stupratore seriale: arrestato Fabrice Anthamatten

Lo stupratore seriale si era dato alla fuga subito dopo aver ucciso la socioterapeuta Adeline Morel. E’ stato arrestato oggi in Germania.

E’ finita oggi, dopo quattro giorni, la latitanza di Fabrice Anthamatten, lo stupratore seriale di 39 anni svanito nel nulla giovedì scorso dopo aver ucciso la socioterapeuta Adeline Morel, impiegata presso l’Ospedale universitario di Ginevra, che lo seguiva da quanto era stato inserito in un programma di recupero.

Anthamatten stava scontando una condanna a 10 anni di carcere per aver stuprato due donne, ma approfittando della mancanza di sicurezza durante un viaggio in auto con la dottoressa Morel ha deciso di fuggire: ha ucciso la donna e ha abbandonato il corpo, poi si è messo alla guida dell’automobile e si è lasciato alle spalle il cadavere, rinvenuto la mattina dopo vicino a Bellevue, località sulla riva destra del lago Lemano a pochi chilometri da Ginevra.

L’uomo è stato bloccato oggi pomeriggio al confine tra la Germania e la Polonia. Si trovava ancora al volante della Citroën Berlingo bianca su cui stava viaggiando giovedì insieme alla dottoressa. La conferma dell’arresto è stata data dalla magistrature di Ginevra, che ha però evitato di aggiungere altri particolari.

Non è chiaro se l’uomo abbia ammesso le proprie responsabilità o meno, quello che è certo è che le pratiche per l’estradizione saranno avviate immediatamente.

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd