Nazionale, per la fascia di capitano è sfida Parisse-Mauro Bergamasco

A poco più di un mese dall’inizio del 6 Nazioni impazza in casa azzurra il totocapitano. Con la quasi certezza dell’addio di Marco Bortolami alla fascia, i nomi tra cui Nick Mallett potrà scegliere sembrano rimasti solo due. Il primo, Sergio Parisse, numero 8 dello Stade Français, è stato appena nominato giocatore italiano dell’anno dai

A poco più di un mese dall'inizio del 6 Nazioni impazza in casa azzurra il totocapitano. Con la quasi certezza dell'addio di Marco Bortolami alla fascia, i nomi tra cui Nick Mallett potrà scegliere sembrano rimasti solo due. Il primo, Sergio Parisse, numero 8 dello Stade Français, è stato appena nominato giocatore italiano dell'anno dai tecnici del Super 10. 24 anni, nato a La Plata in Argentina, è figlio di Sergio Parisse Sr., ex giocatore italiano. Quasi cinquanta presenze con la maglia azzurra è fidanzato con l'ex Miss Francia 2006 Alexandra Rosenfeld. A contendere la fascia di capitano a Parisse c'è Mauro Bergamasco, il maggiore dei fratelli Bergamasco. Anche lui figlio d'arte, 28 anni, più di sessanta presenze in nazionale è considerato uno dei più forti flanker al mondo. Insomma, una scelta non facile per Nick Mallett. Due leader, due personaggi carismatici e affascinanti, due tombeur de femme. Ma per essere dei buoni capitani non basta. Serve anche calma, pazienza, sangue freddo e savoir faire nei confronti di arbitro, avversari e compagni. Bergamasco, in primis, ma anche Parisse, sono spesso due teste calde. Servirà un buon lavoro psicologico e caratteriale da parte di Mallett per plasmarli alla perfezione nel nuovo, probabile, ruolo.