Calano le multe a Milano

Il 64 per cento delle contravvenzioni è a carico dei cittadini che abitano fuori Milano.

Sono in calo rispetto all’anno precedente le sanzioni elevate dalla Polizia Locale di Milano nel 2016. Il numero complessivo delle multe passa da 3.559.014 a 3.384.631 con un differenziale di 174.383 per un calo del 5%. Di queste, il 64,6 per centro sono a carico di cittadini residenti fuori Milano e il restante 35,40 a carico di cittadini milanesi.

Le percentuali delle sanzioni del 2016 dicono che quasi un terzo (32%) delle multe è dato per divieti di sosta, comprensivo di strisce gialle, blu, passi carrai, scivoli per disabili e doppie file. Le sanzioni per l’accesso non autorizzato alle corsie preferenziali sono il 20% del totale. Il superamento dei limiti di velocità è al 17%, mentre il mancato pagamento dell’Area C è al 15%.

Rispetto al 2015 le multe per divieto di sosta aumentano del 4,6%, quelle per Area C del 1,3%, mentre per l’utilizzo delle preferenziali dell’11,9. Sempre a confronto con il 2015 scendono del 24,3% le sanzioni per eccesso di velocità date dagli autovelox e del 15,3% le infrazioni ai semafori con telecamere.

Un segnale preoccupante, anche se basso nel numero complessivo delle contravvenzioni, è l’aumento del 34,5% delle sanzione per l’uso del cellulare durante la guida. Un dato positivo invece è la percentuale dei verbali pagati entro i 60 giorni che è salita nell’ultimo anno al 45,42% rispetto al 40,64% del 2015.
“Ringrazio i cittadini milanesi perché sono i più disciplinati e hanno i comportamenti più corretti – commenta l’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza -. Per quanto riguarda le soste, confermiamo l’impegno che abbiamo assunto, ovvero di sanzionare quelle che abbiamo chiamato odiose, perché incidono maggiormente sulla qualità della vita di tutti i cittadini e causano grande disagio soprattutto a chi ha difficoltà a muoversi”.