Caso Wikileaks: cosa fareste se foste i consiglieri di Berlusconi?

Un’ottima domanda. Voi cosa fareste? Consigliereste di minimizzare, come ha fatto finora? Di contrattaccare? Di attaccare Assange? Lo scandalo Wikileaks, o il cablegate – se volete essere più anglofoni – ha causato danni politici rilevanti in tutto il mondo. Alastair Campbell, ex spin doctor di Tony Blair e, secondo alcuni, principale artefice delle vittorie elettorali

di bruno

Un’ottima domanda. Voi cosa fareste? Consigliereste di minimizzare, come ha fatto finora? Di contrattaccare? Di attaccare Assange? Lo scandalo Wikileaks, o il cablegate – se volete essere più anglofoni – ha causato danni politici rilevanti in tutto il mondo. Alastair Campbell, ex spin doctor di Tony Blair e, secondo alcuni, principale artefice delle vittorie elettorali del New Labour negli anni Novanta e primi anni Duemila, ha una sua teoria.

L’ha esposta, rispondendo alle domande di una giornalista, al festival dell’innovazione di Bari. Nomfup ci segnala il video che vedete qui sopra (e che inizia dopo venti secondi circa). Molto interessante.

“Tutte le cose che sono state dette sul Primo ministro italiano erano già state lette prima e si è detto ben peggio prima come per Sarkozy e Putin. […il fatto che Berlusconi è il maggior proprietario di media in Italia] è una situazione veramente diversa rispetto al mio paese. […] Le storie del suo passato continuano a venire fuori, quindi se non mettono in piedi una strategia, una grossa narrazione, sarà sempre più difficile affrontare questa situazione.”

Già, una grossa narrazione. Ricordate Una storia italiana?

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →