Sondrio: violenza sessuale su una 14enne, arrestato noto imprenditore

La vittima è la figlia della compagna dell’uomo.

di remar

Un noto imprenditore di 47 anni di Sondrio è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di violenza sessuale aggravata ai danni di una minorenne.

La presunta vittima è una 14enne, figlia della convivente dell’uomo. 
Gli abusi sessuali sulla ragazzina, dopo i primi sospetti e l’avvio delle indagini, sarebbero provati anche da intercettazioni ambientali e immagini riprese da telecamere nascoste piazzate dagli investigatori nell’ambiente domestico in cui le violenze si sarebbero consumate.

L’arresto, con l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, dell’affermato imprenditore è avvenuto nei giorni scorsi ma la notizia è trapelata solo ora. L’uomo ieri presso il palazzo di giustizia di Sondrio, assistito dal suo legale, ha affrontato l’interrogatorio di garanzia. Un confronto di un paio d’ore con i pm durante il quale il 47enne ha tentato di respingere le gravissime accuse che gli vengono mosse.

Alla fine l’uomo è stato riportato nel penitenziario di via Caimi mentre chi indaga cerca di capire se l’imprenditore sia stato coperto da qualcuno che era a conoscenza delle presunte violenze commesse e che non avrebbe denunciato gli abusi.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati