Cocaina in Parlamento: c’è, ma non tanta

Ci sarebbe stata bene una categoria “Bugie”, ma non la abbiamo ancora creata. In ogni caso, giudicate voi l’uscita infausta di Giovanardi, come la riporta Il Giornale:“In Parlamento c’è la cocaina, non dirlo sarebbe negare la realtà”. Così ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Carlo Giovanardi, presentando oggi la relazione annuale

di

Ci sarebbe stata bene una categoria “Bugie”, ma non la abbiamo ancora creata. In ogni caso, giudicate voi l’uscita infausta di Giovanardi, come la riporta Il Giornale:

“In Parlamento c’è la cocaina, non dirlo sarebbe negare la realtà”. Così ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Carlo Giovanardi, presentando oggi la relazione annuale sullo stato delle tossicodipendenze in Italia relativa al 2007. Sul tema, in ogni caso, per Giovanardi bisogna fare chiarezza, perchè “non è vero che ne fa uso la metà dei parlamentari”, e sull’uso di droga da parte dei deputati sono state diffuse “notizie false” e fatta propaganda

Quindi: la cosa c’è (e si sapeva, le Iene si son prese pure una condanna), però è poca: nemmeno il 50% di reach sul totale degli scranni delle due Camere. Quindi, non fa una grinza: repressione invece che legalizzazione.

Non so a voi, ma a me a rileggere l’attacco dell’articolo mi resta un retrogusto, come la sensazione di un deficit intellettivo… da dove gli è uscita la storia del Parlamento, cosa ci azzecca con la Relazione annuale al parlamento sullo stato delle tossicodipendenze in italia?

I Video di Blogo