Pallavolo Maschile | Finale Scudetto, Gara 4: Piacenza batte Trento e va sul 2-2!

Domenica 12 maggio sarà V-Day per stabilire chi tra la Copra Elior Piacenza e l’Itas Diatec Trentino sarà Campione d’Italia 2013.

La Copra Elior Piacenza ha vinto 3-0 (25-22, 25-19, 25-20) Gara 4 della Finale Scudetto. Ora è 2-2 nel totale delle sfide con l’Itas Diatec Trentino, perciò si deciderà tutto domenica prossima al PalaTrento con Gara 5 che diventa un vero e proprio V-Day!

Ecco il tabellino di Gara 4 al PalaBanca:

Copra Elior Piacenza – Itas Diatec Trentino 3-0 (25-22, 25-19, 25-20)

Copra Elior Piacenza: Marra (L), Papi 7, Fei 9, Simon 9, Zlatanov 25, Holt 7, Tencati 1, Vettori, De Cecco 3. Non entrati Latelli, Corvetta, Ogurcak, Maruotti. All. Monti

Itas Diatec Trentino: Kaziyski 9, Sintini, Birarelli 5, Juantorena 11, Vieira De Oliveira 1, Lanza, Djuric 5, Colaci (L), Stokr 10, Chrtiansky Jr 1, Bari (L), Burgsthaler. Non entrati Uchikov. All. Stoytchev

Arbitri: Rapisarda, Puecher
Spettatori: 4008
Incasso: 62589
Durata set: 30′, 26′, 30′; tot: 86′

19:11 – Annullata solo una palla-match, Birarelli poi sbaglia in battuta ed è 25-20 per Piacenza nel terzo set!

19:10 – 24-19, ancora Zlatanov, cinque match-ball.

19:09 – Oggi Zlatanov è inarrestabile: 23-19 per Piacenza. Il capitano di Trento, invece, Kaziyski, è in panchina.

19:08 – Sul 22-19 per Piacenza l’arbitro Rapisarda dice a Zlatanov di riferire allo speaker che il pubblico fischia in tribuna e deve smetterla, altrimenti i giocatori pensano che devono fermarsi.

19:07 – Stoytchev prova a fare pressione dalla panchina con qualche giochetto che Monti non grandisce, poi, sul 21-19 per Piacenza, chiede il time-out.

19:05 – Con De Cecco e Zlatanov i padroni di casa riescono a mantenersi sul +1, poi arriva un ace di Holt ed è 20-18 per Piacenza.

19:03 – Hristo Zlatanov firma il sorpasso! 17-16 per Piacenza.

19:02 – Prima Fei, poi un fallo di seconda linea di Stokr consentono a Piacenza di raggiungere di nuovo il pareggio 16-16.

19:00 – Kaziyski riesce a portare Trento sul 16-14 al secondo time-out tecnico.

18:58 – Stokr sbaglia in battuta e Piacenza si avvicina, 14-13 per Trento, poi Simon fa un ace e porta i suoi alla parità.

18:57 – Piacenza ancora sul -2, 13-11 per Trento.

18:55 – 12-10 per Trento, Kaziyski chiede l’intervento del Video Check ritenendo che Fei abbia pestato la linea mentre batteva, ma non è così.

18:53 – Trento prova a prendere il largo, 11-8 per gli ospiti.

18:51 – Zlatanov chiede il Video Check su una palla di Djuric che viene data come ace, ma secondo il capitano di Piacenza è fuori. Dal controllo video non si capisce, quindi gli arbitri si fidano di se stessi e viene dato punto a Trento, 9-6.

18:48 – Trento prova a staccarsi, ma Piacenza gli rimane sempre incollata addosso grazie a un’ottima prestazione dei suoi in difesa. Al primo time-out tecnico i gialloblù sono avanti 8-6.
Zlatanov approfitta della pausa per cambiarsi la maglia.

18:45 – Ora si procede punto a punto, 4-4.

18:43 – Certa di partire forte Trento portandosi subito sul 3-1 all’inizio del terzo set, poi Simon accorcia le distanze e De Cecco a muro pareggia il conto dopo un’azione difensiva dei suoi strepitosa.

18:38 – La Copra Elior Piacenza vince il secondo set per 25-19. Ora i piacentini sono 2-0 nel totale dei set.

18:37 – 24-17, sette set-ball per Piacenza.

18:35 – 23-16 grazie allo scatenato Zlatanov.

18:35 – Male il muro di Trento e Zlatanov va a nozze con gli errori del gialloblù, 21-16, poi Tencati fa vedere come si fa il muro e porta Piacenza sul 22-16.

18:33 – Viene chiamato time-out sul 20-15 per Piacenza.

18:31 – Di nuovo con Holt in battuta Piacenza prova a scappare, 19-14 ora per i padroni di casa.

18:28 – Birarelli e Stoytchev discutono per quasi tutto il tempo del time-out su qualcosa che il coach vuol far fare al centrale, ma lui non vuole “farlo da solo”. Ovviamente sono abbastanza criptici i due per non farsi capire da tutti.

18:27 – De Cecco non va benissimo in battuta, Trento accorcia, poi Zlatanov porta i suoi sul 16-13 al secondo time-out tecnico.

18:26 – E con Papi ancora +3. 15-12 ora per Piacenza.

18:25 – Con capitan Zlatanov Piacenza riesce a restare sul +2, 13-11, poi con Simon va sul +3.

18:24 – La Copra Elior va sul +2 e Stoytchev chiama il time-out.

18:23 – Si procede sempre in sostanziale equilibrio, 11-10 per Piacenza ora.

18:21 – Con un turno in battuta di Holt, Piacenza torna in parità, 8-8.

18:19 – L’Itas Diatec Trentino va al primo time-out tecnico in vantaggio 8-6.
Monti prova a spronare i suoi a raggiungere prontamente il pareggio.

 

18:18 – Trento riesce a portarsi sul +2, 7-5.

18:16 – Equilibrato questo inizio di set, 4-4.

18:12 – Anche in apertura di questo set, come nel primo, viene chiesto il Video Check, ‘stavolta da Kaziyski per una schiacciata di Stokr data fuori e invece dopo il controllo si vede che la riga è stata toccata. Punto per Trento che va sull’1-1 e poi sul 2-1 con Birrarelli in battuta, ma De Cecco pareggia il conto.

18:12 – Comincia il secondo set ed è di nuovo di Piacenza il primo punto.

18:07 – Zlatanov mette a segno il 24-21 che vale tre palle-set, ma Stokr annulla la prima, poi Fei chiude il primo parziale sul 25-22 per Piacenza.

18:05 – Piacenza va sul 23-21, ma Raphael si è fatto male a un ginocchio e sta temporeggiando.

18:03 – Un mani fuori d’esperienza di Zlatanov porta Piacenza sul 22-20 quando Trento si stava avvicinando.

18:02 – Stoytchev è riuscito a distrarre Holt che pesta la linea sul servizio al rientro in campo.

18:01 – Piacenza esce da una situazione di parità grazie a un buon turno in battuta di Holt. Zlatanov e compagni sul 21-18. Stoutchev chiama il time-out per distrarre l’americano.

17:58 – Trento ristabilisce la parità sul 17-17 grazie a un grande Emanuele Birarelli.

17:57 – Papi fenomenale anche a muro, è così che segna il 17° punto di Piacenza, Trento a -3 ora.

17:56 – Ancora un punto per Papi dopo uno di Djuric per Trento e Piacenza va al secondo time-out tecnico sul 16-14.

17:53 – Le squadre lottano punto su punto, grandi scambi, bella pallavolo, siamo sul 15-13 per Piacenza ora grazie a Samuele Papi.

17:50 – Con un punto a testa per i rispettivi capitani, Zlatanov e Kaziyski, si va sul 10 pari.

17:49 – ora la reazione di Trento si fa sentire, parziale di 6-1 e 9 pari.

17:44 – Al primo time-out tecnico Piacenza è avanti 8-3.

17:43 – Inizio scoppiettante dei padroni di casa che volano sul 6-1.

17:41 – Piacenza si porta sul 4-1.

17:38 – Comincia a battere Piacenza ed è subito ace con Holt. 1-0 per i padroni di casa. Poi sulla seconda battuta dell’americano, Zlatanov chiede il Video Check perché per l’arbitro è stata pestata la linea durante il servizio. Alla fine dopo il controllo viene data palla contesa e il punto deve essere rigiocato.

17:37 – Questi i giocatori che si avvicenderanno in campo

17:35 – Sta per iniziare Gara 4 della Finale Scudetto. Trento è sul 2-1 e oggi potrebbe chiudere la serie, ma Piacenza, in casa propria al PalaBanca, è pronta a tutto per allungare la serie a Gara 4.

Finale Scudetto Volley Maschile | Gara 4 Piacenza – Trento

La Copra Elior Piacenza vuole rimediare alla batosta subita in Gara 3 mercoledì scorso, l’Itas Diatec Trentino vuole chiudere subito il discorso Scudetto e festeggiare già stasera.

Il PalaBanca di Piacenza ospita Gara 4 della finale Scudetto 2013, una partita potenzialmente decisiva, ma certamente Zlatanov e compagni faranno di tutto per allungare la serie a Gara 5 e rimandare tutto a domenica prossima.

A causa di questa partita è stato modificato il calendario della finale Scudetto femminile: la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza avrebbe avuto il diritto di disputare Gara 1 in casa, ma poiché nessuno dei proprietari e degli sponsor delle società ha voluto spostare la data, si comincia in casa dell’Imoco Conegliano (oggi alle 15), poi Piacenza disputerà Gara 2 e Gara 3 al PalaBanca.

Tornando alla finale maschile, i sestetti che scenderanno inizialmente in campo per Gara 4 dovrebbero essere gli stessi delle altre tre gare: Luca Monti schiererà De Cecco al palleggio, Fei opposto, Simon e Holt al centro, Zlatanov e Papi in posto 4, mentre
Radostin Stoytchev risponderà con Raphael in regia, Stokr opposto, Birarelli e Djuric centrali e, di banda, capitan Kaziyski e il neopapà Osmany Juantorena, che venerdì ha accolto la sua primogenita Victoria.
Il match sarà diretto dagli arbitri Daniele Rapisarda di Udine e Andrea Puecher di Rubano, in provincia di Padova.

Nella sfida tra Trento e Piacenza del 2009, in Gara 4 Trento vinse in tre set e pareggiò il conto sul 2-2, ma in Gara 5 al PalaTrento furono poi i piacentini a trionfare. Questa volta se Trento si aggiudicasse Gara 4, trovandosi già sul 2-1, potrebbe già alzare la Linkem Cup.

La partita sarà trasmessa in diretta tv su RaiSport 2 e in streaming su www.raisport.rai.it. Si potrà vedere anche all’estero e ascoltare in radio su LatteMiele.

Ecco qui come è andata finora la sfida Scudetto:

Gara 1 – giocata il 25 aprile
Itas Diatec Trentino – Copra Elior Piacenza 3-1 (20-25, 25-11, 25-19, 25-20)

Gara 2 – giocata il 28 aprile
Copra Elior Piacenza – Itas Diatec Trentino 3-1 (17-25, 25-22, 25-16, 32-30)

Gara 3 – giocata il 1° maggio
Itas Diatec Trentino – Copra Elior Piacenza 3-0 (25-12, 25-18, 25-19)

Ultime notizie su Serie A1 Pallavolo Maschile

Tutto su Serie A1 Pallavolo Maschile →