Il campo da gioco

Il campo da gioco nel rugby è delimitato dalle linee di meta e di touche, cioé le linee laterali. Il terreno tra la linea di meta e quella di fondo è chiamato area di meta; la linea di meta fa parte dell’area, quindi se il pallone viene schiacciato su di essa viene considerata meta. Nel

Il campo da gioco nel rugby è delimitato dalle linee di meta e di touche, cioé le linee laterali. Il terreno tra la linea di meta e quella di fondo è chiamato area di meta; la linea di meta fa parte dell'area, quindi se il pallone viene schiacciato su di essa viene considerata meta. Nel campo sono tracciate le linee dei 22 metri, a 22 metri appunto dalla meta, da dietro le quali viene calciato il pallone dopo che è uscito dal fondo e da dietro le quali si può calciare il pallone direttamente in touche. Le linee tratteggiate vengono utilizzate per definire la distanza che il pallone deve percorrere quando il gioco inizia (linea dei dieci metri) o riprende al centro del campo, e quando avviene una rimessa laterale (linea dei cinque metri). I pali della porta sono alti oltre quattro metri.