Attentato a Kabul: grave una funzionaria italiana dell’Onu

Attacco coordinato dei Talebani nel distretto di Borj-e Sharahah, dove hanno sede ministeri, organizzazioni internazionali e ambasciate. Almeno undici feriti, secondo la testimonianza di Gino Strada

Attacco dei Talebani a Kabul, capitale dell’Afghanistan: una sparatoria di oltre un’ora si è verificata nei pressi del City Center, la zona dove hanno sede ministeri, organizzazioni internazionali e ambasciate. Almeno undici le persone ferite, tra di loro anche una funzionaria italiana dell’Onu. In un primo momento la situazione non era sembrata non molto grave, ma poco fa la Farnesina ha annunciato: “La donna è in condizioni molto serie”.

Una portavoce di Emergency ha ha aggiunto: “Non ha riportato ferite da arma da fuoco, ma ha ustioni gravi sull’80% del corpo”. La donna italiana è stata ricoverata all’ospedale di Emergency, assieme a personale nepalese e a dei poliziotti afghani.

L’attacco è avvenuto nel distretto di Borj-e Sharahah e avrebbe coinvolto una guesthouse dell’Onu. Ma non si è trattato di un attentato isolato: altre esplosioni si sono sentite in varie zone della città, come spiega alla Bbc il capo della polizia di Kabul: “Si tratta di un attacco ben coordinato, ma le nostre forze sapranno gestirlo”.

In tutto gli assalitori sarebbero cinque. Un primo uomo si è fatto saltare in aria questa mattina – attentato rivendicato dal portavoce dei Talebani, Zabihullah Mujahid – altri due uomini sono stati fermati, o uccisi, dalla polizia, mentre altri due sono ancora impegnati nei combattimenti.

Questa la testimonianza di Gino Strada, con un post su Facebook:

Da circa mezz’ora si combatte a un chilometro dal Centro chirurgico di EMERGENCY a Kabul: sentiamo chiaramente le esplosioni e i rumori degli spari. Abbiamo ricevuto 5 feriti, tutti poliziotti. Due di loro – molto gravi – sono già in sala operatoria.

Pochi minuti fa, sempre il fondatore di Emergency ha aggiornato il conto dei feriti:

Aggiornamento da Kabul: 11 feriti portati all’ospedale di EMERGENCY, 8 di loro ricoverati