Giro del mondo a bordo dei blog

Nuovo appuntamento con il viaggio in giro per il mondo a bordo dei blog.America Latina ci segnala la storia di Alcides Moreno, lavavetri ecuadoriano immigrato di 37 anni, è sopravvissuto ad una caduta dal 47esimo piano della Solow Tower, un grattacielo all’angolo tra la 66esima Strada e la Seconda Avenue, nell’Upper East Side di Manhattan.Arigatò

Nuovo appuntamento con il viaggio in giro per il mondo a bordo dei blog.

America Latina ci segnala la storia di Alcides Moreno, lavavetri ecuadoriano immigrato di 37 anni, è sopravvissuto ad una caduta dal 47esimo piano della Solow Tower, un grattacielo all'angolo tra la 66esima Strada e la Seconda Avenue, nell'Upper East Side di Manhattan.

Arigatò ci parla di "Kouhaku uta gassen" un programma di Tv (NHK: canale nazionale) che va in onda il 31 dicembre di ogni anno. Breaking London ci segnala che Myspace ha lanciato la nuova piattaforma TV-multimedia chiamata Earwig, che tradotto significa forbicina, il piccolo animaletto.

Canada ci segnala che non si placano le polemiche sul delitto di Aqsa Parvez, la giovane strangolata dal padre perchè non voleva portare l'hijab. Mentre (Re)Think America ci parla dei tranquilli quartieri residenziali trasformati in campus satelliti, con relativi party, per la disperazione dei vicini e dell'ordinanza della citta' di Boston che cerchera' di mettere ordine nel settore dell'affitto selvaggio.

Fuori dal Ghetto ci segnala l'iniziativa di Lilia Binah, direttrice del Day Care Center for the Elderly di Kiryat-Tivon, in Israele, ha sviluppato un trattamento terapeutico per donare serenità, conforto e maggiore consapevolezza di sé agli anziani.

Eureka ci segnala che ieri è stata firmata dai rappresentanti di 27 membri dell’Unione Europea il “Trattato Europeo” che dovrebbe portare alla nuova Costituzione Europea. Asia e dintorni ci parla delle contraddizioni della Malaysia che combina modernità e tradizione islamica, sviluppo economico, un tentativo di melting pot e donne velate da capo a piedi.

Sostenibile dedica invece una lunga serie di post alle Presidenziali USA 2008. La Pulce di Voltaire ci parla dei molti nodi da sciogliere nel Libano, i sauditi hanno dato via libera alla candidatura di un presidente cristiano maronita, il generale Michel Suleiman.