Hezbollah sulla lista dei terroristi UE, la Francia chiede l’iscrizione

Giro di vite per la diplomazia francese, che volta le spalle al movimento politico libanese.

di sara

Il ministro degli esteri d’oltralpe Laurent Fabius ha stupito esprimendo ufficialmente la suddetta richiesta nella serata di ieri. Al meeting ‘Friends of Syria’ organizzato ad Amman (capitale della Giordania), Fabius ha infatti chiarito la volontà della Francia di condannare il braccio armato del movimento politico sciita (già considerato come un’organizzazione terrorista dagli Stati Uniti, da Israele e da alcuni stati europei) mettendo fine ad una politica di tentennamenti e reticenza che era stata spinta dalla paura di destabilizzare il Libano, nel quale gli Hezbollah giocano un ruolo chiave, e anche nel forte timore di rappresaglie contro la Finul, forza elle nazioni unite impegnata nel sud del paese, nella quale operano circa 900 soldati francesi.
La presa di posizione prosegue nella direzione di un simile atteggiamento già sostenuto dal Regno Unito, interviene a qualche ora dalla visita a Parigi del primo ministro britannico David Cameron, tiene conto della convinzione tedesca per la quale dietro l’attacco perpetuato in Bulgaria nel 2012 ci sarebbero proprio gli armati del medesimo gruppo, ed è stato innescato dal sostegno armato degli Hezbollah al regime di Bachar Al-Assad, come conferma una dichiarazione dello stesso Fabius:

Tenuto conto delle decisioni prese da Hezbollah e del fatto che ha combattuto aspramente contro la popolazione siriana, confermo che la Francia proporrà d’iscrivere la branca militare de Hezbollah sulla lista delle organizzazioni terroriste [dell’UE].

Photo by KHALIL MAZRAAWI/AFP/Getty Images. Tutti i diritti riservati.

Via | francetvinfo.fr

I Video di Blogo

Ultime notizie su Unione Europea

Tutto su Unione Europea →