Rivoli, omicidio passionale: ucciso Moreno De Lillo. L’assassino confessa

Omicidio passionale a Rivoli: ucciso a coltellate Moreno De Lillo, 42 anni. L’assassino, di 23 anni: “l’ho fatto per gelosia”.

di remar


Avrebbe ucciso per gelosia Diego P., l’operaio 23enne arrestato con l’accusa di aver assassinato a coltellate, a Rivoli (Torino), Moreno De Lillo, 42 anni. Il giovane, arrestato nella notte dai carabinieri, ha ammesso le sue responsabilità.

Secondo la ricostruzione degli investigatori Diego P. nella tarda serata di ieri avrebbe bloccato il campanello di casa della vittima con del nastro adesivo. De Lillo è allora sceso in strada per per rendersi conto dell’accaduto: varcata la soglia del portone è stato raggiunto da più coltellate, alla gola e agli arti superiori, che che non gli hanno lasciato scampo.

L’arma, con una lama lunga 29 centimetri, è stata ritrovata su indicazione del 23enne nella zona industriale di Collegno. Dietro l’omicidio ci sarebbe quindi un movente passionale.

Diego P. secondo le indagini si era invaghito di una ragazza romena di 23 anni, compagna di De Lillo e che ieri sera era in casa quando il citofono ha iniziato a suonare senza fermarsi. Interrogata la ragazza ha detto che tra lei e Diego P. c’era solo un normale rapporto di amicizia.

Foto | © TMNews