Sciopero Nazionale 24 ore: venerdì 9 luglio 2010 fermi bus, tram, metro, treni

Rinvio dopo rinvio, la data dello Sciopero Nazionale slittato dal 24 marzo al 23 aprile, dal 28 maggio al 25 giugno, e riprogrammata per venerdì 9 luglio dal comunicato sindacale unitario firmato dalle segreterie nazionali delle Organizzazioni sindacali Orsa Trasporti, Fit-Cisl, Fast, Faisa, Filt-Cgil e Uiltrasporti, per non sovrapporsi con lo sciopero generale della CGIL

di cuttv


Rinvio dopo rinvio, la data dello Sciopero Nazionale slittato dal 24 marzo al 23 aprile, dal 28 maggio al 25 giugno, e riprogrammata per venerdì 9 luglio dal comunicato sindacale unitario firmato dalle segreterie nazionali delle Organizzazioni sindacali Orsa Trasporti, Fit-Cisl, Fast, Faisa, Filt-Cgil e Uiltrasporti, per non sovrapporsi con lo sciopero generale della CGIL del 25 giugno, si avvicina.

Nella capitale, venerdì lo sciopero di 24 ore fermerà il trasporto pubblico locale delle aziende Atac e Roma Tpl, quindi rispettando le fasce di garanzia previste dalla legge (da inizio servizio sino alle 8.30 e poi dalle 17 alle 20), tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine corse saranno possibili disagi a bus, tram, metrò, ferrovie Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo, e nella notte tra giovedì 8 e venerdì 9, anche ai bus notturni delle linee identificate con la lettera n.

La protesta ovviamente potrebbe estendersi anche a verificatori, addetti alle biglietterie e ai parcheggi e ausiliari del traffico per l’intero turno di lavoro, mentre dalle ore 21 dell’8 luglio a quelle del giorno dopo, sembra confermata l’agitazione del personale ferroviario e degli appalti delle Fs. Insomma un venerdì nero al quale conviene prepararsi in anticipo.

Foto: Flickr

I Video di Blogo