Benvenuti

Una storia lunga quasi due secoli. Correva, infatti, l’anno 1823 quando, in una cittadina nel cuore dell’Inghilterra, nacque il rugby. La leggenda narra che in una giornata come un’altra di quell’anno, nel college di Rugby (appunto), si stava svolgendo una partita di football, un calcio primordiale senza regole, un tutti contro tutti dove tutto era

Una storia lunga quasi due secoli. Correva, infatti, l'anno 1823 quando, in una cittadina nel cuore dell'Inghilterra, nacque il rugby. La leggenda narra che in una giornata come un'altra di quell'anno, nel college di Rugby (appunto), si stava svolgendo una partita di football, un calcio primordiale senza regole, un tutti contro tutti dove tutto era permesso, falli e violenza compresi, tranne una cosa: prendere il pallone con le mani. William Webb Ellis, studente e pessimo giocatore di football, si ritrovò il pallone tra i piedi e decise che, se non c'erano regole, allora anche l'unica esistente andava disattesa. Raccolse il pallone tra le mani e iniziò a correre, indisturbato, fino alla porta, dove depositò il pallone, facendo, di fatto, nascere il gioco del rugby. Leggenda o storia? Non si sa, ma è bello immaginare che questo sport così nobile sia nato dal coraggio di ribellarsi allo status quo. Allo stesso modo, con la stessa volontà, nasce questo blog. Per ribellarsi all'informazione sportiva che monopolizza stampa, tv e web con i soliti, pochi, sport, lasciando nell'oblio tutti gli altri, rugby compreso. Dopo un 2007 alla ribalta, con i successi del 6 Nazioni e i Mondiali di Francia, la palla ovale rischia di tornare nell’ombra, di eclissarsi. Dopo un'overdose di mischie e mete gli appassionati storici così come i neofiti, ammaliati dalla palla ovale, potrebbero vivere ora una crisi d'astinenza, dovuta all’assenza di informazioni e notizie. Per questo nasce questo blog. Per portare, ogni giorno, news, informazioni, curiosità e risultati dal mondo della palla ovale, con un occhio di riguardo per il rugby italiano, ma senza scordare le grandi patrie ovali e anche le piccole realtà che stanno crescendo. Tutto sui campionati più importanti, sui tornei internazionali, con commenti alle partite, interviste, video e audio, così come curiosità e stranezze da tutti i campi di rugby. Ma non solo attualità, perché Rugby 1823 vuole anche raccontare, a modo suo, le regole del gioco, la storia di questo sport e le gesta dei suoi grandi, indimenticati, campioni.

Insomma, mentre i campionati nazionali sono agli inizi, mentre le nazionali si stanno rinnovando, in vista del prossimo 6 Nazioni, con molti dubbi e poche certezze, qui scopriremo, passo dopo passo, come in una maul avanzante, tutte le notizie dal mondo ovale. Perché, anche se nell'ombra del grande circo mediatico, il fango e l’orgoglio continuano a vivere e a venir raccontati.