Milano, il trans brasiliano Lutenberg Da Silva Barru morto con una coltellata al petto. Si ipotizza suicidio

Il trans brasiliano Lutenberg Da Silva Barrus è stato trovato morto nel suo appartamento a Milano: si ipotizza che si sia tolto la vita con una coltellata al petto.


Lutenberg Da Silva Barrus, transessuale brasiliano di 38 anni, è stato trovato morto ieri nella sua abitazione in via Montalbino a Milano, trafitto da una coltellata al petto. A dare l’allarme è stato il suo convivente, anche lui transessuale brasiliano, preoccupato perché non riusciva a mettersi in contatto con lui.

Al momento l’ipotesi più plausibile è che si sia trattato di un suicidio, ma gli inquirenti non si sentono di escludere la pista dell’omicidio. Patrizia, così si faceva chiamare Barrus, soffriva di gravi crisi depressive e da tempo assumeva psicofarmaci.

Potrebbe esser stato questo, quindi, il motivo che l’ha spinto a togliersi la vita. A supporto di questa ipotesi, inoltre, ci sarebbero anche due ferite più lievi notate dal medico legale accanto a quella fatale, probabili tentativi di conficcare la lama. A chiarire ogni dubbio, comunque, ci penserà l’autopsia, in programma sabato a Milano.

Via | Il Messaggero

I Video di Blogo