Sul set romano di ‘Senza nessuna pietà’ con Pierfrancesco Favino

Siamo andati al Pigneto a curiosare sul set del film “Senza nessuna pietà”, opera prima di Michele Alhaique, con Pierfrancesco Favino.

Con Pierfrancesco Favino che faceva gli onori di casa, in tutti i sensi, nella doppia veste di attore e produttore del film “Senza nessuna pietà”, siamo stati fra i pochi esclusivi visitatori sul set. Nel cuore del Pigneto.

“Senza nessuna pietà” è prodotto da Rai Cinema, Lungta Film. Tra gli interpreti Greta Scarano (Tania), Claudio Gioè (Roscio), Isir Peynado (Pilar) e Dayami Couret (Maria), Adriano Giannini e Ninetto Davoli.

Si tratta di un film nuovo e prepotente, interamente ambientato a Roma. Qui siamo nella pancia di uno dei quartieri più vivi della città. Quel Pigneto che ospita sempre innovazione e tradizione.

Favino, che ci ha confessato di aver un ottimo rapporto con il web e con il social (quindi potete scatenarvi a criticarlo sul sito ufficiale che controlla regolarmente!), ci spiega come la casa sia stata “totalmente scenografata” per l’occasione. Sembra incredibile, vero?

Nella foto di copertina (by Angelo Di Pietro) ci sembra di essere in una deformazione attuale di un famoso ritratto realistico di Gerolamo Induno (Triste Presentimento).

La trama del film del resto è drammaticamente, attuale e moderna.

Mimmo (Pierfrancesco Favino) vorrebbe fare solo il muratore, perché gli piace più costruire palazzi che rompere ossa. Invece recuperare crediti, con le cattive, è parte integrante del suo mestiere, almeno secondo il signor Santili (Ninetto Davoli), suo zio nonché datore di lavoro. Mimmo vive in un mondo feroce dove si rispettano regole e ruoli, se si vuol tirare a campare senza problemi: giusto o sbagliato che sia, è l’unico mondo che conosce. Tutto cambia quando nella sua vita irrompe Tania (Greta Scarano), una ragazza bellissima che il Roscio (Claudio Gioè), il suo migliore amico, ha “rimediato” come intrattenimento per Manuel (Adriano Giannini), il figlio di Santili. Costretti da un imprevisto a passare la notte insieme, Mimmo e Tania si scopriranno uniti dal bisogno di sentirsi amati e dalla voglia di sfuggire a un destino già segnato. Ma non si può sperare in una nuova vita senza fare i conti con la vecchia.

I Video di Blogo

Video: punto stampa di Conte a Cerignola