Pdl e Pd come Pc e Mac

Chi di voi ha un po’ di dimestichezza con le tecnologie di computer, conoscerà la lunga diatriba tra mondo PC/Windows e mondo Macintosh (per cui vi rimandiamo ai colleghi di Melablog). In questi ultimi anni trovate un esempio di questa diatriba in vari spot Apple che confrontano i due universi tecnologici come interpretati da due

Chi di voi ha un po’ di dimestichezza con le tecnologie di computer, conoscerà la lunga diatriba tra mondo PC/Windows e mondo Macintosh (per cui vi rimandiamo ai colleghi di Melablog). In questi ultimi anni trovate un esempio di questa diatriba in vari spot Apple che confrontano i due universi tecnologici come interpretati da due attori: uno cool, semplice e carino (ovviamente il Mac), ed uno invece impacciato e invariabilmente sfigato o ridicolo nel suo voler reggere la competizione (il comunque simpatico PC).

Oggi, l’idea di questa campagna è stata assunta anche per confrontare i due partiti principali di questa campagna elettorale italiana, PD e PDL. Come vedete nel video qui riportato, infatti, alcuni ragazzi del circolo online Barack Obama del PD hanno messo in scena una riproposizione di questi spot, con protagonisti per l’appunto i due partiti impersonati da altrettanti personaggi.

Al di là di come la si pensi, insomma, la rete dà grandi possibilità di sposare creatività e passione politica, come d’altra parte già dimostrato dal fenomeno Yes We Can – legato alla campagna a supporto di Barack Obama in America – e dal video Apoyo a Zapatero, che ha addirittura introdotto un gesto-simbolo (derivato dalla traduzione in linguaggio dei segni del nome del Presidente spagnolo, come si vede a inizio filmato) per Zapatero e i suoi sostenitori.

Lì un ruolo fondamentale l’avevano i VIP sostenitori dei due candidati, mentre per ora da noi queste cose derivano dalla base. Ma chissà che anche da noi qualche personaggio importante non si schieri direttamente a favore di Berlusconi e Veltroni, magari proprio sfruttando le capacità virali di internet.

I Video di Blogo