Crotone, cadavere rinvenuto in una baracca: si ipotizza omicidio

Il corpo aveva del fil di ferro legato al collo, segno che il decesso sarebbe avvenuto per soffocamento. Sarà l’autopsia a stabilire se si sia trattato di omicidio o di suicidio.

Macabro ritrovamento ieri sera a Crotone, nel quartiere di San Francesco. Il corpo senza vita di un uomo non ancora identificato è stato rinvenuto in una baracca in prossimità del fiume Esaro, a circa 200 metri dalla stazione dei treni.

Il corpo era in avanzato stato di composizione e si stima che potrebbe esser rimasto lì per almeno una settimana prima di esser scoperto da alcuni ragazzini che stavano giocando nell’area.

Stando alle prime indiscrezioni la vittima sarebbe un cittadino romeno di 57 anni. Le cause del decesso non sono ancora state accertate, l’autopsia sarà eseguita a breve, ma gli inquirenti ritengono che l’uomo sia stato soffocato con un fil di ferro rinvenuto legato intorno al suo collo.

Al momento non è possibile escludere l’ipotesi che l’uomo si sia tolto la vita, né che sia stato ucciso. Sarà l’autopsia a fornire maggiori dettagli sulla vicenda.

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →