Berlusconi ritira il Lodo Alfano

Dopo le critiche del Presidente Napolitano, mossa a sorpresa del Premier Silvio Berlusconi, che dopo mesi di tira e molla ha deciso di ritirare il Lodo Alfano, ponendo una pietra tombale sulla controversa legge di tutela delle alte cariche dello Stato.«Non cambia nulla con l’intervento del presidente della Repubblica – dice il primo ministro -.

di luca17


Dopo le critiche del Presidente Napolitano, mossa a sorpresa del Premier Silvio Berlusconi, che dopo mesi di tira e molla ha deciso di ritirare il Lodo Alfano, ponendo una pietra tombale sulla controversa legge di tutela delle alte cariche dello Stato.

«Non cambia nulla con l’intervento del presidente della Repubblica – dice il primo ministro -. A questo punto io chiederò che quella legge costituzionale venga ritirata. Il lodo Alfano porta con sé un meccanismo farraginoso per l’approvazione e in questo modo serve soltanto a dare fiato alle polemiche strumentali dell’opposizione».

Lecito chiedersi come mai se ne sia accorto soltanto adesso. Ma la spiegazione sarebbe insita nella recente intervista alla Frankfurte Allgemeine:

«Questa legge non è stata una mia iniziativa, ma una proposta del mio partito. Io non sono più interessato a portarla avanti. Non voglio che si dica che faccio leggi ad personam, leggi vergogna. Altro che leggi vergogna. Sono sedici o diciassette anni che vengo perseguitato dai magistrati per fatti già chiariti»

E ora che succederà?

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →