Visto da destra – La legge 194, il monito del Papa e il silenzio di Berlusconi

Peccato, che il centrodestra non riesca a trovare una posizione unitaria sul dibattito sollevato dalle dichiarazioni di ieri del Sommo Pontefice che, ricevendo gli esponenti del “Movimento per la vita”, ha additato la legge 194 come “ulteriore ferita nella nostra società già gravata da profonde sofferenze”.Mara Carfagna a nome del governo, fa capire che il

Peccato, che il centrodestra non riesca a trovare una posizione unitaria sul dibattito sollevato dalle dichiarazioni di ieri del Sommo Pontefice che, ricevendo gli esponenti del “Movimento per la vita”, ha additato la legge 194 come “ulteriore ferita nella nostra società già gravata da profonde sofferenze”.

Mara Carfagna a nome del governo, fa capire che il Santo Padre ha ragione (“la cultura della vita effettivamente è stata svilita”) ma la 194 non si tocca (“il problema non è discutere la 194”). A sostegno, quindi, del monito di Benedetto XVI si schiera solo l’ala teocon del Pdl.

Chiedono al premier che aborto e maternità entrino subito nell’agenda politica del Parlamento “poiché – dice Alessandra Mussolini – sono emergenze sociali da affrontare immediatamente”. La politica, insomma “deve assumersi le sue responsabilità” (Lupi) valorizzando la maternità e “ponendo rigorosi vincoli all’eugenetica” (Roccella).

Per capire questa profonda discrasia presente nella maggioranza sul tema dell’aborto, è necessario prendere atto che Silvio Berlusconi (che di solito detta la linea) ha preferito, stavolta, non esprimersi replicando, in un certo senso, quanto già fatto in campagna elettorale. Su simili temi, che intaccano i valori dei singoli, infatti, il Cavaliere (furbo!), a dichiarazioni che potevano solo generare divisione, preferì il silenzio. Proprio come ora.

Perché? E’ evidente che dietro la mossa del premier si cela una conoscenza profonda del suo elettorato costituito da posizioni variegate in materia di aborto e vita. L’esclusione di Ferrara da un progetto politico unitario, avrà pure insegnato qualcosa?