Yara Gambirasio: archiviazione per Mohammed Fikri

Fascicolo chiuso, come disposto dal gip di Bergamo Patrizia Ingrascì. Il 30nne marocchino era l’unico indagato nell’inchiesta sulla morte di Yara.

di remar

Mohammed Fikri esce una volta per tutte dall’indagine sull’omicidido di Yara Gabirasio, le 13enne di Brembate (Bergamo) rapita a novembre del 2010 all’uscita dalla palestra e trovata cadavere tre mesi dopo in un terreno di Chignolo d’Isola, a 10 chilometri di distanza dal luogo della scomparsa.

Fikri era finora l’unico indagato (prima per omicidio poi per favoreggiamento) per la morte di Yara, per un’indagine che ormai sembra avvitata su se stessa tra migliaia di dna prelevati, a caccia del profilo genetico del killer, e mitomani senza scrupoli.

L’archiviazione di Fikri è stata disposta dal gip di Bergamo. L’operaio marocchino, la notte in cui si Yara è stata uccisa, il 26 novembre di 3 anni fa, dopo la scomparsa, era al lavoro in un cantiere di Mapello in cui gli investigatori arrivarono seguendo il fiuto cani molecolari.

L’operaio era finito nella maglie dell’inchiesta dopo la traduzione di alcune sue frasi intercettate. Traduzioni che si sono poi rivelate erronee secondo successive perizie.

Nella prima traduzione di una telefonata con la ragazza era emerso che la donna al telefono gli avesse chiesto:

L’hanno uccisa vicino al cancello?

Per il perito, il dialogo fra Fikri e la fidanzata ci fu quando la donna aveva già saputo del delitto dai telegiornali e visto il cancello del cantiere in tv.

Fikri a sua volta, sempre secondo la prima perizia aveva risposto con:

Non so, può essere.

Un’altra conversazione di Fikri con un amico era stata inizialmente tradotta con:

Non l’ho uccisa io.

Per il perito la parola uccidere non è mai stata pronunciata da Fikri, che avrebbe invece detto:

Mio Dio, mio Dio facilitam nella partenza.

Alla stessa conclusione erano arrivati il consulente del pm di Bergamo e il legale di Fikri. A maggio l’incidente probatorio su quattro telefonate fatte dall’operaio, e oggetto della nuova perizia eseguita da un docente universitario di Lingue orientali, è stato l’ultimo passo verso l’archiviazione del fascicolo a carico del marocchino.

© Foto TM News

I Video di Blogo

Ultime notizie su Yara Gambirasio

Tutto su Yara Gambirasio →