Casalesi e Spartacus: parlano i protagonisti

Qualche passaggio da un paio di articoli di stamattina in cui parlano persone simbolo del maxiprocesso Spartacus, finalmente giunto al capolinea del secondo grado di giudizio. Roberto Saviano superstar, su Il Corriere: I settanta giornalisti che affollano l’aula Ticino del carcere di Poggioreale, principali testate nazionali, diretta televisiva, inviati da Francia, Inghilterra e Spagna, sono

di

Qualche passaggio da un paio di articoli di stamattina in cui parlano persone simbolo del maxiprocesso Spartacus, finalmente giunto al capolinea del secondo grado di giudizio. Roberto Saviano superstar, su Il Corriere:

I settanta giornalisti che affollano l’aula Ticino del carcere di Poggioreale, principali testate nazionali, diretta televisiva, inviati da Francia, Inghilterra e Spagna, sono solo farina del suo sacco. Questo è il «suo» processo, è la versione giudiziaria di Gomorra, almeno così viene vissuta.

Quando il magistrato Franco Roberti gli fa un cenno per dire che è ora, la corte sta entrando in aula, si alza di scatto. «Eccolo», flash, taccuini, tutti intorno a lui, Saviano che divora il «suo» processo e poi sparisce.

Il colonnello dei carabinieri Carmelo Burgio, già capo dei parà del Tuscania e del Gis, responsabile dell’inchiesta dietro al processo Spartacus, su Il Giornale:

La sentenza di domani (oggi, ndr) cosa può significare nelle strategie interne ai clan del Casertano?
Sarebbe un colpo durissimo che potrebbe portare anche a ridisegnare nuovi equilibri tra chi è condannato al carcere eterno e chi è invece fuori. Il nervosismo è palpabile.

Un passaggio del dispositivo della sentenza, che leggete per intero qui su Interno 18, in quello che può essere considerato un durissimo lieto fine per lo Stato Italiano:

ergastolo con isolamento diurno per anni due per Bidognetti Francesco, Caterine Giuseppe, lovine Antonio, Schiavone Francesco nato il 3.3.1954; Schiavone Francesco nato il 6.1.1953, Schiavone Walter e Zagaria Vincenzo;

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →