UK, lascia la figlia da sola a casa per 5 giorni: 18 mesi di carcere per Natalie Terry

Natalie Terry è stata condannata a 18 mesi di carcere per aver lasciato a casa da sola per cinque giorni la figlia di appena 6 anni Shekinha


Natalie Terry, la 28enne che vedete in foto, è stata condanna dal tribunale di Maidstone, nella contea inglese del Kent, a 18 mesi di carcere per crudeltà nei confronti di un minore, la figlia Shekinha, di 6 anni.

I fatti risalgono al novembre 2010 quando Natalie se ne andò di casa e lascio la bimba da sola per quasi cinque interi giorni, tra il disordine e la sporcizia. La piccola ci cibò soltanto di patatine in bustina e yogurt, poi, dopo cinque giorni, decise di chiedere aiuto ad una vicina di casa.

Quando Natalie Terry fece ritorno – pare che in quei giorni avesse lavorato giorno e notte per rimettere in sesto la sua situazione finanziaria – la figlia era già stata consegnata alle autorità. Di fronte al suo rifiuto di riprendersi Shekinha, la piccola fu affidata alle cure della nonna.

La tesi della difesa non è riuscita a convincere i giudici e far evitare il carcere alla donna:

E’ seriamente pentita per quanto accaduto. Aveva da poco lasciato, dopo otto mesi, un rifugio per donne vittime di violenza domestica ed è stata sopraffatta dalla nuova situazione: una casa di cui prendersi cura, una bimba piccola ed un affitto da pagare. Si è tirata indietro e si è chiusa in sé stessa, non riesce a spiegarsi come sia potuto accadere.

E ieri è arrivata la condanna: Natalie Terry dovrà scontare 18 mesi in carcere, mentre la figlia, che ora ha 8 anni, continua a rimanere presso l’abitazione dei nonni.

Via | Mirror

I Video di Blogo